Meta-navigazione

Comunicato stampa

Quarta assemblea generale di Swisscom SA a Zurigo: Swisscom decide di ridurre il capitale e di modificare gli statuti

30 aprile 2002

Alla quarta assemblea generale di Swisscom tenutasi il 30 aprile 2002 presso l'Hallenstadion di Zurigo sono state approvate tutte le proposte presentate dal Consiglio di amministrazione. Per l'esercizio 2001, Swisscom distribuirà agli azionisti CHF 11 per azione a titolo di dividendo più CHF 8 per azione quale rimborso per la riduzione del valore nominale. Per tutelare i diritti degli azionisti anche dopo la citata riduzione del valore nominale, ovvero per mantenere invariato il rapporto fra l'esercizio di tali diritti e il numero di azioni possedute, gli statuti della società devono essere modificati.

Alla quarta assemblea generale di Swisscom SA tenutasi il 30 aprile 2002 presso l'Hallenstadion di Zurigo hanno partecipato 1'469 azionisti che rappresentano il 62,12 per cento delle azioni. Nell'arco di tre anni, ovvero fino alla metà di aprile 2002, il numero degli azionisti di Swisscom è salito da 51'000 circa a 78'000 circa.

Riduzione di capitale dopo il riacquisto di azioni - modifiche degli statuti per tutelare i diritti degli azionisti

Gli azionisti hanno approvato il rapporto annuale, il bilancio del Gruppo e il bilancio annuale 2001 e hanno accolto la proposta del Consiglio di amministrazione di fissare il dividendo a CHF 11 per ogni azione (pari a CHF 7.15 al netto dell'imposta preventiva). Si rinuncia a distribuire un dividendo sulle azioni acquisite nell'ambito del riacquisto avvenuto nel marzo 2002. Quindi, Swisscom distribuirà un dividendo complessivo di CHF 728,2 milioni (lordi). L'ammontare netto del dividendo verrà corrisposto agli azionisti il 6 maggio 2002, senza spese. Agli azionisti iscritti nel registro delle azioni il dividendo verrà versato direttamente all'indirizzo indicato.

Successivamente l'assemblea generale ha approvato l'annullamento delle azioni acquisite nell'ambito del riacquisto nonché la riduzione del capitale azionario dagli odierni CHF 1,25 miliardi a CHF 1,125 miliardi. L'assemblea ha inoltre deciso di ridurre di CHF 8 il valore nominale di ogni azione. Questo rimborso agli azionisti avrà luogo nel mese di agosto 2002.

In seguito alla riduzione di capitale dovuta al riacquisto di azioni e alla riduzione del valore nominale, il capitale azionario di Swisscom ammonta a CHF 595,8 milioni ed è suddiviso in 66,2 milioni di azioni nominative del valore nominale di CHF 9 cadauna.

Per far sì che, dopo il rimborso del valore nominale, il rapporto fra i diritti degli azionisti e le azioni possedute resti invariato, l'assemblea generale ha approvato la proposta di modificare gli statuti. Secondo gli statuti attualmente in vigore, gli azionisti che posseggono azioni per un valore nominale di almeno CHF 1 milione hanno il diritto di proporre argomenti da inserire nell'ordine del giorno nonché di chiedere una votazione per corrispondenza. Se gli statuti non venissero modificati, la riduzione del valore nominale delle azioni da CHF 25 a CHF 17 decisa all'ultima assemblea generale e la proposta di riduzione a CHF 9 approvata ora farebbero sì che, per esercitare i suddetti diritti, gli azionisti dovrebbero possedere un numero di azioni maggiore. Per tutelare i diritti degli azionisti facendo in modo che il rapporto fra tali diritti e il numero di azioni possedute resti invariato, l'assemblea ha deciso di ridurre proporzionalmente la soglia da CHF 1 milione a CHF 360'000.

L'assemblea ha approvato l'operato dei membri del Consiglio di amministrazione e della direzione aziendale per l'esercizio 2001. La PricewaterhouseCoopers AG è stata nominata ufficio di revisione e revisore del conto di Gruppo per un altro anno.

Zurigo, 30 aprile 2002

Kontakt

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com