Meta-navigazione

Comunicato stampa

Decisione in merito ai prezzi d'interconnessione nel periodo dal 2004 al 2006

Berna, 20 dicembre 2007

La Commissione federale della concorrenza (ComCom) ha deciso che i prezzi d'interconnessione applicati da Swisscom devono essere ridotti del 15-20 % in media, retroattivamente al periodo compreso fra il 2004 e il 2006. Swisscom sta vagliando dettagliatamente la decisione e le ripercussioni finanziarie che essa implica, al fine di stabilire l'ulteriore procedura da seguire. Considerando che gli accantonamenti costituiti negli ultimi anni in relazione alla vertenza superano presumibilmente l'ammontare dei rimborsi necessari, non vi saranno ricadute negative sul risultato d'esercizio 2007. I prezzi d'interconnessione di Swisscom sono in continuo calo ormai da anni. Quelli che essa applicava nel periodo dal 2004 al 2006 si situavano già nella media europea, mentre quelli che propone attualmente la collocano nella rosa degli operatori più convenienti.

L'interconnessione disciplina le condizioni alle quali i concorrenti possono utilizzare la rete di Swisscom. I prezzi sono stabiliti in base al metodo LRIC (long run incremental costs), partendo dai costi ipotetici che un operatore efficiente dovrebbe sostenere per costruire una nuova rete. Scopo di questo metodo è evitare di penalizzare gli operatori che investono in proprie infrastrutture. Dal sistematico ricalcolo di detti costi sono scaturite ogni anno riduzioni dei prezzi d'interconnessione.

I prezzi d'interconnessione che Swisscom proponeva fra il 2004 e il 2006 corrispondevano già alla media europea. La ComCom impone una loro riduzione retroattiva del 15-20 % in media. In seguito a tale decisione, le tariffe in Svizzera risultano tra le più vantaggiose in Europa.

La ComCom motiva la sua decisione sulla riduzione dei prezzi d'interconnessione peraltro con più lunghi periodi d'ammortamento e minori costi del capitale. Swisscom sta vagliando dettagliatamente la decisione e le ripercussioni finanziarie che essa implica, per stabilire l'ulteriore procedura da seguire. Le parti interessate possono impugnare tale decisione dinanzi al Tribunale amministrativo federale entro un termine di 30 giorni.

Negli scorsi anni Swisscom ha effettuato degli accantonamenti per l'evenienza che l'autorità regolatoria giudicasse troppo elevati i prezzi d'interconnessione. Si sta attualmente rilevando l'ammontare esatto degli accantonamenti necessari, peraltro in base alla suddivisione effettiva dei vari tipi di traffico e delle offerte usufruite. Secondo le stime dell'azienda, l'ammontare dei rimborsi necessari in forza di tale responso dovrebbe risultare leggermente inferiore agli appositi accantonamenti. Il 30 settembre 2007, gli accantonamenti per il periodo dal 2000 al 2007 ammontavano a complessivi 449 milioni di CHF.

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com