Meta-navigazione

Risultato semestrale 2017


18 agosto 2017, ore 07.15 (ore 9.00 conferenza telefonica) 



Risultato semestrale: rapporto intermedio da gennaio a giugno 2017

Nel primo semestre 2017 il fatturato netto di Swisscom è diminuito di 79 milioni di CHF (–1,4%), attestandosi a 5’690 milioni di CHF. Nel core business svizzero, il fatturato si è contratto di 110 milioni di CHF (–2,4%) in ragione della continua pressione concorrenziale. Il fatturato prodotto con i servizi di telecomunicazione ha subito un calo di 76 milioni di CHF (–2,3%), dovuto, per metà, al numero di utenti in flessione nella telefonia di rete fissa e per l’altra metà alle riduzioni di prezzo, al roaming incluso, nonché alla diminuzione nel settore della clientela aziendale.

Il fatturato della società affiliata italiana Fastweb è aumentato di 42 milioni di EUR (+4,8%), fino a raggiungere i 923 milioni di EUR, sulla scia della crescita del numero di clienti e dell’incremento del volume d’affari Wholesale.

Il risultato d’esercizio al lordo di interessi, imposte e ammortamenti (EBITDA) di Swisscom è cresciuto di 33 milioni di CHF (+1,5%), raggiungendo 2’260 milioni di CHF. Tale rialzo è riconducibile principalmente all’aumento dell’EBITDA di Fastweb, che è cresciuto di 68 milioni di EUR (+20,3%) fino a toccare i 403 milioni di EUR. Questo risultato comprende proventi unici da contenziosi pari a 95 milioni di EUR (anno precedente: 55 milioni di EUR). Al netto di tali proventi, l’EBITDA di Fastweb ha segnato un aumento del 10,0%, equivalente a 28 milioni di EUR. Nel core business svizzero si è registrata una riduzione dell’EBITDA di 29 milioni di CHF (–1,5%). È stato possibile compensare gran parte della flessione del fatturato con una gestione attiva dei costi. Il risultato d’esercizio (EBIT) di Swisscom è aumentato di 68 milioni di CHF (+6,0%) e si assesta a CHF 1’203 milioni per effetto della crescita dell’EBITDA e dei minori ammortamenti. A seguito del rialzo del risultato d’esercizio, l’utile netto ha mostrato un incremento di 51 milioni di CHF (+6,5%), collocandosi a 839 milioni di CHF.

Gli investimenti di Swisscom sono diminuiti di 136 milioni di CHF (–11,4%), assestandosi a 1’057 milioni di CHF. In Svizzera sono calati di 148 milioni di CHF (–16,9%), fermandosi a 728 milioni di CHF, soprattutto a causa degli slittamenti temporali nell’estensione della rete. L’espansione delle reti a banda larga continua tuttavia ad avanzare. A fine giugno 2017 si contano in Svizzera oltre 2,7 milioni di collegamenti dotati delle tecnologie a fibra ottica di ultima generazione. Nel complesso Swisscom ha portato la banda ultralarga con oltre 50 Mbit/s in circa 3,7 milioni di abitazioni e spazi commerciali. Gli investimenti di Fastweb sono cresciuti di 16 milioni di EUR (+5,6%) fino a 302 milioni di EUR, soprattutto in seguito ai maggiori stanziamenti indotti dai clienti.


Risultati


Indicatori 1º gennaio – 30 giugno 2017


 

1.1. – 30.06.2016 1.1. – 30.06.2017 Variazione
Fatturato netto (in milioni di CHF) 5’769 5’690 -1.4%
Risultato d’esercizio al lordo di ammortamenti, EBITDA (in milioni di CHF) 2’227 2’260 1,5%
Risultato d’esercizio EBIT (in milioni di CHF) 1’135 1’203 6,0%
Utile netto (in milioni di CHF) 788 839 6,5%
Collegamenti Swisscom TV in Svizzera (al 30.6. in migliaia) 1’351 1’447 7,1%
Collegamenti di comunicazione mobile in Svizzera (al 30.6. in migliaia) 6’623 6’589 -0,5%
Fatturato da contratti per offerte combinate (in milioni di CHF) 1'213
1'370
12,9%
Collegamenti a banda larga Fastweb (al 30.6. in migliaia) 2’257 2’411 6,8%
Investimenti (in milioni di CHF) 1’193 1’057 -11,4%
Di cui investimenti in Svizzera (in milioni di CHF) 876
728
-16,9%
Collaboratori del Gruppo (posti a tempo pieno al 30.6.) 21’443 20’775 -3,1%
Di cui collaboratori in Svizzera (posti a tempo pieno al 30.6.) 18’754 17’974 -4,2%


Comunicato stampa 17 agosto 2017, ore 07.15 


Sulla rotta giusta: Swisscom si afferma con successo sul mercato  

CEO Urs Schaeppi in merito al risultato del primo semestre: «Nel secondo trimestre Swisscom ha mostrato un rendimento molto solido sul mercato. Abbiamo introdotto con successo inOne, le offerte combinate e il settore televisivo sono in crescita. Anche Fastweb sta andando bene e ha incrementato il contributo all’EBITDA di Swisscom. Si è confermata la flessione della telefonia di rete fissa e ciò, unitamente all’accesa concorrenza, fortemente trainata dalle campagne promozionali, ha comportato una lieve riduzione del fatturato conseguito con i servizi di telecomunicazione. Tuttavia, grazie alle nostre iniziative volte all’abbassamento dei costi siamo riusciti a compensare gran parte del calo, e nonostante la pressione sui costi e l’agguerrita concorrenza predatoria siamo sulla rotta giusta per l’esercizio 2017. Possiamo pertanto continuare a investire con il massimo impegno nell’ampliamento delle nostre reti e quindi nel futuro della Svizzera. Sono particolarmente lieto che recentemente l’Università di San Gallo abbia premiato Swisscom come una delle aziende più innovative della Svizzera.»