Meta-navigazione

Comunicato stampa

Nuovo proprietario per il Service Center Repair di Swisscom Systems

20 agosto 2004

Con decorrenza dal 1° ottobre 2004, Swisscom Systems cederà il settore Service Center Repair (SCR) di Thun alla tedesca Combase AG, intenzionata a consolidare la propria presenza sul mercato svizzero. Le attività svolte dall'SCR di Thun non rientrano più nel core business di Swisscom Systems. Anche dopo il passaggio di proprietà, la sede e i 72 posti di lavoro a tempo pieno rimarranno inalterati.

Creato nel 1993, il Service Center Repair (SCR) di Thun ha avuto origine dall'officina aziendale dell'allora Direzione Telecom di Thun. Grazie a una costante e coerente gestione dei costi e dei processi, questo settore è riuscito ad affermarsi come fornitore di servizi competente e redditizio nell'After Sales Service per telefoni di rete fissa, modem e router, telefax, cabine telefoniche pubbliche, sistemi di paging e centralini telefonici (PBX). Tra il 1999 e il 2000 il servizio ha assistito a una riorganizzazione che l'ha trasformata, all'interno di Swisscom, in un Profit Center responsabile dei propri risultati. L'SCR di Thun è l'unico Centro Riparazioni per i servizi After Sales in seno a Swisscom Systems. Nel 2003 ha realizzato un fatturato pari a CHF 19 milioni, di cui CHF 16 milioni con società del Gruppo Swisscom.

L'operazione di scorporo consente a Swisscom Systems e all'SCR di Thun di dedicarsi al rispettivo core business. Grazie al passaggio di proprietà, in futuro l'SCR di Thun conta di poter acquisire un maggior numero di mandati anche al di fuori di Swisscom. Per i clienti attuali, l'assistenza e gli interlocutori di riferimento rimarranno invariati.

Il nuovo proprietario dell'SCR di Thun, la Combase AG, è un provider di servizi logistici e di assistenza per prodotti elettronici ed elettrotecnici, operante principalmente nel settore delle telecomunicazioni, dell'IT e dell'elettronica di intrattenimento. Da svariati anni l'impresa, con sede a Karlstein nei pressi di Francoforte sul Meno, realizza insieme alle sue filiali una politica di assistenza, vendita e logistica globale, che spazia dai servizi di marketing in fase di prevendita allo smaltimento degli apparecchi. Combase si è affermata sul mercato tedesco come partner per l'assistenza e le riparazioni. Nel 2004 l'impresa, con i suoi 650 collaboratori, realizzerà un fatturato pari a circa EUR 115 milioni nel settore dei servizi. Combase intende consolidare l'impresa svizzera adottando il business model che lei stessa ha attuato con successo in Germania. A Thun, Combase si impegnerà attraverso la svizzera CapCo Holding AG, una filiale al cento percento della società tedesca CapCo GmbH, gestita dal socio numero uno Bernhard Frericks.

L'SCR di Thun conta 77 collaboratori (equivalenti a 72 posti di lavoro a tempo pieno) e inoltre impiega otto apprendisti e 14 collaboratori temporanei. La Combase AG offre a tutti i dipendenti fissi una garanzia d'occupazione pari ad almeno 24 mesi e un passaggio a condizioni d'impiego adeguate, garantite per almeno 1 anno. Anche in futuro Swisscom SA conserverà i rapporti di tirocinio avviati e continuerà a essere responsabile della formazione degli apprendisti. A Thun, questi ultimi potranno assolvere la parte tecnica necessaria per la formazione. A tale proposito, infatti, la Combase AG ha garantito a Swisscom ogni anno 10 posti di tirocinio per apprendisti elettronici, come sinora.

Berna, 20 agosto 2004

Kontakt

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com