Meta-navigazione

Comunicato stampa

Rapporto finanziario intermedio al 30.6.2002: I risultati raggiunti da Swisscom nel primo semestre di quest'anno sono conformi alle previsioni

22 agosto 2002

 

2001

2002

Variazione

Fatturato netto (in milioni di CHF)

7013

7129

1,7%

EBITDA a monte di transazioni straordinarie
(in milioni di CHF)

2280

2268

-0,5%

EBIT a monte di transazioni straordinarie
(in milioni di CHF)

1211

1281

5,8%

Collegamenti ADSL (il 30.9)

8674

101177

 

Numero di utenti Mobile in milioni (il 30.9)

3,2

3,49

9,1%

 

Nel primo semestre del 2002, il Gruppo Swisscom ha soddisfatto le aspettative malgrado le circostanze in parte difficili in cui ha dovuto operare. L'utile netto di 780 milioni di franchi è certamente molto inferiore a quello dell'anno precedente ? l?anno scorso sull?utile hanno influito notevolmente la vendita del 25% di Swisscom Mobile SA a Vodafone nonché la vendita di immobili ? tuttavia considerevoli mezzi finanziari continuano ad affluire grazie alle elevate entrate nette, pari a 1,7 miliardi di franchi, derivanti da attività aziendali operative.

Il risultato generalmente positivo va soprattutto ricondotto al continuo buon andamento del segmento Mobile. La nuova numerazione introdotta in Svizzera nella primavera del 2002 ha però provocato per quanto riguarda la rete fissa una perdita di quote di mercato nell?area limitrofa. L?offerta di servizi a banda larga ADSL ha fatto registrare una domanda costantemente elevata; il numero di collegamenti internet rapidi è di oltre 100'000. Il Mobile Service Provider debitel ha migliorato l?andamento degli affari nel secondo trimestre 2002 grazie a una crescita registrata al di fuori della Germania.

 

La difficile situazione congiunturale richiede adeguamenti strutturali nel settore dei clienti commerciali

Più difficile è la situazione nel segmento dei clienti commerciali: la debole congiuntura che attanaglia il settore e l?economia generale si ripercuote negativamente anche sugli investimenti attuati dall?azienda. Gli investimenti effettuati con grande reticenza nei settori IT e in quelli degli equipaggiamenti e delle soluzioni di telecomunicazione richiedono un adattamento delle strutture e dei costi nel campo di attività dei clienti commerciali:

con la sua capillare organizzazione di servizi, la società Swisscom Systems SA attiva nel settore degli equipaggiamenti deve rimanere un?importante parte integrante del Gruppo Swisscom. A questo proposito è però necessaria una totale ristrutturazione avente come obiettivo quello di rendere la società redditizia in modo duraturo. Swisscom prevede che nell?ambito di queste misure di ristrutturazione vengano soppressi a lunga scadenza presso Swisscom Systems fino a 400 posti di lavoro. Il Consiglio di amministrazione di Swisscom Systems SA e il CEO Werner Steiner hanno opinioni divergenti per quanto riguarda il bisogno di ristrutturazione e le misure necessarie al risanamento. Di conseguenza Werner Steiner lascerà con effetto immediato la direzione operativa di Swisscom Systems e si dimetterà dal Gruppo Swisscom. Nuovo CEO di Swisscom Systems sarà René Fischer, 37 anni, finora responsabile Finance & Controlling presso Swisscom Fixnet SA. Su incarico del Consiglio di amministrazione, René Fischer elaborerà il piano di ristrutturazione di Swisscom Systems;

 

Swisscom IT Services SA attiva nel settore IT riduce il suo effettivo di circa 50 posti di lavoro.

La soppressione di posti di lavoro nel settore dei clienti commerciali fa parte della riduzione già annunciata nel marzo 2002 che interessa in totale 3000 posti. Questa misura è necessaria per adattare la struttura aziendale alle perdite di quote di mercato dovute fra l?altro alla regolamentazione e per assicurare a lunga scadenza la competitività di Swisscom. Il personale interessato da tale provvedimento ha diritto alle prestazioni del piano sociale in vigore e adeguatamente esteso del Gruppo Swisscom.

 

Previsioni 2002 per il Gruppo Swisscom: leggero incremento del fatturato - risutato d'esercizio stabile

Tenuto conto dell?andamento registrato nel primo semestre 2002, per l?intero anno d?esercizio Swisscom si attende un leggero aumento del fatturato. La pressione sul fatturato e sui margini nel settore della rete fissa e in quello della comunicazione dati continua. La crescita del mercato nel settore telefonia mobile subirà un ulteriore indebolimento.

Per tutto l?anno d?esercizio 2002, Swisscom mira al raggiungimento di un EBITDA pari a quello dell?anno precedente. Grazie ad ammortamenti più contenuti, per il 2002 Swisscom si attende un migliore risultato d?esercizio EBIT (a monte di transazioni straordinarie). Mancando gli utili straordinari raggiunti nel 2001 con la vendita di immobili e del 25% di Swisscom Mobile SA, l?utile netto 2002 sarà molto inferiore rispetto a quello dell?anno passato.

 

Rapporto relativo ai singoli segmenti

Grazie all'aumento delle prestazioni Wholesale, il segmento Fixnet ha realizzato un aumento dell?utile netto pari allo 0,3%. Per quanto riguarda i collegamenti telefonici, rispetto all?anno scorso Fixnet ha incrementato il fatturato del 3,5%, il che va ricondotto soprattutto al passaggio dai collegamenti analogici ai collegamenti ISDN. Nell?anno in corso, i canali ISDN hanno fatto registrare una crescita contenuta in seguito all?introduzione di ADSL e alla concorrenza esercitata da gestori di reti via cavo. Il fatturato derivante dal traffico telefonico nazionale ha subito una flessione di 24 milioni di franchi, pari al 5,2%. I motivi sono da un lato il restringimento del mercato globale (soprattutto la sostituzione con la telefonia mobile) e dall?altro lato la perdita di quote di mercato nell?area limitrofa a causa dell?introduzione in Svizzera della nuova numerazione nel secondo trimestre 2002. Tutte le comunicazioni nell?area limitrofa di clienti con Carrier Pre Selection vengono infatti attivate per il tramite dei fornitori di questo tipo di servizio. Il 1° maggio 2002 Swisscom ha introdotto una tariffa unitaria nazionale nella rete fissa. Il prezzo delle comunicazioni nell?area limitrofa è aumentato mentre il prezzo delle comunicazioni nell?area discosta è diminuito. Tutto sommato, quindi, la tariffa unitaria nazionale ha avuto una ripercussione negativa minima sul fatturato.

I volumi di traffico dei settori Wholesale a livello nazionale e internazionale sono aumentati generando crescite di fatturato superiori alla media. Per contro i volumi e il fatturato degli International Carriers? Carrier Services è regredito. Nel secondo trimestre, al fine di migliorare ulteriormente l?efficienza e di ovviare alla continua erosione dei margini, nel segmento Fixnet sono state prese, come preannunciato, delle misure volte alla soppressione di posti di lavoro. Queste misure hanno prodotto delle spese pari a 62 milioni di franchi e rappresentano il motivo principale della riduzione dell?EBITDA e del margine EBITDA. Rispetto all?anno passato, l?introduzione della nuova numerazione e la regressione del mercato porteranno su tutto l?arco dell?anno a una leggera diminuzione del fatturato e dell?EBITDA.

Nel segmento Mobile i fatturati dei settori Voice e Data sono aumentati grazie all'incremento dei volumi di traffico e al maggior numero di SMS rispetto allo stesso periodo dell?anno scorso. In seguito alla già elevata penetrazione del mercato pari al 74%, la crescita del mercato della telefonia mobile è stata contenuta. In queste circostanze, l?aumento del fatturato di Mobile del 3,6% può essere ritenuto soddisfacente. Dal 1° gennaio 2002 sono stati acquisiti 115'000 nuovi clienti. Il numero di clienti è passato quindi a 3,49 milioni. Il fatturato mensile medio per ogni cliente (ARPU) ammonta a 85 franchi mentre per tutto l?anno 2001 è stato di 90 franchi. Rispetto all?anno passato, le spese del segmento sono progredite dell?1,7% attestandosi a 1'032 milioni di franchi. In seguito all?incremento dell?effettivo, le spese di personale sono aumentate di 23 milioni di franchi. I costi contenuti per l?acquisizione di nuovi clienti sono stati in gran parte compensati con i maggiori costi per l?attuazione di misure volte a consolidare il legame con i clienti.

L?EBITDA del segmento Mobile è aumentato del 5,8% portandosi a 991 milioni di franchi, mentre il margine EBITDA è salito al 49%. Per tutto il 2002 ci si attende, rispetto all?anno passato, un leggero aumento del fatturato e dell?EBITDA.

Rispetto al 2001, il fatturato netto di Enterprise Solutions si è attestato a 741 milioni di franchi, pari a una flessione del 6,3%. Come per Fixnet, il calo del fatturato del traffico telefonico va ricondotto in particolare alla perdita di quote di mercato in relazione alla nuova numerazione. Per quanto riguarda i servizi a valore aggiunto (Value Added Services) la nuova suddivisione dei clienti, attuata quest?anno, fra Fixnet e Enterprise Solutions ha portato a uno spostamento del fatturato e dei costi verso Fixnet. Questo spostamento non ha avuto nessuna ripercussione sull?EBITDA. Le attività connesse alla comunicazione dati hanno fatto registrare una riduzione del fatturato pari al 3,8% dovuta principalmente alla riduzione dei prezzi relativi alle linee noleggiate. Nel settore delle soluzioni sono percepibili gli effetti della situazione congiunturale incerta, cosa che si ripercuote negativamente sulla crescita sperata.

Per le preannunciate misure riguardanti la soppressione di posti, nel secondo trimestre sono stati spesi 11 milioni di franchi. Soprattutto a causa di queste misure, l?EBITDA del segmento è sceso da 60 milioni a 43 milioni di franchi. Considerando tutto l?anno 2002 si prevede per il traffico telefonico un calo del fatturato e per le attività relative alla comunicazione dati un indebolimento dovuto alla situazione congiunturale. Ci si attende che il fatturato e l'EBITDA del segmento Enterprise Solutions siano inferiori al livello dello scorso anno.

debitel ha totalizzato un fatturato nella valuta locale superiore del 5,3% rispetto a quello dell?anno passato. In franchi svizzeri l?incremento è stato solamente dell?1,2%. Il calo del fatturato in Germania del 6,8% (1,8% nella valuta locale) è stato più che compensato dall?aumento delle attività internazionali pari al 23,7% (28,9% nella valuta locale). Il calo del numero di utenti di debitel è dovuto soprattutto all?eliminazione di clienti non attivi nel settore Prepaid. Rispetto al 31 dicembre 2001 gli utenti sono passati da 10 milioni a 9,63 milioni. Da un lato il mercato della telefonia mobile in Germania sta registrando una sensibile reticenza nell'ambito degli acquisti, dall?altro lato l?elevata penetrazione del mercato ha come conseguenza una minore crescita del numero di nuovi clienti. Entrambi gli effetti hanno portato alla riduzione dei ricavi delle vendite. La crescita del fatturato in ambito internazionale va ricondotta all?estensione delle operazioni commerciali in Francia e all?acquisizione di Talkline Nederland avvenuta nel quarto trimestre 2001. Conformemente all?andamento del fatturato, le spese d?esercizio nel settore internazionale sono aumentate mentre in Germania sono regredite. Se le spese di acquisizione di clienti sono state contenute, quelle per le misure di fidelizzazione sono state elevate.

L?EBITDA di debitel è di 8 milioni di franchi o dell?8,6% inferiore rispetto a quello dell?anno scorso. Considerando tutto l?anno 2002, si prevede un aumento del fatturato grazie alle acquisizioni attuate nel settore internazionale. A causa delle spese di integrazione e all?erosione dei margini, debitel prevede che l?EBITDA sia leggermente al di sotto di quello registrato nel 2001.

Il fatturato netto del segmento Altro è aumentato del 10,2% rispetto all'anno precedente fissandosi a quota 409 milioni di franchi. Per quanto riguarda Swisscom Systems è stato registrato una calo del fatturato pari al 14,3% a causa di difficoltà nella vendita dovute alla situazione congiunturale e del noleggio di impianti di commutazione per utenti. La fusione con AGI IT Services SA avvenuta il 31 dicembre 2001 ha comportato, rispetto all?anno passato, un notevole aumento dei fatturati di Swisscom IT Services SA realizzati con terzi. Tuttavia i fatturati ottenuti nel mercato terzi sono inferiori rispetto alle aspettative. L?EBITDA del segmento Altro pari a 109 milioni di franchi è più che raddoppiato rispetto al 2001 soprattutto grazie a Swisscom IT Services SA (fusione con AGI e miglioramento dei risultati). Per quanto riguarda Swisscom Systems SA, i risparmi effettuati non hanno permesso di compensare completamente la riduzione del fatturato.


Berna, 22 agosto 2002

 

Cautionary statement regarding forward-looking statements

This communication contains statements that constitute "forward-looking statements". In this communication, such forward-looking statements include, without limitation, statements relating to our financial condition, results of operations and business and certain of our strategic plans and objectives.Because these forward-looking statements are subject to risks and uncertainties, actual future results may differ materially from those expressed in or implied by the statements. Many of these risks and uncertainties relate to factors which are beyond Swisscom?s ability to control or estimate precisely, such as future market conditions, currency fluctuations, the behavior of other market participants, the actions of governmental regulators and other risk factors detailed in Swisscom?s past and future filings and reports filed with the U.S. Security and Exchange Commission and posted on our websites. Readers are cautioned not to put undue reliance on forward-looking statements, which speak only of the date of this communication. Swisscom disclaims any intention or obligation to update and revise any forward-looking statements, whether as a result of new information, future events or otherwise.

 

Kontakt

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com