Meta-navigazione

Comunicato stampa

L'offerta di Swisscom per Fastweb si è conclusa con successo

Berna, 15 maggio 2007

Swisscom è lieta di annunciare il risultato positivo della sua offerta per Fastweb, il cui livello di accettazione ha raggiunto l'80,7%. Con l'1,7% delle azioni Fastweb precedentemente acquisite, Swisscom sarà titolare dell'82,4% della società. Il prezzo di acquisto totale è di 3,1 miliardi di euro. Tenuto conto del debito netto di Fastweb rilevato, pari a 1,1 miliardi di euro, la transazione complessiva ammonta a 4,2 miliardi di euro o 6,9 miliardi di franchi. Swisscom prevede di finanziare l'operazione con un nuovo debito di circa 5,9 miliardi di franchi, con i ricavi derivanti dalla vendita di Antenna Hungaria pari a 0,5 miliardi di franchi e con la vendita di azioni proprie per l'ammontare massino di 0,5 miliardi di franchi. Poiché attualmente sono state soddisfatte tutte le condizioni stabilite nel documento di offerta, il regolamento dell'offerta pubblica di acquisto è previsto per il 22 maggio 2007.

 "Siamo lieti che un numero tanto elevato di azionisti abbia accettato la nostra offerta", dichiara Carsten Schloter, CEO di Swisscom. "Ora inizieremo a lavorare sulla nostra visione di un partenariato svizzero-italiano di successo". Swisscom ringrazia gli azionisti di Fastweb, il Consiglio di amministrazione e il management team, nonché tutti i dipendenti di Fastweb per la collaborazione e la fiducia dimostrate.

Il periodo di offerta per le azioni Fastweb è iniziato il 10 aprile 2007 e si è concluso martedì 15 maggio 2007. La transazione sarà perfezionata il 22 maggio 2007. Swisscom verserà a ciascun azionista che ha ceduto le sue azioni Fastweb un corrispettivo pari a 47 euro per azione. Nel complesso, gli azionisti Fastweb hanno ceduto 64,1 milioni di azioni corrispondenti all'80,7% del capitale azionario di Fastweb passato a Swisscom. Il prezzo d'acquisto per tali azioni sarà di 3,0 miliardi di euro (5,0 miliardi di franchi). Tenuto conto dell'1,4 milioni di azioni precedentemente acquisite, la partecipazione acquisita ammonta all'82,4% e il prezzo di acquisto totale sarà di 3,1 miliardi di euro, pari a 5,1 miliardi di franchi.

 

Le condizioni dell'offerta sono soddisfatte

Tutte le condizioni stabilite nel documento di offerta sono state soddisfatte. Innanzitutto, Swisscom ha ricevuto il via libera dalla Commissione svizzera della concorrenza e dalla Commissione UE, atteso che la prevista acquisizione non creerebbe, né rafforzerebbe una posizione dominante sul mercato. In secondo luogo, Swisscom ha raggiunto un livello di adesione superiore al 50% del capitale azionario di Fastweb. Non si sono poi verificate azioni che potrebbero contrastare l'offerta o dare luogo a modifiche consistenti della situazione del mercato, con un effetto negativo sull'offerta o sull'attività del gruppo Fastweb. Inoltre, non vi sono state modifiche (né proposte di modifiche ufficialmente emesse dal Parlamento o dal Governo italiano) alla struttura legale e regolamentare che possano limitare o comunque pregiudicare l'acquisizione di Fastweb o i diritti di voto dell'offerente e i suoi altri diritti in relazione alle azioni Fastweb o all'attività del gruppo Fastweb.

Finanziamento della transazione

La transazione costituita dal prezzo d'acquisto di 3,1 miliardi di euro e dal debito netto di Fastweb rilevato, pari a 1,1 miliardi di euro, ammonta a 4,2 miliardi di euro o 6,9 miliardi di franchi. Swisscom prevede di finanziare la transazione con un nuovo debito di circa 5,9 miliardi di franchi, con i ricavi generati dalla vendita di Antenna Hungaria pari a 0,5 miliardi di franchi e con la vendita di azioni proprie per l'ammontare massimo di 0,5 miliardi di franchi. Attualmente Swisscom detiene 4,9 milioni di azioni proprie e prevede di annullare quelle non necessarie mediante una riduzione del capitale in occasione dell'Assemblea generale ordinaria del 2008.

I dettagli relativi al periodo esatto e alle modalità di vendita delle azioni proprie saranno comunicati in un secondo momento. L'obiettivo è il completamento della vendita delle azioni necessarie nel 2007. Per garantire il perfezionamento della transazione con gli azionisti Fastweb è stato posto in essere un finanziamento ponte.

 

Per il futuro, la politica finanziaria di Swisscom prevede di:

  • limitare il suo debito netto a un massimo di circa 2x EBITDA;
  • versare il 50% circa del Free Cash Flow operativo (OpFCF) annuo agli azionisti di Swisscom*) sotto forma di dividendi e possibilmente riacquisti di azioni, puntando almeno a pagare in futuro dividendi in una misura stabile;
  • riesaminare su base annua la flessibilità strategica necessaria (rispetto al limite di circa 2x EBITDA). I fondi non richiesti per la flessibilità strategica possono essere restituiti agli azionisti in aggiunta al 50% dell'OpFCF;
  • effettuare un acquisto di azioni proprie speciale di 500 milioni di franchi nel 2008.

*) Operating Free Cash Flow per gli azionisti di Swisscom definito come Ebitda - spesa per investimenti +/- variazioni del capitale circolante netto - partecipazioni di minoranza.

 

Ora partirà la collaborazione

Swisscom inizierà ora a collaborare con il management di Fastweb per sviluppare futuri modelli operativi e individuare forme di collaborazione in modo più dettagliato. Per Swisscom la transazione è un passo logico nell'implementazione della sua strategia aziendale che punta alla crescita del core business e all'aumento del valore della società attraverso nuove attività. Come partner strategico impegnato sul lungo periodo, Swisscom investe in Fastweb con il chiaro obiettivo di sfruttare ulteriormente i vantaggi concorrenziali e la leadership tecnologica di Fastweb oltre ad espandere il suo portafoglio di offerte. L'attività operativa di Fastweb continuerà a essere gestita separatamente. Entro le prossime settimane sarà convocata un'Assemblea generale e verranno proposti nuovi membri per il Consiglio di amministrazione.

Swisscom intende continuare a lavorare con l'attuale management team e mantenere il buon posizionamento del marchio Fastweb sul mercato italiano.

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com