Meta-navigazione

Comunicato stampa

Swisscom si candida per il servizio universale 2008

Berna, 01 febbraio 2007

Swisscom sottopone alla Commissione federale delle comunicazioni (ComCom) la propria candidatura per l'ottenimento della concessione relativa al servizio universale per il periodo 2008-2017. L'attuale mandato di fornitura del servizio universale scade nel 2007. Dal 2008 la concessione contemplerà, oltre all'offerta di un accesso alla rete telefonica a tutta la popolazione della Svizzera, anche la fornitura capillare su tutto il territorio nazionale di un accesso a internet a banda larga. Grazie alla sua estesa infrastruttura, Swisscom offre già oggi prestazioni di telecomunicazione che superano ampiamente quelle previste dal servizio universale.

Il catalogo delle prestazioni del servizio universale è disciplinato dalla legge e comprende l'offerta su tutto il territorio nazionale di un accesso alla rete (collegamento), il servizio telefonico pubblico, l'accesso ai servizi d'emergenza, il blocco delle comunicazioni in uscita, la messa a disposizione di telefoni pubblici (Publifon) nonché servizi per audiolesi e ipovedenti. Il servizio di commutazione tramite SMS per audiolesi previsto dalla nuova concessione viene già offerto da Swisscom. Inoltre, dal 2008 le persone che in seguito al loro handicap non sono in grado di selezionare autonomamente un numero di telefono potranno avvalersi di un servizio di commutazione e di un servizio informazioni per l'elenco telefonico. Conformemente alla decisione del Consiglio federale del 13 settembre 2006, il mandato del servizio universale valido dal 2008 include anche un accesso a internet a banda larga con una velocità di trasmissione di 600/100 Kbit/s. Attualmente il grado di copertura di tale prestazione in Svizzera ammonta al 98% - la perseguita copertura totale della Svizzera con la banda larga rappresenterà una prima mondiale.

 

Garante di un'infrastruttura di comunicazione funzionante

La rete di Swisscom rappresenta già oggi il pilastro per una copertura capillare su tutto il territorio nazionale con la banda larga e quindi anche la base per la società svizzera dell'informazione. Per Swisscom è pertanto naturale candidarsi per l'ottenimento della concessione relativa al servizio universale. I necessari investimenti vengono finanziati con mezzi propri. Al momento attuale Swisscom rinuncia a un sostegno finanziario, come sarebbe previsto dal concetto del servizio universale.

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com