Meta-navigazione

Details


Risultato 3º trimestre 2015

5 novembre 2015, ore 07.15 (ore 09.00 conferenza telefonica)



Risultato 3º trimestre: rapporto intermedio da gennaio a settembre 2015

Nei primi nove mesi del 2015, il fatturato netto di Swisscom è salito di CHF 22 milioni, ossia +0,3% rispetto all’anno precedente e ha raggiunto la cifra di CHF 8’651 milioni. Senza tenere conto delle acquisizioni di aziende, sulla base di valute costanti, il fatturato netto ha registrato un aumento di CHF 103 milioni, ossia del 1,2%.


Risultati

Indicatori 1º gennaio – 30 settembre 2015


 

1.1. - 30.9.2014

1.1. - 30.9.2015

Variazione

Fatturato netto (in milioni di CHF)

8‘629

8‘651

0,3%

Risultato d’esercizio al lordo di ammortamenti, EBITDA (in milioni di CHF)

3‘372

3‘099

-8,1%

Risultato d’esercizio EBIT (in milioni di CHF)

1‘839

1‘554

-15,5%

Utile netto (in milioni di CHF)

1‘349

1‘058

-21,6%

Collegamenti Swisscom TV in Svizzera (al 30.9. in migliaia)

1‘125

1‘275

13,3%

Collegamenti di comunicazione mobile in Svizzera (al 30.9. in migliaia)

6‘499

6‘618

1,8%

Fatturato da contratti per offerte combinate (in milioni di CHF)

1‘405

1‘647

17,2%

Collegamenti a banda larga Fastweb (al 30.9. in migliaia)

2‘016

2‘172

7,7%

IInvestimenti (in milioni di CHF)

1‘727

1‘737

0,6%

Di cui investimenti in Svizzera (in milioni di CHF)

1‘232

1‘302

5,7%

Collaboratori del Gruppo (posti a tempo pieno al 30.9.)

21‘075

21‘603

2,5%

Di cui collaboratori in Svizzera (posti a tempo pieno al 30.9.)

18‘220

18‘936

3,9%



Comunicato stampa 5 novembre 2015, ore 07.15

«Calo dei prezzi per il roaming, effetti del cambio e una concorrenza agguerrita: questi i fattori che hanno caratterizzato l’andamento nel terzo trimestre», commenta il CEO, Urs Schaeppi. «Alla luce delle difficoltà congiunturali, sono soddisfatto del nostro risultato. Rispettivamente, siamo riusciti ad incrementare sia il fatturato che il risultato di esercizio EBITDA. Sul mercato italiano, Fastweb ha messo a segno una crescita positiva del 7,7% del numero di clienti.»