Meta-navigazione

Comunicato


Informazioni e fatti Swisscom

Swisscom dota la torre di trasmissione St. Chrischona di impianto solare

Berna, 19 ottobre 2017




A inizio ottobre 2017, Swisscom Broadcast ha messo in funzione un ulteriore impianto fotovoltaico sulla stazione di trasmissione radiotelevisiva St. Chrischona presso Basilea. Ora Swisscom conta in totale 17 impianti fotovoltaici su siti di trasmissione e 30 altri impianti su stabili d’esercizio ed edifici amministrativi. L’azienda copre inoltre il suo intero fabbisogno di corrente con energia indigena rinnovabile.




Grazie a un numero di ore di irraggiamento solare superiore di circa il 12 per cento alla media svizzera, St. Chrischona presso Basilea è il luogo ideale per un impianto solare. Per la nuova installazione sono stati montati sulla torre, su una superficie di 710 metri quadrati, 435 moduli fotovoltaici. I pannelli solari, collocati verticalmente su una lunghezza di 75 metri, sono stati montati senza impalcatura, con l’ausilio di funi sospese.

 

La produzione annua del nuovo impianto è stimata in circa 118’000 chilowattora, pari al consumo annuo di una trentina di economie domestiche medie della Svizzera. L’energia solare prodotta viene utilizzata dal sito di trasmissione direttamente per uso proprio. Un’eventuale eccedenza viene immessa nella rete elettrica di IWB Industrielle Werke Basel.




Parte della strategia di Swisscom in materia di sostenibilità

Swisscom copre già dal 2010 il suo intero fabbisogno di elettricità avvalendosi di energia indigena rinnovabile ed è nel contempo uno dei maggiori acquirenti di elettricità solare della Svizzera. Con la corrente prodotta dai suoi 47 impianti fotovoltaici, Swisscom alimenta tutte le sue postazioni di lavoro standard (PC e laptop) e una parte dei suoi server. Quest’anno, grazie a cinque impianti solari aggiuntivi, la potenza è aumentata di circa 250 kWp*). Entro fine anno è inoltre prevista la messa in funzione di altri due impianti (+ 55 KWp) che porteranno l’incremento annuo a 305 kWp.

Con i 1’950 kWp attesi complessivamente per fine anno, Swisscom può ora produrre potenzialmente un quinto di energia in più rispetto all’anno scorso. Nell’insieme ciò corrisponde al consumo di circa 450 economie domestiche svizzere. Questi sforzi sono tesi a raggiungere l’obiettivo di Swisscom di aumentare di un ulteriore 35 per cento, rispetto al 2016, la propria efficienza energetica entro il 2020.

 

La torre di trasmissione St. Chrischona è importante per la copertura in radiodiffusione della Svizzera nordoccidentale e del limitrofo Baden-Württemberg: la sua posizione topografica favorevole consente a Swisscom Broadcast di servire da questa ubicazione ampie parti delle suddette regioni con i rispettivi programmi radiotelevisivi. In gruppi è possibile partecipare, previa prenotazione, a una visita guidata della torre alta 250 metri. Inoltre, Swisscom Broadcast affitta una sala riunioni nella torre, a un’altezza di 150 metri. Una webcam a 360° permette di farsi un’idea della vista che si gode dalla sala.




*) kWp: kilowatt picco, ovvero la potenza elettrica erogata in laboratorio in condizioni di prova standard