Meta-navigazione

Comunicato stampa

Swisscom IT Services punta a una posizione di preminenza sul mercato nel settore dell'outsourcing IT

02 dicembre 2004

Nel mercato svizzero dell'informatica si prevede nei prossimi anni una forte crescita nel settore dell'outsourcing in quanto, vista la crescente complessità, sono sempre più numerose le ditte che preferiscono trasferire ad aziende IT specializzate le soluzioni informatiche. Swisscom IT Services ha ribadito in occasione di un incontro con la stampa a Zurigo l'obiettivo di conseguire una posizione di preminenza sul mercato in questo settore. Numerosi e significativi incarichi referenziali sono già stati acquisiti in diversi settori quali finanze, sanità, telecom, autorità e media.

"Swisscom IT Services riveste una grande importanza strategica per l'intero Gruppo Swisscom', ha sottolineato Jens Alder, CEO di Swisscom SA e presidente del consiglio d'amministrazione di Swisscom IT Services (SCIS), in occasione di un colloquio con la stampa a Zurigo, mettendo in evidenza l'importante ruolo dell'impresa. "L'avvicinamento non si verifica solo tra rete fissa e rete mobile, ma anche tra l'informatica e le telecomunicazioni. Grazie alla nostra competenza in tutti questi settori, possiamo consolidare la posizione sul mercato. I successi sul mercato permettono anche alle Società del Gruppo Swisscom di approfittare di prestazioni IT conformi al mercato a un buon rapporto prezzo/prestazioni."

 

Nuove opportunità dopo tre anni difficili

Secondo Alder, gli scorsi tre anni saranno ricordati tra i più difficili vissuti finora nel campo dell'informatica: "Dopo gli investimenti di rinnovamento in vista del Millennio e l'esplosione della bolla internet, il settore è stato caratterizzato da un netto calo degli investimenti. Numerose aziende del comparto IT sono entrate in crisi e hanno dovuto ristrutturare. Ora però molte imprese desiderano aggiornare la propria informatica ed esaminano le possibilità di affidare la stessa a imprese specializzate. Noi intendiamo cogliere quest'opportunità con Swisscom IT Services". Negli ultimi mesi, SCIS ha saputo acquisire tra l'altro commesse di Credit Suisse, Confederazione, Tamedia, KPT, CSS e Ascom.

 

La fiducia dei clienti è decisiva nell'outsourcing

Urs Stahlberger, CEO di Swisscom IT Services (SCIS), ha a sua volta posto l'accento sulle ambizioni dell'impresa: "Vogliamo essere il partner leader per l'outsourcing in Svizzera -indipendentemente dal settore. La tradizionale collaborazione con le Società del Gruppo Swisscom e le banche ne costituisce la base. Essa ci conferisce la necessaria dimensione e costituisce la referenza della nostra capacità di attuare con successo grandi progetti di outsourcing. Nel settore degli affari Business-to-Business (B2B) e segnatamente dell'outsourcing è di fondamentale importanza conquistare la fiducia del cliente". Il target di SCIS comprende, come ha riferito Stahlberger, imprese da 100 fino a diverse migliaia di posti di lavoro. Per le prestazioni di outsourcing rivolte a imprese multinazionali, SCIS si avvale del partenariato con il gigante dell'informatica Hewlett-Packard (HP).

Il mercato dell'outsourcing IT promette una forte crescita

Attualmente oltre il 90% del fatturato di SCIS proviene dai clienti azionisti di Swisscom e AGI (banche). Urs Stahlberger a questo proposito: "Il nostro scopo è di aumentare a un terzo la quota di fatturato raggiunta sul mercato con nuovi clienti." A questo traguardo si punta con una crescita mirata nel mercato dell'outsourcing IT. "Il mercato dell'informatica crescerà solo debolmente, forse entro i limiti della crescita economica, con una persistente elevata pressione sui prezzi. Per quanto riguarda l'outsourcing, invece, prevediamo una lievitazione del mercato di circa l'8% all'anno."

Fra i motivi principali che depongono a favore di un outsourcing IT, Stahlberger menziona la crescete complessità delle soluzioni informatiche oggi in uso. Ciò richiede un'elevata specializzazione che supera sempre più gli orizzonti di capacità di molte ditte. In questi casi, è molto più importante concentrarsi sulle attività principali. Non meno importante è l'aspetto dei costi. "Se un'impresa esternalizza l'informatica, può risparmiare in molti casi dal 20 al 35% dei costi", afferma Urs Stahlberger. D'altronde anche la tendenza all'adozione di soluzioni standard contribuisce a ridurre i costi.

 

SCIS punta sulla strategia multipiattaforme nel settore delle banche

Molte banche si trovano attualmente confrontate con la necessità di rinnovare le piattaforme di software. L'ambiente dei sistemi IT per le banche sta attualmente mutando aspetto. SCIS intravede in questo processo un'opportunità per acquisire nuovi clienti per la migrazione, la gestione e la manutenzione. Urs Stahlberger: "Fin dal 2003 abbiamo optato per una strategia multipiattaforme. Vogliamo proporci come un offerente di servizi IT neutrale per diverse piattaforme di software. Abbiamo buone possibilità di poter continuare a gestire l'IT delle banche AGI e di acquisire come clienti altre banche."

 

Swisscom IT Services in breve

Swisscom IT Services (SCIS) è un'azienda leader in Svizzera nella fornitura di servizi informatici con una pluriennale e vasta esperienza come gestore e integratore di sistemi IT complessi. Grazie alla combinazione di know-how settoriale locale con le tendenze tecnologiche internazionali, SCIS promuove la competitività dei propri clienti. L'azienda dispone di ampie competenze pluriennali nei settori delle telecomunicazioni e dei servizi finanziari. SCIS è una società affiliata di Swisscom e, con circa 2'100 collaboratori, è parte di un gruppo di imprese di successo. Il capitale azionario è detenuto per il 71,1% da Swisscom e per il 28,9% dalla AGI Holding. Nel 2003, SCIS ha conseguito un fatturato di 755 milioni di CHF, di cui 541 milioni per prestazioni a favore del Gruppo Swisscom, 165 milioni per prestazioni a clienti AGI e 49 milioni per prestazioni a terzi.

Berna, 2 dicembre 2004

Kontakt

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com