Meta-navigazione

Comunicato stampa

Rapporto annuale 2000: aumento dell?utile netto per Swisscom - proposti dividendi più elevati

10 aprile 2001

Rispetto a molti altri fornitori di servizi di telecomunicazione europei, Swisscom vanta un bilancio estremamente solido. Nel corso dell´ultimo anno, Swisscom ha diminuito il suo debito netto di 3,4 miliardi di CHF portandolo a 2,9 miliardi di CHF e ha aumentato la quota del capitale proprio, che raggiunge ora il 38,9%, di 6,9 punti percentuali. In tal modo l´azienda dispone dei mezzi finanziari necessari per sviluppare ulteriormente in modo mirato la sua strategia. Swisscom continuerà ad applicare misure intese a ridurre i costi e ad aumentare l´efficienza.

All´Assemblea generale del 29 maggio 2001, il Consiglio di amministrazione di Swisscom SA proporrà il versamento di un dividendo di 11 CHF (anno precedente 15 CHF) come pure una riduzione del capitale azionario a 1´250,35 milioni di CHF mediante una diminuzione del valore nominale di 8 CHF per azione. Se la proposta sarà approvata dall´Assemblea generale, agli azionisti verrà versato un importo di 19 CHF per azione. In questo caso la somma versata agli azionisti corrisponderebbe al 44,2% degli utili (Payout Ratio), pari ad un importo di ca. 1,4 miliardi di CHF.

In segno di ringraziamento per l´impegno profuso e quale incentivo per il futuro, l´azienda ha deciso di far partecipare le sue collaboratrici e i suoi collaboratori al successo conseguito. Inoltre viene introdotto un programma di azioni/opzioni destinato ai quadri medi e superiori. Nell´ambito del programma di partecipazione per le collaboratrici e i collaboratori e del programma di azioni/opzioni per i quadri, Swisscom immetterà nel libero mercato fino a 72´000 azioni.

 

Utile netto più elevato nonostante un risultato d´esercizio inferiore

Nel 2000 Swisscom ha aumentato il suo fatturato del 27,5% rispetto all´anno precedente raggiungendo una quota di 14´093 milioni di CHF. Senza l´inclusione di debitel, il fatturato sarebbe rimasto praticamente invariato. Il risultato d´esercizio (EBIT) ammonta a 1´836 milioni di CHF con una diminuzione del 26,2%. Attraverso la vendita di partecipazioni (Cablecom, D Plus e tesion), Swisscom ha realizzato un utile globale di 1´575 milioni di CHF dopo deduzione delle imposte. Grazie a queste transazioni e a un risultato finanziario positivo, l´utile netto ammonta a 3´161 milioni di CHF, ciò che corrisponde ad un aumento del 32,2%.

Nel novembre del 2000 è stato stipulato un contratto con Vodafone Group in merito a una partecipazione del 25% nell´ambito delle attività di telefonia mobile di Swisscom (Mobile Com) per un importo di 4,5 miliardi di CHF. L´utile netto del primo versamento ammonta, dopo deduzione delle spese di transazione, a 2,1 miliardi di CHF. La somma rimanente dovrà essere versata in contanti o sotto forma di azioni Vodafone entro i prossimi 12 mesi.

 

Evoluzione delle attività nel 2000: forte incremento del traffico sulla rete fissa

Nel 2000 le attività hanno fatto registrare evoluzioni diverse a seconda dei segmenti. Grazie alla forte crescita di Internet e delle attività di Wholesale, il traffico globale è aumentato del 30% circa, raggiungendo grossomodo i 40 miliardi di minuti.

Nella telefonia fissa (Public Com) è stato conseguito un fatturato di 4´042 milioni di CHF, con una diminuzione del 18,6% dovuta alle riduzioni dei prezzi e alla perdita di quote di mercato. Anche per il 2001, Swisscom prevede una forte concorrenza e un´ulteriore pressione sui margini. Il 1° ottobre 1999 Swisscom ha esteso l´area limitrofa, ciò che ha portato ad una forte riduzione delle entrate relative all´area discosta. Grazie soprattutto al forte incremento delle comunicazioni Internet, nell´ambito dei servizi a valore aggiunto (Value Added Services) si è registrato un aumento del traffico pari al 97,3%. Continua pure la forte crescita nel settore dei collegamenti ISDN: il numero di canali ISDN di Swisscom è aumentato del 29,6%.

Public Com ha conseguito un risultato d´esercizio a monte di interessi (EBIT) pari a 677 milioni di CHF, ciò che corrisponde ad una diminuzione del 51,6% rispetto all´anno precedente. In seguito ai costi fissi molto elevati (infrastruttura, ammortamenti), la diminuzione del fatturato nel settore della telefonia fissa non può essere completamente compensata attraverso una riduzione dei costi.

 

Due svizzeri su tre possiedono un cellulare - il numero di SMS è triplicato

Nel 2000, il grado di penetrazione del mercato della comunicazione mobile in Svizzera è aumentato dal 42 al 64%. Swisscom ha potuto beneficiare di questa crescita; infatti, il fatturato ha raggiunto 2´847 milioni di CHF con un incremento del 21,4% e il numero di clienti è aumentato di 886´000 unità raggiungendo quota 3,2 milioni. Il fatturato medio mensile per cliente è sceso a 72 CHF; la diminuzione del 12,2% rispetto all´anno precedente è dovuta soprattutto alle riduzioni tariffali dei mesi di giugno e novembre 1999. La crescita è stata conseguita anche grazie all´aumento delle entrate relative ai contratti di roaming. Il fatturato generato dai clienti svizzeri all´estero e dai clienti esteri che utilizzano le reti di Swisscom è salito a 639 milioni di CHF con un aumento del 39,1%. Con un totale di ca. 651 milioni, il numero di messaggi SMS inviati è triplicato rispetto all´anno precedente.

Il risultato d´esercizio (EBIT) di Mobile Com di 1´192 milioni di CHF è risultato inferiore del 7,6% rispetto a quello dell´anno precedente. Il margine EBIT è sceso dal 45,3% al 34,8%; la diminuzione è dovuta soprattutto ai maggiori costi per l´acquisizione di nuovi clienti (riduzione dei prezzi degli apparecchi).

 

Forte pressione sui margini nel settore Business Com

Il fatturato di Business Com è diminuito del 4,8% assestandosi a quota 1´383 milioni di CHF. L´unità ha conseguito un risultato d´esercizio negativo pari a 8 milioni di CHF, ciò che corrisponde ad una diminuzione di 37 milioni di CHF rispetto all´anno precedente. Sul risultato d´esercizio hanno gravato i costi per la realizzazione di piattaforme IP (reti basate sul protocollo Internet) e di soluzioni e-Commerce.

 

Volume delle interconnessioni raddoppiato per Wholesale & Carrier Services

Il fatturato del settore Wholesale & Carrier Services è salito a 1´179 milioni di CHF con un incremento del 56,8% rispetto all´anno precedente. Il numero di aziende di telecomunicazione che utilizzano i servizi di interconnessione nazionali è in continuo aumento ed è sinonimo di forte crescita. Rispetto all´anno precedente, il volume delle interconnessioni è raddoppiato. Swisscom si attende un ulteriore aumento del volume e del fatturato a livello di traffico nazionale.

In seguito alle riduzioni dei prezzi relativi ai servizi di interconnessione nazionali, il margine EBIT è sceso dal 31,9% al 17,0%.

 

Forte aumento del numero di clienti di debitel sul mercato tedesco della telefonia mobile

Il 1° ottobre 1999 Swisscom ha acquisito la maggioranza del capitale azionario della debitel AG, il più importante Service Provider indipendente di telefonia mobile in Europa. Nel periodo preso in considerazione, debitel ha realizzato un fatturato di 3´993 milioni di CHF con un aumento pari al 26,3%. L´aumento del fatturato calcolato in valuta locale è stato del 32%. Questa forte crescita è dovuta soprattutto all´aumento del numero di clienti. Il grado di penetrazione del mercato tedesco della telefonia mobile è aumentato di oltre 30 punti percentuali raggiungendo quota 58%. In Germania, debitel è quindi riuscita a realizzare una crescita esponenziale. Alla fine del 2000 l´azienda deteneva una quota di mercato pari al 14%. Il numero dei clienti nel settore della telefonia mobile in Germania ha raggiunto i 6 milioni ca., ciò che costituisce un aumento del 116%. debitel non è attiva soltanto in Germania, bensì anche nei Paesi Bassi, in Francia, in Danimarca e in Slovenia. Anche in questi Paesi la base di clienti ha potuto essere notevolmente ampliata, con una crescita pari al 40% circa. Alla fine del 2000, il numero totale dei clienti della debitel AG superava gli 8,6 milioni. Grazie alla sua espansione, nel 2000 debitel ha creato oltre 600 nuovi posti di lavoro, di cui più di 400 in Germania.

Nonostante l´aumento dei costi per l´acquisizione di nuovi clienti, il risultato d´esercizio di debitel ha fatto registrare un aumento del 13,4% rispetto all´anno precedente raggiungendo quota 127 milioni di CHF a monte degli ammortamenti di goodwill (secondo IAS).

 

Perdite iniziali nell´e-Business - forte aumento dei clienti Internet

Bluewin, l´Internet Provider leader in Svizzera, ha registrato una forte espansione della base di clienti. Il numero di clienti Access è aumentato del 79,2% raggiungendo quota 550´000 alla fine del 2000. Sul risultato d´esercizio hanno gravato le perdite iniziali di Bluewin e Conextrade per un totale di 60 milioni di CHF.

 

Soppressione di posti di lavoro in Svizzera e conseguente riduzione dei costi per il personale

Senza tenere in considerazione debitel, nel periodo in esame il numero dei posti di lavoro a tempo pieno è stato ridotto a 17´459 unità, con una diminuzione pari al 9,3%. Le spese per il personale, che ammontano a 2´297 milioni di CHF, sono scese del 7,1%. Questo importo comprende una spesa di 122 milioni di CHF (anno precedente 249 milioni di CHF) per la soppressione di posti di lavoro nell´ambito del piano sociale negoziato con le associazioni del personale. I costi relativi all´anno 2000 sono stati causati dalla partenza di 872 collaboratrici e collaboratori (contro i 1´822 dell´anno precedente). Anche nel 2001, Swisscom continuerà ad applicare misure di razionalizzazione che porteranno alla soppressione di altri posti di lavoro già annunciata nella primavera del 2000 e causeranno spese straordinarie.

 

Elevati ricavi in seguito alla vendita di partecipazioni - investimenti nella rete fissa a banda larga

Grazie ai ricavi netti delle attività operative pari a 4,2 miliardi di CHF, Swisscom ha potuto finanziare interamente gli investimenti in capitale e la distribuzione degli utili per l´anno finanziario 1999 e ridurre nel contempo notevolmente il debito netto. La vendita di partecipazioni ha fruttato a Swisscom entrate per ca. 1,8 miliardi di CHF.

Gli investimenti, che ammontano a 1´450 milioni di CHF, sono rimasti pressoché invariati. Nell´ambito della comunicazione mobile, Swisscom ha concentrato i suoi sforzi sull´ampliamento della rete GSM e sulla preparazione dei servizi di trasmissione dati GPRS. Nei prossimi anni l´azienda investirà più di un miliardo di CHF nella rete UMTS.

Per quanto concerne la rete fissa, Swisscom ha investito in modo preponderante nella realizzazione di un´infrastruttura a banda larga, nonché nella trasformazione dell´attuale rete concepita soprattutto per il traffico vocale in una rete multiuso basata sul protocollo Internet (IP). In seguito alla forte richiesta di servizi a banda larga, nell´anno in corso questi investimenti acquisteranno ancora maggiore importanza.

 

Prospettive 2001: crescita più lenta nel settore della telefonia mobile - costante pressione sui margini

Anche durante l´anno in corso, Swisscom dovrà agire su un mercato molto competitivo ed estremamente conteso. L´obiettivo è quello di mantenere e rafforzare in modo mirato la posizione di leader in Svizzera quale fornitore globale di servizi di telecomunicazione. Nell´ambito della comunicazione mobile si prevede un rallentamento della crescita del mercato. Il business della telefonia fissa e mobile continuerà ad essere caratterizzato dalla pressione sui margini.

Anche in Germania, il mercato più importante per debitel, ci si aspetta un rallentamento della crescita del mercato. L´obiettivo di debitel è quello di continuare a crescere più rapidamente del mercato. Dopo il ritiro dall´asta per l´assegnazione delle licenze UMTS in Germania, debitel ha deciso di ampliare il modello aziendale UMTS esistente e di commercializzare i servizi di telefonia mobile in qualità di ESP (Enhanced Service Provider). debitel e D2 Vodafone hanno firmato un contratto di collaborazione in ambito UMTS. Sono pure in corso trattative con altri titolari di licenze UMTS.

L´acquisizione di nuove quote di mercato a livello europeo nell´ambito della comunicazione di dati costituisce per Swisscom un ulteriore potenziale di crescita.

Nel complesso, Swisscom prevede una leggera crescita del fatturato nel 2001. La pressione sui margini sarà tuttavia costante e questo porterà ad un risultato d´esercizio (EBIT) decisamente inferiore. Swisscom si attende che il margine EBITDA (risultato d´esercizio a monte dei costi di ristrutturazione e degli ammortamenti) possa stabilizzarsi nei prossimi anni attorno al 22 - 25%.

Nel mese di marzo 2001 sono stati venduti 190 edifici per un importo complessivo di 2,55 miliardi di CHF. Le transazioni hanno fruttato un utile netto, dedotte le imposte, di 500 milioni di CHF. La vendita alla Vodafone di una quota del 25% del capitale azionario di Swisscom Mobile SA consentirà a Swisscom di realizzare un forte utile. Grazie a queste transazioni straordinarie, Swisscom prevede di aumentare l´utile netto nonostante un risultato operativo inferiore.


Berna, 10 aprile 2001

Kontakt

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com