Meta-navigazione

Comunicato stampa

Fatturato, risultato d'esercizio e cash flow aumentano grazie a Fastweb - utile netto leggermente inferiore a quello dello scorso anno

Berna, 07 maggio 2008

Nel primo trimestre 2008 il fatturato Swisscom è aumentato del 23,4%, a 2'933 milioni di CHF, e il risultato d'esercizio (EBITDA) del 19,9%, raggiungendo 1'161 milioni di CHF. Mentre le attività commerciali svizzere si sono sviluppate con andamento, in complesso, leggermente positivo, l'acquisizione di Fastweb, avvenuta nel maggio 2007, si è tradotta in un importante aumento del fatturato e dell'EBITDA del Gruppo. Nel primo trimestre 2008 Fastweb ha contribuito al fatturato netto per 618 milioni di CHF e all'EBITDA per 179 milioni di CHF. L'Operating Free Cash Flow di Fastweb ha raggiunto i 93 milioni di CHF. A parità di base di calcolo il fatturato netto del Gruppo è aumentato di 5 milioni di CHF (+0,3%), il risultato d'esercizio (EBITDA) di 29 milioni di CHF (+3,0%). La riduzione dell'utile netto, detratte le quote di minoranza, del 7,2%, a 428 milioni di CHF, può essere attribuita, in particolar modo, ai maggiori costi di finanziamento per l'acquisizione di Fastweb e ad effetti privi di efficacia monetaria, quali ammortamenti e coperture di pagamenti futuri in valute estere. I clienti traggono vantaggio dalla forte concorrenza in atto sul mercato svizzero delle telecomunicazioni, dove i prezzi scendono continuamente. Per l'esercizio 2008 Swisscom prevede che rimarranno invariati il fatturato, con circa 12,3 miliardi di CHF, e il risultato d'esercizio (EBITDA), con circa 4,8 miliardi di CHF. Gli investimenti dovrebbero attestarsi intorno a 2,1 - 2,2 miliardi di CHF.

 

1.1.-31.3.2007

 1.1.-31.3.2008

 Variazione

Fatturato netto (in milioni di CHF)

2376

2933

23,4%

EBITDA (in milioni di CHF)

968

1161

19,9%

EBIT (in milioni di CHF)

619

654

5,7%

Utile netto (in milioni di CHF)*

461

428

-7,2%

Operating Free Cash Flow (OpFCF) agli azionisti di Swisscom SA**

443

751

69,5%

Collegamenti di rete fissa Swisscom (al 31.3 in milioni)

5,16

5,32

3,1%

Di cui collegamenti DSL

(al 31.3 in milioni)

1,43

1,66

15,4%

Collegamenti di rete mobile

(al 31.3 in milioni)

4,71

5,10

8,3%

Numero di clienti Fastweb

(al 31.3 in milioni)

1,15

1,39

20,7%

Investimenti (in milioni di CHF)

315

420

33,3%

Collaboratori

(posti a tempo pieno al 31.3)

17157

19718

14,9%

* dopo la detrazione delle quote di minoranza
** EBITDA - spese per investimenti +/- variazioni del capitale circolante netto - distribuzione degli utili ad azionisti di minoranza

 

Il fatturato complessivo del primo trimestre 2008, pari a 2'933 milioni di CHF, supera del 23,4% (ovvero 557 milioni di CHF) il valore dell'anno precedente, soprattutto in conseguenza all'acquisizione di Fastweb (618 milioni di CHF). A parità di base di calcolo il fatturato netto è aumentato di 5 milioni di CHF (+0,3%) rispetto all'anno precedente. La riduzione di fatturato nell'ambito delle attività di rete fissa tradizionali è stata compensata dal costante aumento di clienti nel settore della telefonia mobile e dei collegamenti a banda larga, nonché dalla crescita realizzata in nuove divisioni operative.

Il risultato d'esercizio (EBITDA) è aumentato di 193 milioni di CHF (+19,9%), raggiungendo 1'161 milioni di CHF. Di questi, 179 milioni di CHF sono da attribuirsi a Fastweb. Nel luglio 2007 sono state alienate le società del Gruppo Antenna Hungária e Accarda. Nei primi tre mesi del 2007 l'EBITDA di queste due società del Gruppo ammontava a 15 milioni di CHF. Senza questi effetti l'EBITDA è aumentato di 29 milioni di CHF (+3,0%). L'aumento deve essere attribuito in particolar modo al buon andamento registrato dalle attività di progettazione e outsourcing di Swisscom IT Services, alla crescita delle partecipazioni all'estero e alla riduzione dei costi. I segmenti operativi di Swisscom Svizzera hanno potuto affermarsi in un contesto di mercato sempre più dinamico, rispetto a quello dell'anno precedente.

 

I costi d'esercizio rettificati sono inferiori ai valori dell'anno precedente

Rispetto all'anno scorso i costi d'esercizio del Gruppo sono aumentati di 371 milioni di CHF (+25,1%) a 1'850 milioni di CHF. Rettificati alla luce dell'acquisizione di Fastweb (464 milioni di CHF) e delle società del Gruppo alienate, il loro valore di 51 milioni di CHF, è inferiore a quello dell'anno precedente. La riduzione dei prezzi all'ingrosso per il roaming internazionale e la diminuzione dei costi, dipendente dai volumi del traffico "wholesale", hanno provocato ripercussioni più pesanti di quelle prodotte dall'aumento dell'acquisto di materiale e prestazioni, dovuto alla crescita dei settori Outsourcing e System-Integration, nonché all'aumento di volume del traffico di telefonia mobile. Inoltre costi minori per Bluewin TV e l'implementazione di Betty TV, nonché la riduzione di costi che ha interessato l'intero Gruppo, hanno avuto conseguenze positive sull'andamento dei costi.

L'aumento degli ammortamenti e le riduzioni di valore di 158 milioni di CHF (+45,3%), a 507 milioni di CHF, è soprattutto conseguenza dell'acquisizione di Fastweb (207 milioni di CHF). Ai sensi delle prescrizioni internazionali in materia di presentazione dei conti (IFRS) una parte dei costi di acquisizione di Fastweb viene iscritta all'attivo in qualità di immobilizzazioni immateriali, come relazioni con i clienti e valore di mercato, nonché ammortizzata secondo i piani. Nel primo trimestre 2008 gli ammortamenti corrispondenti ammontavano a 49 milioni di CHF. In seguito a una decisione della Commissione federale delle comunicazioni (ComCom) sono state verificate le durate di utilizzo per canali e pozzetti e dal primo gennaio 2008 sono state portate da 20 a 40 anni. L'effetto sugli ammortamenti per il primo trimestre 2008 è stato quantificato in 29 milioni di CHF. La variazione delle durate di utilizzo ridurrà gli ammortamenti per l'intero anno 2008 di circa 120 milioni di CHF.

Gli oneri finanziari netti, pari a 113 milioni di CHF, superano il valore dell'anno precedente di 72 milioni di CHF. L'aumento è dovuto da un lato al maggiore onere per interessi netto, di 45 milioni di CHF, conseguente al finanziamento dell'acquisizione di Fastweb. Dall'altro sono state riportate perdite sul cambio per 36 milioni di CHF; queste includono in particolar modo perdite non realizzate derivanti dalla copertura di pagamenti futuri per acquisizioni in valute straniere.

L'utile netto prima della detrazione delle quote di minoranza è sceso di 42 milioni di CHF (-9,0%), a 425 milioni di CHF. La riduzione è da attribuirsi principalmente agli ammortamenti, previsti dai piani, dei costi di acquisizione di Fastweb, iscritti all'attivo in qualità di immobilizzazioni immateriali, e alle perdite sul cambio.

Gli ulteriori ammortamenti privi di efficacia monetaria registrati in bilancio per Fastweb e le perdite sul cambio ammontano in tutto a 85 milioni di CHF al lordo delle tasse; ciò spiega il migliore andamento del Free Cash Flow rispetto all'utile netto. Anche per gli anni a venire Swisscom prevede la prosecuzione di questo sviluppo. Per questo motivo l'azienda ha vincolato la politica di distribuzione all'Operating Free Cash Flow (OpFCF). L'OpFCF è aumentato, rispetto all'anno scorso, di 308 milioni di CHF, ovvero del 70%, di cui 93 milioni di CHF sono da attribuirsi a Fastweb. Il restante incremento è da ricollegarsi principalmente a investimenti di entità minore e a pagamenti maggiori a fornitori relativi all'anno passato.

 

Clienti in costante aumento per Swisscom Svizzera: prezzi minori per prestazioni paragonabili

Il fatturato di Swisscom Svizzera con i clienti esterni è rimasto praticamente stabile, con un leggero calo dello 0,3%, a 2'098 milioni di CHF; il risultato d'esercizio (EBITDA) è sceso dell'1,3%, a 953 milioni di CHF. L'attività è contraddistinta da un costante aumento di clienti, concomitante con un calo dei collegamenti analogici e digitali (PSTN/ISDN), nonché da minori proventi del traffico, dovuti alle riduzioni dei prezzi e alla lotta della concorrenza, in particolar modo con i gestori di reti via cavo. Inoltre prezzi più vantaggiosi per traffico e abbonamenti, grazie a nuovi modelli tariffari e ridotti prezzi di terminazione nella telefonia mobile, si traducono in fatturati minori. In seguito alle riduzioni dei prezzi il fatturato di Swisscom Svizzera è diminuito di circa 100 milioni di CHF. Si stima che per l'intero 2008 l'effetto prodotto dal calo dei prezzi possa attestarsi, come negli anni passati, a circa 400 milioni di CHF. L'aumento dei clienti e la crescita di nuovi servizi dati nella telefonia mobile, nonché la crescita dei collegamenti a banda larga e dell'offerta televisiva, compensano in buona parte questo calo di fatturato.

La comunicazione a banda larga ha fatto registrare, rispetto all'anno passato, una forte crescita: il numero dei collegamenti a banda larga di rete fissa è infatti aumentato di 221'000 unità, ovvero del 15,4%, attestandosi a quota 1,66 milioni. Con riferimento all'offerta IPTV, Swisscom presenta nuove cifre riviste: alla fine di marzo 2008 Bluewin TV annoverava quasi 64'000 clienti paganti. La crescita netta relativa al primo trimestre è stata di circa 5'000 clienti. È stato possibile ridurre i costi una tantum medi per cliente nuovo, inclusi installazione, apparecchi e così via, a meno di 1'000 CHF. A fine febbraio Swisscom ha completato l'offerta delle emittenti di Bluewin TV con quattro emittenti di qualità ad alta risoluzione (HDTV) lanciando, contemporaneamente, un'offerta per esordienti senza registratore con disco rigido. In aprile sono state intensificate le attività di marketing.

Il numero dei clienti di telefonia mobile è aumentato di 393'000 unità nette (+8,3%), raggiungendo i 5,1 milioni. Il fatturato realizzato con i nuovi servizi dati della telefonia mobile (senza SMS) nel corso dell'anno è aumentato del 42% a 85 milioni di CHF. Il fatturato medio per cliente di telefonia mobile, per mese, è sceso dell'8,9%, a 51 CHF; la durata media in minuti, tuttavia, è aumentata a 112, ovvero del 3,7%.

I clienti beneficiano di prezzi minori per prestazioni paragonabili. Così il prezzo medio per un minuto di telefonata da rete fissa è diminuito nell'arco dell'anno del 3,1%. Per conversazioni da telefono mobile oggi i clienti pagano il 13,7% (e verso l'esterno il 4,4%) in meno di un anno fa. Nel settore della telefonia mobile i prezzi delle telefonate in uscita sono diminuiti (senza roaming) dell'11,7%. Nel traffico roaming in uscita i clienti beneficiano in media di prezzi che possono essere persino minori del 15,8%. Il traffico dati si impone sempre più sul mercato di massa; cresce rapidamente e i prezzi per prestazioni paragonabili diminuiscono. Di fatto il prezzo per la trasmissione di un megabyte in rete fissa è diminuito del 43,2% rispetto all'anno passato, nella telefonia mobile (roaming incluso) del 55,2%.

Fastweb figura nel bilancio del Gruppo Swisscom dall'acquisizione avvenuta il 22 maggio 2007. Nel primo trimestre 2008 Fastweb ha fatto registrare una forte crescita costante di fatturato, EBITDA e clienti. Rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente il fatturato netto è aumentato del 12,1%, a 389 milioni di EUR (618 milioni di CHF). L'incremento è da attribuirsi alla forte crescita operativa di Fastweb. Pertanto il numero dei clienti, rispetto all'anno precedente, è aumentato del 20,7% a 1'388 milioni. I costi di esercizio sono aumentati in maniera esigua, fattore che può essere ricondotto al severo controllo dei costi di Fastweb. Rispetto all'anno precedente l'EBITDA è aumentato pertanto del 31,4%, a 113 milioni di EUR (179 milioni di CHF). Nonostante gli elevati ammortamenti, nel primo trimestre 2008 è stato rilevato un risultato positivo, al lordo delle tasse, di 12 milioni di EUR. Gli investimenti in immobilizzazioni e in ulteriori immobilizzazioni immateriali sono diminuiti da 135 milioni di EUR dell'anno passato agli attuali 101 milioni di EUR, soprattutto in conseguenza ad attività d'investimento con scadenze temporali diverse. L'OpFCF di Fastweb ammontava a 93 milioni di CHF.

Ulteriori segmenti operativi: rispetto all'anno passato il fatturato con clienti esterni è diminuito di 54 milioni di CHF (-19,9%) a 217 milioni di CHF. La vendita delle società del Gruppo Antenna Hungária e delle carte cliente di Accarda, risalente all'anno passato, si è tradotta in una riduzione di fatturato pari a 57 milioni di CHF. Per contro il fatturato di Swisscom IT Services con clienti esterni è aumentato di 9 milioni di CHF (+8,9%) nei settori Financial Service e Outsourcing.

 

Il rapporto intermedio in dettaglio:

 

www.swisscom.com/q1-report-2008 (PDF, tedesco, 330 KB)

 

Disclaimer

 

This communication contains statements that constitute "forward-looking statements". In this communication, such forward-looking statements include, without limitation, statements relating to our financial condition, results of operations and business and certain of our strategic plans and objectives.


Because these forward-looking statements are subject to risks and uncertainties, actual future results may differ materially from those expressed in or implied by the statements. Many of these risks and uncertainties relate to factors which are beyond Swisscom's ability to control or estimate precisely, such as future market conditions, currency fluctuations, the behaviour of other market participants, the actions of governmental regulators and other risk factors detailed in Swisscom's and Fastweb's past and future filings and reports, including those filed with the U.S. Securities and Exchange Commission and in past and future filings, press releases, reports and other information posted on Swisscom Group Companies' websites.


Readers are cautioned not to put undue reliance on forward-looking statements, which speak only of the date of this communication.


Swisscom disclaims any intention or obligation to update and revise any forward-looking statements, whether as a result of new information, future events or otherwise.

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com