Meta-navigazione

Comunicato stampa

Scuole in internet ? i primi Cantoni sono in rete

14 dicembre 2001

Il progetto "Scuole in internet" procede senza intoppi: all´inizio di ottobre sono state interconnesse le prime scuole; nel Canton Nidvaldo sono già state allacciate tutte le scuole. Un piccolo Cantone funge quindi da modello, promuovendo la formazione degli allievi su e tramite internet. L´esempio delle scuole del Canton Nidvaldo sarà seguito da molte altre scuole in tutta la Svizzera. Finora già una scuola su dieci ha richiesto l´accesso gratuito ad internet. Accordi in tal senso sono stati conclusi con 18 Cantoni.

Puzzle con la cartina della Svizzera

Per il progetto "Scuole in internet", Swisscom ha allestito nel Museo della comunicazione di Berna un puzzle che raffigura una gigantesca carta della Svizzera. Recentemente il direttore cantonale dell´istruzione del Canton Nidvaldo, Viktor Furrer, ha preso in consegna il primo tassello del puzzle, che ha la forma del suo Cantone e simboleggia l´allacciamento del Cantone a internet. In gennaio, in occasione di una visita al Museo della comunicazione di Berna, una classe di alunni inserirà il proprio tassello nella grande carta della Svizzera. Quando tutti i Cantoni saranno in rete, il puzzle completo rappresenterà l´interconnessione delle scuole in ogni parte della Svizzera.

Swisscom investe nell interconnessione la Confederazione nell istruzione

Swisscom ha preso atto con piacere che sia il Consiglio nazionale che il Consiglio degli Stati hanno approvato, durante la sessione invernale in corso, il progetto "Scuole in internet". La Confederazione può così stanziare 100 milioni di franchi per la formazione e il perfezionamento degli insegnanti. Una decisione negativa non avrebbe comunque compromesso il proseguimento del progetto lanciato da Swisscom.

"Time Eye": un gioco divertente che consente di viaggiare nel tempo

Ulteriori informazioni sul progetto "Scuole in internet" sono disponibili nel sito www.schoolnet.ch che si rivolge anche agli scolari e che consente loro di imparare a conoscere internet in modo divertente. A tale scopo Swisscom ha infatti ideato un gioco chiamato "Time Eye" che permette di viaggiare virtualmente nel tempo. Oltre ad offrire intrattenimenti, il gioco mette alla prova le conoscenze generali dei partecipanti mediante delle domande. In palio ci sono premi per singoli, gruppi e classi intere.

14 dicembre 2001

Kontakt

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com