Meta-navigazione

Comunicato stampa

Rapporto intermedio al 30 settembre 2000: comunicazione mobile in continua crescita

29 novembre 2000

Nel settore della telefonia fissa (Public Com), la perdita di quote di mercato e la riduzione dei prezzi hanno fatto scendere il fatturato a 3´145 milioni di franchi. Questa flessione del 19,4% è da imputare principalmente ad un rallentamento nelle comunicazioni nazionali verso l´area discosta e nel traffico telefonico internazionale. Al 1° ottobre 1999 l´area limitrofa è stata ampliata a scapito di quella discosta. Grazie al boom di Internet, il settore dei Value Added Services (servizi a valore aggiunto) continua a far registrare una forte crescita cui si contrappone un calo del 10% circa nel volume del traffico nazionale e internazionale. Il numero dei collegamenti ISDN è aumentato anche nel terzo trimestre. Alla fine di settembre Swisscom contava 1,68 milioni di canali ISDN, quindi dall´inizio dell´anno si è verificato un aumento del 22,6%.

In seguito alla forte riduzione dei prezzi, che ha interessato la telefonia fissa, il margine EBIT è passato dal 29,5% dell´anno precedente al 17,8%. Public Com contribuisce al risultato d´esercizio del Gruppo con 594 milioni di franchi ovvero con il 37,4%, mentre l´anno scorso la sua quota superava leggermente il 50%.

 

Aumento dei nuovi clienti della comunicazione mobile - Boom degli SMS

Nel 2000 Mobile Com ha acquisito 681´000 nuovi clienti (cifra netta), di cui 256´000 nel terzo trimestre. Con una quota di mercato del 67% circa, al 30 settembre 2000 i clienti erano all´incirca 2,97 milioni, di cui il 37,3% risultavano essere clienti Prepaid Card (Natel easy). Il fatturato è aumentato del 21,0% rispetto all´anno precedente raggiungendo 2´114 milioni di franchi. Questo tasso d´incremento non potrà però essere mantenuto a tali livelli data la crescente saturazione del mercato. Il fatturato mensile medio per cliente (ARPU) ammonta a 73 franchi contro gli 85 franchi dello stesso periodo dell´anno precedente. Nel 2000 sono stati inviati 418 milioni di SMS, più del triplo rispetto al 1999.

In confronto allo scorso anno, il margine EBIT di Mobile Com è sceso dal 47,4% al 37,6%, un calo dovuto al ribasso dei prezzi e all´aumento dei costi d´acquisizione di nuovi clienti.

 

Costi elevati per l´allestimento di piattaforme IP - Espansione nell´interconnessione

Al 30 settembre 2000 Business Com ha registrato un fatturato di 1´017 milioni di franchi che corrisponde ad una flessione del 3,3%. Il disavanzo d´esercizio (EBIT) ammonta a 18 milioni di franchi. Lo scorso anno è stato conseguito un utile d´esercizio di 33 milioni di franchi. L´allestimento delle piattaforme IP (Internet Protocol) ha causato costi molto elevati. Il fatturato relativo agli impianti di commutazione per utenti è sceso a 388 milioni di franchi facendo registrare una diminuzione del 10,9%. Con un fatturato di 420 milioni di franchi e un incremento del 7,1% rispetto all´anno precedente, il settore delle linee noleggiate si sta sviluppando ben oltre le aspettative. Ma la riduzione dei prezzi del secondo semestre 2000 rallenterà la crescita del fatturato.

Il fatturato di Wholesale e Carrier Services è aumentato considerevolmente rispetto all´anno precedente (+70,5%) situandosi a 880 milioni di franchi. Il forte incremento è stato conseguito soprattutto nel settore dei servizi d´interconnessione nazionali e degli International Carrier´s Carrier Services. L´aumento del volume ha permesso di incrementare dell´11,3% l´utile d´esercizio che è passato da 309 a 344 milioni di franchi. Malgrado l´aumento del volume, il margine EBIT è sceso dal 30,3% al 18,6% in seguito alla riduzione dei prezzi d´interconnessione conformemente alle prescrizioni del regolatore.

 

In Europa il numero dei clienti debitel è salito a 7,4 milioni

debitel è stata consolidata il 1° ottobre 1999 e quindi i suoi risultati non sono contemplati nel conto d´esercizio dello scorso anno. Nei primi nove mesi di quest´anno l´impresa è riuscita a portare il numero dei suoi clienti a 7,4 milioni. Nel 2000, solo in Germania debitel ha acquisito 2,3 milioni di nuovi utenti per un totale di 5,4 milioni clienti. Il fatturato ammonta a 2´865 milioni di franchi, che equivalgono ad un aumento del 30,9% rispetto al 1999. L´EBIT, a monte degli ammortamenti goodwill, è di 87 milioni di franchi. In Germania, in seguito all´aumento dei costi d´acquisizione dei clienti, debitel ha risentito di una lieve flessione dell´EBIT. Inoltre, il settore estero di debitel si ripercuote negativamente sull´EBIT.

 

Maggiori spese d´esercizio, minori costi per il personale

Nei primi nove mesi dell´anno le spese d´esercizio, ammortamenti compresi, sono aumentate di 3´577 milioni di franchi rispetto allo stesso periodo dell´anno precedente, salendo così a 8´954 milioni di franchi. Gran parte di questo incremento (3´026 milioni) è da attribuire a debitel (compreso l´ammortamento goodwill). L´aumento delle spese d´esercizio è dovuto principalmente ai maggiori costi per la terminazione delle comunicazioni su reti di altri gestori, nonché ai costi di roaming e alle spese per l´acquisizione di nuovi clienti nel settore delle telefonia mobile (provvigioni versate ai rappresentanti). I costi per il personale, senza tenere conto di debitel, sono diminuiti del 3,0% rispetto allo stesso periodo dell´anno precedente, mentre l´organico è stato ridotto del 7,6% e conta ora 1´480 collaboratori in meno.

Quest´anno sono state vendute con successo diverse partecipazioni. Con la vendita delle quote di Cablecom è stato realizzato un guadagno di 1´335 milioni di franchi al netto delle imposte. La vendita della partecipazione a D Plus ha permesso di conseguire un guadagno di 196 milioni di franchi. Nel terzo trimestre, con la vendita delle quote della tedesca tesion, Swisscom ha realizzato un utile di 176 milioni di franchi.

 

Swisscom prevede un lieve aumento dell´utile netto nel 2000

Nel 2000 il gruppo Swisscom aumenterà sensibilmente il suo fatturato poiché verrà tenuto conto anche dei risultati di debitel. Mobile Com supererà ampiamente il fatturato dell´anno precedente. La pressione sui margini nel settore della rete fissa non è destinata a scomparire e quindi il risultato d´esercizio 2000 di Public Com resterà molto al di sotto di quello dell´anno precedente. Nel periodo 2001-2003 Swisscom prevede un´ulteriore riduzione dei posti di lavoro in Svizzera. Queste misure richiedono spese di ristrutturazione nel quarto trimestre 2000 che saranno inferiori a quelle del 1999. Il risultato d´esercizio (EBIT) sarà di molto inferiore a quello dello scorso anno. Grazie alle vendite di partecipazioni e al positivo risultato finanziario, Swisscom prevede un lieve aumento dell´utile netto rispetto al 1999.

Per quanto concerne la terza generazione di telefonia mobile (UMTS), all´inizio di novembre 2000 Swisscom ha concordato una cooperazione strategica con la britannica Vodafone. Vodafone acquisterà una quota di partecipazione del 25% alla futura Swisscom Mobile SA al prezzo di 4,5 miliardi di franchi. Inoltre, debitel ha concluso un accordo non esclusivo con l´affiliata Vodafone D2 Mannesmann in veste di Enhanced Service Provider garantendosi così l´accesso alla tecnologia UMTS in Germania.

Berna, 29 novembre 2000

Kontakt

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com