Meta-navigazione

Comunicato stampa

Minor fatturato a causa dell'intensificarsi della concorrenza

10 novembre 2005

Rispetto all'anno precedente, il fatturato netto del Gruppo Swisscom è diminuito del 3,0% attestandosi a 7,3 miliardi di CHF. Non è stato possibile compensare interamente la flessione del fatturato mediante misure di contenimento dei costi. Il risultato d'esercizio al lordo di interessi, imposte e ammortamenti (EBITDA) è diminuito del 3,5% fissandosi a quota 3,27 miliardi di CHF. Grazie a minori ammortamenti, a un migliore risultato finanziario e alla mancanza di perdite dovute al settore dismesso debitel, l'utile netto dopo la detrazione delle quote di minoranza è aumentato del 44,6%, attestandosi a 1,65 miliardi di CHF. Come preannunciato, per l'anno d'esercizio 2005 Swisscom si attende un calo del fatturato a circa 9,6 miliardi di CHF e una riduzione dell'EBITDA a circa 4,1 miliardi di CHF. Per far fronte all'intensificarsi della concorrenza Swisscom intende accrescere ulteriormente la sua efficienza: nel 2006 l'azienda sopprimerà circa 260 posti di lavoro in singoli settori, ma nell'insieme aumenterà lievemente l'effettivo del personale in Svizzera grazie anche alla creazione di nuovi settori di attività.

  

1.1.-30.9.2004

1.1.-30.9.2005

Variazione

Fatturato netto (in milioni di CHF)

7525

7298

-3,0%

EBITDA (in milioni di CHF)

3389

3272

-3,5%

EBIT (in milioni di CHF)

2083

2229

7,0%

Utile netto* (in milioni di CHF)

1141

1650

44,6%

Equity Free Cash Flow (in milioni di CHF)

2566

2362

-8,0%

Collegamenti ADSL (al 30.9., in milioni)

0,72

1,01

40,9%

Numero di utenti Mobile (al 30.9., in milioni)

3,95

4,17

5,8%

Collaboratori (posti a tempo pieno al 30.9.)

15'644

15'288

-2,3%

*utile netto dopo la detrazione delle quote di minoranza

Il Gruppo Swisscom ha conseguito con clienti esterni un fatturato di 7,3 miliardi di CHF, inferiore di 227 milioni di CHF (-3,0%) rispetto a quello dell'anno precedente. Il settore Fixnet ha registrato una flessione del fatturato di 150 milioni di CHF (-4,4%) a 3,27 miliardi di CHF. L'incremento delle tasse di collegamento come conseguenza dell'aumento del numero di collegamenti ADSL è stato ampiamente compensato dalla flessione del fatturato relativo al traffico. Swisscom Mobile è riuscita a mantenere il fatturato a quota 2,75 miliardi di CHF. La diminuzione del fatturato quale conseguenza al calo dei prezzi è stata compensata dall'aumento del numero di clienti. Il segmento Solutions, a causa dell'inarrestabile pressione sui prezzi e della forte concorrenza, ha registrato una flessione del fatturato di 121 milioni di CHF (-12,7%), che si è attestato a 835 milioni di CHF. Il fatturato del settore Altri è aumentato di 53 milioni di CHF (+15,5%), raggiungendo quota 395 milioni di CHF, grazie soprattutto ai successi sul mercato ottenuti da Swisscom IT Services.

Non è stato possibile compensare interamente la flessione del fatturato del Gruppo Swisscom mediante misure di contenimento dei costi d'esercizio. Per questo motivo l'EBITDA è diminuito di 117 milioni di CHF (-3,5%) fissandosi a quota 3,27 miliardi di CHF. Il margine EBITDA, pari al 44,8%, si mantiene ai livelli dell'anno precedente.

Il risultato finanziario netto è aumentato di 140 milioni di CHF raggiungendo i 118 milioni di CHF, soprattutto perché rispetto all'esercizio precedente è stato possibile conseguire un miglior risultato al netto degli interessi e un utile contabile derivante dal rimborso anticipato dei prestiti (Vendor Loan Notes) concessi agli acquirenti di debitel nonché grazie allo scioglimento di un accantonamento relativo ad accordi cross border tax lease. Le imposte sui redditi sono state pari a 450 milioni di CHF (anno precedente: 423 milioni di CHF), che corrisponde a un tasso d'imposta sui redditi effettivo del 19,1% (anno precedente: 20,4%).

 

Rialzo degli utili come conseguenza di riacquisti di azioni

L'utile netto prima della detrazione delle quote di minoranza è aumentato di 500 milioni di CHF (+35,6%) portandosi a 1,9 miliardi di CHF, grazie a effetti straordinari. La flessione dell'EBITDA è stata ampiamente compensata da minori ammortamenti, da un miglior risultato finanziario netto e dalla mancanza delle perdite dell'anno precedente dovute al settore dismesso (debitel). Dopo la detrazione delle quote di minoranza, l'utile netto è aumentato di 509 milioni di CHF, ossia del 44,6%, attestandosi a 1,65 miliardi di CHF. In seguito all'incremento dell'utile netto nonché al programma di riacquisto di azioni e al calo del numero medio di azioni da esso risultante, l'utile netto per singola azione è aumentato del 56,2% raggiungendo quota CHF 27,22.

Nei primi nove mesi del 2005, l'Equity Free Cash Flow (EFCF) pari a 2,36 miliardi di CHF è stato inferiore di 204 milioni di CHF rispetto al 2004. In seguito alle maggiori imposte sui redditi pagate e alle spese per l'acquisto di partecipazioni, l'EFCF è diminuito di 111 milioni di CHF rispettivamente di 115 milioni di CHF. Nell'anno precedente erano contenute le entrate nette derivanti dalla vendita di debitel pari a 573 milioni di CHF. Nei primi nove mesi del 2005 sono state registrate entrate di 351 milioni di CHF derivanti dal rimborso anticipato dei prestiti (Vendor Loan Notes) concessi agli acquirenti di debitel, nonché entrate di 201 milioni di CHF risp. di 28 milioni di CHF risultanti dalla vendita degli investimenti finanziari disponibili Infonet e Intelsat.

 

Il calo dei prezzi esige una maggiore efficienza

Nuove tecnologie come Voice over IP, una forte concorrenza e interventi sul mercato da parte dell'autorità di regolamentazione provocano un ulteriore crollo dei prezzi e quindi una persistente pressione sui costi. Aumentando ulteriormente l'efficienza, Swisscom vuole garantire la sua competitività. Per poter continuare a ridurre i suoi costi, il prossimo anno Swisscom cancellerà circa 260 posti a tempo pieno. Come sinora, Swisscom assisterà intensamente nel riorientamento professionale le persone toccate da questa misura, le quali per un certo periodo di tempo riceveranno l'intero salario. A questo riguardo, recentemente i partner sociali hanno convenuto un nuovo piano sociale valido dal 2006. La riduzione di 260 posti corrisponde all'1,7% del totale dei posti a tempo pieno. Interessati da questo provvedimento sono Swisscom Fixnet (190), Swisscom Mobile (50) e settori centrali (20). Il prossimo anno il numero dei collaboratori di Swisscom in Svizzera aumenterà leggermente grazie all'acquisizione di aziende e alla creazione di nuovi settori di attività.

 

Previsioni immutate per l'anno d'esercizio 2005

Come preannunciato, a causa dell'aspra concorrenza e delle riduzioni dei prezzi di Mobile e Fixnet, per l'esercizio 2005 Swisscom prevede un fatturato di circa 9,6 miliardi di CHF e un risultato d'esercizio al lordo di interessi, imposte e ammortamenti (EBITDA) di circa 4,1 miliardi di CHF. La flessione di fatturato e EBITDA rispetto all'anno precedente di circa 0,4 risp. 0,3 miliardi di CHF è dovuta soprattutto al minor traffico di Fixnet, alle riduzioni dei prezzi di Mobile (in particolare terminazione) e al trasferimento delle attività relative agli International Carrier Services, in agosto, alla joint venture con Belgacom. Gli investimenti del Gruppo Swisscom si aggireranno intorno a 1,1 miliardi di CHF.

 

Rapporto relativo ai singoli segmenti

Il fatturato di Fixnet con clienti esterni è diminuito del 4,4% rispetto all'anno precedente, attestandosi a 3'265 milioni di CHF. Non è stato possibile compensare la flessione del fatturato con misure di contenimento dei costi e, di conseguenza, l'EBITDA è sceso del 4,2% portandosi a 1'593 milioni di CHF. Per il 2005 Fixnet prevede una flessione del fatturato e dell'EBITDA in seguito all'inasprimento della concorrenza e al trasferimento delle attività relative agli International Carrier Services il 1° luglio 2005 alla joint venture con Belgacom.

Il fatturato del traffico Retail è sceso a 827 milioni di CHF, pari a un calo del 12,1%. La flessione del traffico nell'area limitrofa e discosta e del traffico internet è dovuta soprattutto alla persistente migrazione del traffico internet ad ADSL, all'entrata sul mercato di società fornitrici di servizi TV via cavo e all'introduzione di nuovi modelli tariffari. Il fatturato relativo al traffico fix-to-mobile è diminuito a causa della contrazione del volume determinato dall'intensa concorrenza. Il calo del fatturato va ricondotto anche alle riduzioni tariffarie derivanti da minori costi di terminazione.

Il fatturato relativo al traffico Wholesale è sceso a 388 milioni di CHF, con un calo del 23,8%. La diminuzione del traffico Wolesale nazionale è stata determinata dal trasferimento del traffico internet sulle linee ADSL e dalla riduzione delle tasse d'interconnessione. La contrazione del traffico Wholesale internazionale è imputabile al calo dei prezzi e al trasferimento delle attività relative agli International Carrier Services il 1° luglio 2005 alla joint venture con Belgacom. Nel settore International Incoming continuano a figurare dei fatturati; sino al mese di luglio 2005 non era stato infatti possibile trasferire tutti i contratti alla società comune. Si prevede che i rimanenti contratti saranno trasferiti all'inizio del 2006.

Il fatturato generato dalle tasse di collegamento è aumentato del 6,2% attestandosi a 1'483 milioni di CHF. A fronte di un incremento relativo ai collegamenti a banda larga (ADSL) si è registrato un calo dei collegamenti analogici e digitali. Il numero di collegamenti ADSL ha raggiunto la soglia di 1 milione. Di questi, 645'000 sono intestati a clienti Retail di Bluewin e 365'000 a clienti di altri provider. Il numero dei collegamenti digitali e analogici è sceso a 3,84 milioni, con una diminuzione del 2,9% in seguito all'entrata sul mercato di società fornitrici di servizi TV via cavo e alla sostituzione con la comunicazione mobile. Il calo del fatturato realizzato con altri segmenti è dovuto alla riduzione dei fatturati conseguiti con Mobile e Solutions.

I costi d'esercizio del segmento Fixnet sono scesi a 2'419 milioni di CHF, registrando un calo del 7,7% rispetto al 2004, attribuibile alle minori spese conseguenti al minor fatturato e al contenimento dei costi. Nei costi è incluso l'importo di 45 milioni di CHF (25 milioni nel 2004) necessario per la soppressione di posti di impiego. L'EBITDA del segmento Fixnet è sceso a 1'593 milioni di CHF con un calo del 4,2%. Non è stato possibile compensare il minor fatturato con riduzioni dei costi. Il margine EBITDA è passato dal 38,8% al 39,7% soprattutto in seguito alla mancanza di fatturati con un margine debole.

Il fatturato di Mobile con clienti esterni ha subito rispetto all'anno precedente un lieve calo (-0,1%) attestandosi a 2'754 milioni di CHF. Il risultato d'esercizio (EBITDA) è stato di 1'446 milioni di CHF, con un calo del 3,6%. Per il 2005 Mobile prevede un fatturato pari a quello del 2004 e una riduzione dell'EBITDA.

Il 1° giugno 2005 Swisscom Mobile ha ridotto del 40% i prezzi per la terminazione sulla sua rete e ha lanciato un nuovo prodotto (Natel Swiss Liberty) con una tassa forfetaria di 50 centesimi per ogni conversazione fino a un'ora (per le ore successive vengono fatturati di volta in volta 50 centesimi). L'influsso di questi adeguamenti tariffari sulla chiusura al 30 settembre 2005 può essere quantificato con un importo totale di 124 milioni di CHF per il fatturato e l'EBITDA. Nel 2005, l'adeguamento tariffario per la terminazione avrà un effetto negativo sul fatturato per un ammontare di al massimo 165 milioni di CHF. Si prevede che la riduzione del fatturato con clienti esterni quale conseguenza del calo delle tariffe possa essere compensata con l'acquisizione di nuovi clienti. Anche se la riduzione tariffaria genererà presumibilmente un utilizzo maggiore, questo non compenserà la differenza di prezzo a breve termine e quindi si ripercuoterà negativamente sull'EBITDA.

Il numero dei clienti è aumentato di 229'000 unità (+5,8%) rispetto all'anno precedente, attestandosi a 4,17 milioni di unità. La crescita è imputabile come sinora alla maggiore penetrazione sul mercato della comunicazione mobile, al churn management e al buon posizionamento sul mercato raggiunto da Swisscom Mobile grazie all'introduzione di nuovi prodotti e modelli tariffari. Dell'insieme dei clienti, 400'000 hanno optato per il prodotto Natel Swiss Liberty e 50'000 per il prodotto prepaid M-Budget Mobile lanciato nel terzo trimestre 2005. Rispetto all'anno precedente, occorre rilevare che i clienti prepaid in seguito ad una nuova norma di legge devono registrarsi presso i gestori di rete. Di conseguenza alla fine del 2004 sono stati disattivati circa 124'000 collegamenti di clienti non registrati. Tali clienti non sono più inclusi nel numero di utenti effettivi.

Nel settore Connectivity Voice, il fatturato ha subito una flessione del 2,3%, fissandosi a 1'684 milioni di CHF. Il numero medio di minuti fatturati al mese per cliente (AMPU) è aumentato da 118 a 119 minuti in seguito all'introduzione di nuovi prodotti e tariffe. Questo aumento non ha permesso di compensare i cali dei prezzi e, di conseguenza, il fatturato medio al mese per cliente (ARPU) è diminuito da 81 CHF a 76 CHF.

Il fatturato nel settore Connectivity Data e Value Added Services è aumentato del 16,1% rispetto all'anno precedente, raggiungendo 447 milioni di CHF. La crescita è imputabile soprattutto al maggior numero di clienti e all'introduzione di nuovi servizi dati. La diminuzione registrata nel settore degli SMS va ricondotta a un'offerta promozionale realizzata nel mese di marzo 2004 nell'ambito della quale i clienti potevano inviare un numero illimitato di SMS all'interno della Svizzera per un importo forfetario di 5 CHF. Escludendo questa promozione, il numero degli SMS inviati risulta superiore a quello dell'anno precedente.

Il fatturato relativo al settore Altri è diminuito del 13,7% attestandosi a 113 milioni di CHF a causa del numero inferiore di terminali venduti direttamente da Swisscom Mobile. Il fatturato realizzato con altri segmenti ha subito un calo del 19,5% fissandosi a 404 milioni di CHF in seguito alla riduzione delle tariffe di terminazione e alle minori forniture di terminali a Fixnet da vendere negli Swisscom Shop.

I costi d'esercizio di Mobile sono diminuiti del 2,7%, fissandosi a 1'712 milioni di CHF. Tale riduzione è dovuta soprattutto ai minori costi per l'acquisto di terminali e alle misure di contenimento dei costi. In seguito a questi effetti il risultato d'esercizio (EBITDA) è diminuito del 3,6% attestandosi a 1'446 milioni di CHF. Il margine EBITDA è sceso dal 46,0 al 45,8%.

Il fatturato del segmento Solutions con clienti esterni ha subito una flessione del 12,7% rispetto all'anno precedente, attestandosi a 835 milioni di CHF. Il risultato d'esercizio (EBITDA) è diminuito del 52,6% fissandosi a 72 milioni di CHF. Per il 2005 Solutions prevede un calo del fatturato e dell'EBITDA quale conseguenza della persistente 'sui prezzi e della concorrenza.

Il fatturato nel settore Traffico è sceso a 186 milioni di CHF (-17,7%). Questo calo è stato provocato dal passaggio alla comunicazione mobile e dai prezzi più bassi causati dalla persistente pressione concorrenziale. Nei settori rispettivamente delle linee noleggiate e dei servizi internet, l'offerta a prezzi ridotti di soluzioni basate sulla tecnologia IP ha causato un calo dei fatturati. I successi ottenuti mediante operazioni di outsourcing hanno invece contribuito a un lieve aumento del fatturato (+1,0%), nel settore Solutions Business.

I costi d'esercizio del segmento Solutions sono diminuiti del 6,1% fissandosi a 868 milioni di CHF. Questo calo va ricondotto soprattutto alla flessione del volume degli acquisti conseguente al minor fatturato nonché al contenimento dei costi per il personale data la riduzione dell'organico. A causa degli effetti menzionati, l'EBITDA è sceso a 72 milioni di CHF, con un calo del 52,6%. Il margine EBITDA si è fissato al 7,7% (anno precedente: 14,1%).

Il segmento Altri comprende principalmente le seguenti società del Gruppo: Swisscom IT Services SA, Swisscom Broadcast SA, il gruppo Accarda con Billag SA, Accarda SA (ex Billag Card Services SA), Medipa SA e il gruppo Swisscom Eurospot. Il fatturato conseguito con i clienti esterni è aumentato del 15,5% rispetto all'anno precedente attestandosi a 395 milioni di CHF grazie soprattutto al maggior fatturato conseguito con i servizi nel settore outsourcing informatico di Swisscom IT Services.

In seguito, soprattutto, all'incremento del fatturato, i costi d'esercizio sono aumentati del 4,6% attestandosi a 616 milioni di CHF. L'EBITDA è aumentato del 19,6%, raggiungendo i 134 milioni di CHF, poiché il fatturato è cresciuto maggiormente rispetto alle spese d'esercizio. Il margine EBITDA si è attestato al 17,9% (anno precedente: 16,0%). Per l'anno 2005 si prevede che, per le ragioni summenzionate, il segmento Altri farà registrare un incremento del fatturato e dell'EBITDA.

 

Il rapporto finanziario dettagliato può essere consultato in internet:


http://www.swisscom.com/q3-report-2005

 

Berna, 10. novembre 2005

 


Cautionary statement regarding forward-looking statements


This communication contains statements that constitute "forward-looking statements". In this communication, such forward-looking statements include, without limitation, statements relating to our financial condition, results of operations and business and certain of our strategic plans and objectives. Because these forward-looking statements are subject to risks and uncertainties, actual future results may differ materially from those expressed in or implied by the statements. Many of these risks and uncertainties relate to factors which are beyond Swisscom's ability to control or estimate precisely, such as future market conditions, currency fluctuations, the behavior of other market participants, the actions of governmental regulators and other risk factors detailed in Swisscom's past and future filings and reports filed with the SWX Swiss Exchange and the U.S. Securities and Exchange Commission and posted on our websites. Readers are cautioned not to put undue reliance on forward-looking statements, which speak only of the date of this communication. Swisscom disclaims any intention or obligation to update and revise any forward-looking statements, whether as a result of new information, future events or otherwise.

 

Kontakt

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com