Meta-navigazione

Intervista ad Alexander Kramer





Intervista ad Alexander Kramer, responsabile Product management per servizi internet

«Su internet la sicurezza assoluta non esiste, però gli utenti possono navigare un po’ più tranquilli.»

Meno computer infetti da virus e meno furti di dati personali: questo è l’obiettivo di Internet Guard, la guardia del corpo virtuale che Swisscom offre da oggi a tutti gli utenti della sua rete. Alexander Kramer, responsabile Product management dei servizi internet, spiega come.

Denise Liebchen, 12 giugno 2018

Alexander Kramer, ogni giorno Swisscom blocca 250 000 accessi a siti web dannosi. Da oggi, però, i suoi utenti internet sono protetti anche da Internet Guard. Perché?

Finora bloccavamo le pagine di phishing che circolano sulla rete Swisscom. Si tratta di pagine web che danno l’impressione di essere autentiche ma in realtà vanno a caccia di dati personali. Quando scopriamo un attacco grave avvertiamo gli utenti. Ma a quel punto il danno è già stato fatto. A volte dobbiamo scollegare i clienti dalla rete per proteggere gli altri utenti e l’intera rete. Internet Guard invece fa prevenzione.

In che modo?

È in grado di riconoscere un maggior numero di siti web pericolosi e di bloccarli più rapidamente. Internet Guard, infatti, usa una nuova fonte esterna di liste nere mondiali che comprendono anche i malware, ovvero i programmi dannosi che infettano gli apparecchi durante la navigazione.

Secondo quali criteri un sito viene aggiunto a una lista nera e classificato come pericoloso?

Ci sono molti criteri, come: il sito non è quello che dice di essere? Un esempio: nell’indirizzo web c’è scritto «swisscomm.ch» con due m anziché «swisscom.ch»? Il sito richiede indebitamente dati personali? I programmi di cui il sito offre l’installazione sono dannosi?

Bloccare siti web non significa censurare internet?

No, perché non blocchiamo definitivamente l’accesso a un sito. Inviamo all’utente un avvertimento finché il sito è pericoloso e non è stato rimosso dal gestore. Per farlo interrompiamo temporaneamente la connessione e facciamo comparire una pagina di avvertimento. Non esprimiamo un giudizio sul contenuto del sito: applichiamo solo criteri prestabiliti che lo identificano come pericoloso. Così proteggiamo i clienti e la rete da malware contagioso e furto di dati. Questa non è censura.

Navigazione senza pensieri con Internet Guard Swisscom. Avverte quando si accedere a siti pericolosi. La protezione è gratuita e sempre attiva per i clienti che navigano in rete Swisscom.

E se un utente vuole visitare il sito nonostante l’avvertimento?

Sconsigliamo vivamente di farlo. Però è possibile, a proprio rischio. Fanno eccezione i siti web vietati dalla legge o da un tribunale, ad esempio se contengono materiale pedopornografico. Questi siti vengono bloccati dal Servizio nazionale di coordinazione per la lotta contro la criminalità su Internet (SCOCI) già prima che raggiungano Internet Guard.

«Rispettiamo le regole della protezione dei dati. Non registriamo i tentativi di accesso bloccati di ogni utente.»

Swisscom sa a quali siti pericolosi accedo?

No. Rispettiamo le regole della protezione dei dati. Non registriamo i tentativi di accesso bloccati di ogni utente. A chi usa un apparecchio infetto e accede con una frequenza sproporzionata a un indirizzo web dannoso, però, ricordiamo quanto è importante fare pulizia. Per il suo bene e naturalmente anche per evitare danni agli altri utenti della nostra rete.

Perché Internet Guard viene attivato a tutti gratis e in automatico? Nel settore ci sono prodotti simili offerti a pagamento.

Si tratta di una protezione di base su web che ci consente di proteggere tutti in modo semplice e veloce. Così riduciamo i danni finanziari e le complesse procedure di blocco, sblocco e ripristino degli account, oltre a tenere pulita la rete. Vogliamo che tutti i nostri clienti abbiano questa protezione gratis. Per il momento sulla rete fissa, ma in futuro anche sulla rete mobile.

Quindi tutti i clienti possono navigare su internet con una sicurezza assoluta?

Su internet la sicurezza assoluta non esiste. È un infinito gioco del gatto e del topo tra chi vuole fare danni e chi vuole proteggersi. I criminali informatici passano giorno e notte a inventare nuovi stratagemmi. Ma noi garantiamo ai clienti la protezione migliore possibile. Con Internet Guard possono navigare un po’ più tranquilli sulla rete Swisscom. E con la nostra offerta complementare, Internet Security, tengono gli apparecchi al riparo dai pericoli in agguato fuori dalla rete Swisscom, ad esempio sulle reti WLAN pubbliche o negli allegati e-mail. Ma per essere davvero sicuri bisogna sempre tenere gli occhi aperti e usare il buon senso.

Come funziona Internet Guard

Sviluppato da Swisscom, Internet Guard è un sistema di protezione basato su web, che nelle prossime settimane sarà progressivamente attivato per i clienti privati e PMI che dispongono di un collegamento internet Swisscom. Avverte il cliente quando sta per accedere a una pagina web dannosa oppure blocca il sito se tenta di sottrarre dati oppure è infettato da virus o altri malware. Per gli utenti ciò non comporta alcuna installazione. Tutti gli apparecchi che si connettono a internet sulla rete fissa Swisscom sono protetti, a patto che usino il Domain Name Server (DNS) di Swisscom. Un Domain Name Server è una macchina che traduce un indirizzo web in un indirizzo IP, ovvero nella lingua di internet.

Più info su Internet Guard

Comunicato stampa su Internet Guard

I pericoli in agguato su internet

I criminali informatici usano metodi sempre più raffinati: migliorano le pagine contraffatte e i siti di phishing, si spostano sempre più velocemente sulla rete e creano indirizzi internet pericolosi sempre nuovi o sottopagine di indirizzi legittimi che prima hanno hackerato. Il loro obiettivo: rubare informazioni di accesso, password e dati delle carte di credito. «Ogni mese blocchiamo 4800 account hackerati di clienti e filtriamo 1 miliardo di e-mail di spam», afferma Lorenz Inglin, responsabile Difesa informatica in Swisscom. «Così impediamo che il rischio si diffonda a macchia d’olio tra gli altri clienti e nella nostra rete.»

Poiché i criminali mietono più vittime nelle prime ore successive all’emergere del pericolo, è importante individuare prontamente i nuovi siti web pericolosi – e Internet Guard serve proprio a questo scopo: mediante metodi di intelligenza artificiale sviluppati in proprio, Swisscom riconosce rapidamente le pagine contraffatte e di phishing e il gestore di black list aggiorna subito i propri elenchi.

Scopri di più



Ritratto

Alexander Kramer è alla guida del Product management degli Access & Internet Services in Swisscom. Prima di passare a Swisscom nel 2013, ha ricoperto diversi ruoli direttivi in altre aziende di telecomunicazione in Europa e in Australia.


Le offerte di sicurezza di Swisscom in sintesi

Oltre al nuovo Internet Guard, Swisscom offre un’ampia gamma di soluzioni di sicurezza. Una panoramica delle tecnologie innovative, delle offerte e delle informazioni per la protezione dei clienti e dei loro apparecchi è disponibile alla pagina.