Meta-navigazione

Comunicato


Informazioni e fatti Swisscom

Swisscom Enterprise Application Cloud: gestione container ampliata e opzione ibrida

Berna, 11 ottobre 2017




Swisscom rafforza il proprio impegno per Cloud Foundry, al fine di portare ulteriormente avanti lo standard industriale relativo a Platform-as-a-Service (PaaS). In primo piano: messa a disposizione di container con Kubernetes e una soluzione ibrida per poter usare applicazioni anche su Amazon Web Services.




Puntualmente, al Cloud Foundry Summit Europe di Basilea, l’appuntamento della community degli sviluppatori, Swisscom rafforza il proprio impegno per Cloud Foundry. Da un lato, Swisscom collabora in modo attivo al progetto «Cloud Foundry Container Runtime» per mettere a disposizione container con Kubernetes. Dall’altro, sta attualmente testando un prototipo per poter offrire Swisscom Cloud Foundry su Amazon Web Services.

 

Stabilire Kubernetes come standard aperto per container

In questo periodo si parla molto di tecnologie per container. Gli analisti, su 451 Research, prevedono tassi di crescita di Docker & Co. del 40 percento. Non si tratta però solo di fornire applicazioni o microservice; le sfide risiedono infatti nella gestione e nel management dei container. Sul mercato sono presenti diverse soluzioni per la gestione per mettere a disposizione, scalare e gestire applicazioni per container in modo automatizzato. Tra le soluzioni open source, Kubernetes (k8s) gode di crescente popolarità tra gli sviluppatori. Cloud Foundry collabora dal 2016 a fianco di Kubernetes al progetto «Cloud Foundry Container Runtime», promosso da Pivotal e Google. Il Container Runtime completa la gestione offerta fino a questo momento «Application Runtime» della famiglia Cloud Foundry.

 

Ora anche Swisscom prende parte attivamente. Il team Cloud di Swisscom impiega già Kubernetes per una parte dei propri servizi a elevata disponibilità come Redis o MongoDB nella Swisscom Application Cloud. Marco Hochstrasser, Responsabile Cloud Platform Development presso Swisscom e membro del Consiglio di Amministrazione della Cloud Foundry Foundation, afferma: «In quanto membri di Cloud Foundry sin dal primo momento, ci sentiamo obbligati a dare il massimo per lo sviluppo continuo dello standard. Per più di due anni abbiamo raccolto know-how con Kubernetes, che ora mettiamo al servizio del progetto Container Runtime.» Cinque engineer hanno sostenuto il progetto, inoltre in Svizzera Swisscom vede un incarico formativo e trasmetterà Kubernetes e il know-how riguardo ai container in incontri e webinar. Inoltre Swisscom amplia continuamente l’offerta di servizi basati su Kubernetes per la propria piattaforma.

 

Soluzione ibrida: Cloud Foundry su Amazon Web Services

Attualmente Swisscom sta testando un primo prototipo per mettere a disposizione la piattaforma Swisscom Cloud Foundry su Amazon Web Services (AWS). La soluzione ibrida permette di spostare applicazioni senza soluzione di continuità dalla Swisscom Enterprise Application Cloud in Svizzera alle zone globali AWS e viceversa. Il prototipo è attualmente in fase di test all’interno di Swisscom e un noto cliente industriale. Swisscom ha inoltre integrato la propria Enterprise Application Cloud con Amazon Web Services come livello infrastrutturale. Marco Hochstrasser: «Progettiamo di ampliare la collaborazione con AWS e quindi di mettere a disposizione della community degli sviluppatori ulteriori servizi di AWS e, in futuro, di agire in qualità di service provider per Cloud Foundry PaaS per i più diversi Cloud a livello globale.» Swisscom mostrerà il nuovo prototipo al Cloud Foundry Summit di Basilea. Al vertice dell’11/12 ottobre 2017, la Cloud Foundry Community si incontrerà e discuterà le ultime conquiste tecnologiche nonché la strategia futura dello standard dell’industria.



Su Cloud Foundry e Swisscom

Cloud Foundry è un’organizzazione non profit indipendente per software open source. Con l’innovativo Platform-as-a-Service open source è possibile costruire, testare, utilizzare e scalare applicazioni in modo più veloce e facile. Cloud Foundry offre inoltre agli sviluppatori il framework aperto necessario e Application Services. Ulteriori informazioni su www.cloudfoundry.org

 

Swisscom è membro sin dal primo momento della Cloud Foundry Foundation e siede nel Consiglio di Amministrazione. La fondazione di pubblica utilità sviluppa una soluzione Platform-as-a-Service (PaaS) open source. In quanto membro «Gold», da agosto 2014 Swisscom collabora al codice sorgente e influisce sull’orientamento strategico della piattaforma. Da ottobre 2015 Swisscom offre un’offerta di Public Cloud a sviluppatori privati di software in Svizzera e ad aziende in Svizzera, in Europa e negli Stati Uniti. Gli sviluppatori possono così mettere a disposizione applicazioni in ambienti Cloud premendo un solo tasto. L’accesso avviene tramite il portale Swisscom Developer Inoltre, dal 2016 Swisscom offre per clienti aziendali una versione privata Virtual, l’Enterprise Application Cloud, con istanze dedicate, portale individuale e conteggio per fattura. Valido per entrambe le versioni: la proprietà dei dati ha la massima priorità per Swisscom. Swisscom gestisce la Cloud nei propri modernissimi centri di calcolo svizzeri. Nel 2015 Swisscom ha ricevuto, una tra le prime aziende al mondo, il certificato Cloud Foundry per l’impiego dello standard dell’industria negli ambienti Platform-as-a-Service (PaaS). Da marzo 2017, la Swisscom Application Cloud viene inoltre impiegata come unica piattaforma per la realizzazione di programmi di formazione e certificazione in tutto il mondo per sviluppatori di software.