Meta-navigazione

Le offerte di formazione Swisscom





Promozione della competenza mediatica

Swisscom Academy digitalizza un’intera generazione

Dal 2005, oltre 350 000 persone hanno imparato a usare smartphone, tablet, app e internet alla Swisscom Academy. Swisscom offre oltre una decina di corsi in dodici città. E ora anche online. Con l’Academy, Swisscom punta a ridurre il divario digitale tra le generazioni. E ci sta riuscendo: nove partecipanti su dieci hanno più di 55 anni. 

Roger Baur, 27 luglio 2018

Imparare a usare lo smartphone, comprare un biglietto del treno con l’app mobile o navigare su internet in sicurezza: sono abilità quotidiane e quindi estremamente pratiche che è possibile imparare alla Swisscom Academy. In 14 città di tutta la Svizzera, un team di 12 formatori aiuta ad acquisire le competenze di base per sfruttare le offerte digitali nella vita di tutti i giorni. Se all’inizio la priorità era insegnare a usare i nuovi apparecchi, negli ultimi anni la Swisscom Academy è diventata sempre di più un «ponte» digitale. «9 partecipanti su 10 hanno più di 55 anni. E la loro motivazione è chiara: non vogliono essere tagliati fuori dal mondo digitale», spiega Marcel Curien, formatore della Swisscom Academy. 

brightcoveVideo_skipAdTitle
brightcoveVideo_skipAdCountdown
brightcoveVideo_skipAdRest
brightcoveVideo_skipAdForReal

Nel corso di base sull’iPhone, i partecipanti scoprono tutte le funzioni principali del loro smartphone e, affiancati da un formatore, si esercitano a usare le applicazioni a cui sono interessati. Durata del video 02:42 min.

Il feedback dei partecipanti è eccellente

«Di solito la motivazione è semplice: il desiderio di restare in contatto con il nipote via WhatsApp o l’interesse per i social media come Facebook, di cui si sente sempre parlare.» La Swisscom Academy consente di fare il primo passo nel mondo digitale, «dando quindi anche una certa sicurezza di base per imparare sempre di più giorno dopo giorno.» Il feedback è eccellente − e a volte anche toccante. «Soprattutto i digital native tendono a dimenticare quanto siano grandi la paura e la diffidenza da superare per approcciarsi allo smartphone a 70 o a 80 anni. Una volta fatto il primo passo, però, l’emozione è grande. Capita spesso che dopo 2 ore i partecipanti siano completamente cambiati.»

Il formatore della Swisscom Academy Marcel Curien spiega ai partecipanti del workshop dedicato ai video cosa serve per girare un video perfetto. 

Lo dimostrano anche i numeri: all’inizio del corso, il 60% dei visitatori dice di fare un uso moderato mentre il 30% rifiuta completamente la tecnologia. «Oltre il 70% dei partecipanti ai nostri corsi sono donne», spiega Marcel Curien. «Hanno molta più volontà di aprirsi alle tecnologie digitali e contemporaneamente sono anche molto più disposte a imparare. Gli uomini della generazione del dopoguerra, invece, tentano spesso di cavarsela da soli oppure si chiudono del tutto alle nuove tecnologie.»

Nuove offerte per partecipanti più giovani

Dal 2005, la Swisscom Academy ha seguito oltre 350 000 visitatori arricchendo continuamente l’offerta. Di recente si sono aggiunti un corso sulla stampa 3D e un caffè informativo dedicato alla competenza mediatica per i genitori con bimbi piccoli. Queste offerte vengono frequentate anche da molti partecipanti più giovani, ma la terza età rimane comunque lo zoccolo duro su cui si concentra l’attenzione. Come spiega il formatore Marcel Curien: «Se facciamo un confronto con altri paesi, in Svizzera la generazione più anziana è molto aperta alla digitalizzazione. Vedere un pensionato con lo smartphone o il tablet non è più l’eccezione, ma la regola.»



Swisscom Academy


Corsi, webinar, videoguide e video sui prodotti: la Swisscom Academy insegna a usare lo smartphone e internet.