Meta-navigazione

Comunicato stampa

La rete TV via cellulare viene realizzata secondo i piani

Berna, 12 dicembre 2007

A fine settembre 2007, nell'ambito di un concorso fondato su determinati criteri, Swisscom ha ottenuto dalla Commissione federale delle comunicazioni (ComCom) la concessione per la realizzazione della televisione digitale mobile in Svizzera secondo lo standard DVB-H. Sunrise e Orange, due dei partner parimenti coinvolti nel progetto, si sono recentemente ritirati da quest'iniziativa congiunta. Swisscom rimane ferma nella sua convinzione che la televisione mobile di qualità digitale risponda a una crescente esigenza dei clienti e intende proporre, secondo i piani, offerte interessanti in tempo per gli Europei di calcio. Swisscom sottolinea con questo impegno il chiaro ruolo guida nel campo delle innovazioni nel settore delle telecomunicazioni ed è pronta ad assumersi i necessari rischi d'investimento.

Le innovazioni, lo sviluppo del mercato e i necessari elevati investimenti nelle reti sono il motore principale per il progresso delle comunicazioni. Swisscom investe a favore della piazza ICT Svizzera oltre un miliardo di franchi annualmente, una somma di gran lunga superiore a quella dei concorrenti. Anche per la comunicazione mobile Swisscom è chiaramente all'avanguardia con le nuove tecnologie: in passato lo ha dimostrato ad esempio con la rete UMTS, oggi con la comunicazione mobile di dati e le offerte televisive tramite cellulare (telegiornale di 100 secondi tramite UMTS). Attualmente circa 50'000 clienti utilizzano la Live-TV di Swisscom Mobile.

 

Prosegue la realizzazione della rete DVB-H

A fine settembre di quest'anno, con un concorso fondato su determinati criteri, la ComCom ha assegnato a Swisscom temporaneamente l'unica concessione su tutto il territorio nazionale per la TV via cellulare (DVB-H). Swisscom, Sunrise e Orange hanno testato la nuova tecnologia a fine 2006 nell'ambito di un progetto pilota. In seguito è stato avviato un progetto di collaborazione per l'introduzione commerciale della TV via cellulare. Recentemente entrambi i partner si sono ritirati dall'iniziativa congiunta.

Swisscom è tuttavia convinta che la televisione mobile di qualità digitale risponda a una crescente esigenza dei clienti e intende proporre secondo i piani offerte interessanti in tempo per gli Europei di calcio. Swisscom Broadcast lavora attualmente con impegno alla realizzazione della nuova rete emittente e prevede investimenti nell'ordine di decine di milioni di franchi.

L'obiettivo rimane quello di permettere l'accesso alla TV via cellulare almeno al 44% della popolazione svizzera prima degli Europei di calcio che si svolgeranno nel mese di giugno. Per questa prima fase la priorità della pianificazione della rete mira soprattutto a garantire l'approvvigionamento delle città che diffonderanno i Campionati europei 2008, ovvero Berna, Basilea, Zurigo e Ginevra, affinché la TV via cellulare possa essere lanciata in concomitanza con il grande appuntamento calcistico. Per il primo livello di ampliamento sono necessari circa 26 trasmettitori nelle postazioni di antenne esistenti.

Già al lancio del nuovo servizio, i clienti dovranno avere la possibilità di scegliere tra vari tipi di cellulare. La parte principale dell'offerta consiste in circa 20 canali televisivi oltre a contenuti integrativi specifici per la TV via cellulare e gli Europei di calcio. Una guida ai programmi elettronica favorisce un'estrema semplicità d'uso. Attualmente i dettagli sono in corso di elaborazione. Swisscom considera la TV via cellulare secondo lo standard DVB-H come una tecnologia integrativa, che permette un'offerta completa nel settore della telecomunicazione mobile.

La televisione mobile sul cellulare è già oggi una realtà grazie a UMTS. Per evitare in futuro problemi di capacità, in caso di richieste in aumento, sono necessarie tecnologie di radiodiffusione come il DVB-H.

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com