Meta-navigazione

Comunicato stampa

Swisscom Mobile combatte il furto di cellulari con il blocco IMEI

03 giugno 2003

Come lo era finora per la carta SIM (e di conseguenza per il numero di chiamata), adesso è possibile bloccare anche il cellulare sulla rete NATEL® di Swisscom Mobile. Per i modelli dell'ultima generazione ciò avviene tramite il numero di serie dell'apparecchio, il cosiddetto numero IMEI (International Mobile Equipment Identity). In questo modo, il furto di cellulari, soprattutto di quelli che appartengono alla categoria di prezzo superiore, perde d'attrattiva poiché il blocco li rende inutilizzabili.

La perdita del cellulare (ad es. a causa di un furto) può essere segnalata gratuitamente alla hotline di Swisscom 24 ore su 24 telefonando allo 0800 55 64 64. I clienti che chiamano a questa hotline vengono informati in merito al blocco della carta SIM e del numero IMEI. Per poter effettuare il blocco non è necessario presentare una denuncia alla polizia ma è consigliabile per motivi assicurativi. I cellulari che sono stati bloccati si possono di nuovo sbloccare e quindi rendere funzionanti nell'arco di una giornata lavorativa chiamando la hotline. L'unica condizione per procedere allo sblocco è l'identificazione del chiamante quale titolare legittimo del cellulare.

Swisscom mira ad una piattaforma di blocco a livello nazionale


Swisscom Mobile combatte l'abuso di apparecchi terminali mobili introducendo quale primo gestore di rete in Svizzera il blocco dei numeri IMEI. Il principale operatore svizzero di telefonia mobile mira ad una piattaforma di blocco nazionale, estesa a tutte le reti; sono già stati condotti colloqui in merito con altri gestori di rete. Swisscom Mobile sta inoltre trattando una direttiva internazionale come seconda priorità.

Indicazione importante: Swisscom Mobile non può effettuare il blocco degli apparecchi terminali appartenenti a clienti NATEL® easy tramite il numero IMEI poiché l'identificazione dei titolari di cellulari con collegamenti Prepaid non è affidabile a causa della mancanza di dati sicuri. Non è inoltre possibile bloccare i cellulari di vecchia concezione perché il settore responsabile ha introdotto una standardizzazione della numerazione IMEI vincolante per tutti i produttori di cellulari solo da giugno 2002.


Berna, 3 giugno 2003

Kontakt

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com