Meta-navigazione

Comunicato stampa

Riduzione dei posti di lavoro presso Swisscom Systems

03 settembre 2001

Già nel primo semestre del 2001 Swisscom Systems, il fornitore di infrastrutture di comunicazione (PBX Services), aveva registrato un notevole calo del fatturato e al momento le difficoltà non sembrano diminuire. La rielaborazione efficiente dei prodotti e dei processi non è stata sufficiente per migliorare la situazione a breve termine. La vendita di sistemi di comunicazione dipende fortemente dal grado di disponibilità del mercato di effettuare investimenti che attualmente è in diminuzione anche in seguito all´attesa di nuove tecnologie. Il cambiamento di tecnologia è pure uno dei fattori che porta ulteriore concorrenza sul mercato.


Per poter migliorare la situazione dal punto di vista degli incarichi, Swisscom Systems ha pertanto rafforzato le proprie attività di vendita. Inoltre, la situazione attuale richiede l´adozione di misure sistematiche dal punto di vista dei costi. Oltre alla sostanziale ottimizzazione delle infrastrutture, entro la fine del 2001 verranno soppressi in totale 131 posti di lavoro a tempo pieno (attualmente l´organico ammonta a 1´765 unità). Il personale interessato da tali provvedimenti ha diritto ad usufruire delle prestazioni definite nel piano sociale di Swisscom. La partecipazione dei sindacati e delle associazioni del personale resta garantita.

Tale provvedimento viene preso nell´ambito della riduzione di altri 3´000 posti di lavoro entro il 2003 dovuta all´evoluzione del mercato e annunciata già alla fine di marzo dello scorso anno da Swisscom. La maggior parte dei posti di lavoro verrà ridotta in seguito alla normale fluttuazione del personale.

Berna, 3 settembre 2001

Kontakt

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com