Meta-navigazione

Comunicato stampa

Crescita grazie a Fastweb - attività principale in Svizzera stabile - riduzione dell'utile netto del 10% in seguito allo scioglimento di accordi di leasing

Berna, 13 agosto 2008

Grazie all'acquisizione della società italiana Fastweb avvenuta nella primavera del 2007, nel primo semestre del 2008 il fatturato di Swisscom è salito a 5'991 milioni di CHF (+17,6%) e il risultato d'esercizio (EBITDA) a 2'427 milioni di CHF (+18,9%). Malgrado la forte concorrenza e le massicce riduzioni dei prezzi, Swisscom è riuscita a mantenere stabili il fatturato e il risultato d'esercizio (EBITDA) nel mercato svizzero. Lo scioglimento anticipato di circa il 75% degli accordi di leasing a lungo termine riduce di 99 milioni di CHF l'utile netto che scende così a 840 milioni di CHF. Nel primo semestre del 2008 l'Operating Free Cash Flow a favore degli azionisti di Swisscom è invece salito a 1'359 milioni di CHF (+39,0%). Le previsioni di Swisscom per l'esercizio 2008 rimangono invariate, ovvero, un fatturato netto di circa 12,3 miliardi di CHF, risultato d'esercizio (EBITDA) di circa 4,8 miliardi di CHF e investimenti intorno a 2,1-2,2 miliardi di CHF. Swisscom ritiene inoltre che l'Operating Free Cash Flow, quale base per la distribuzione dei dividendi agli azionisti, si collocherà nel limite superiore dei 2,4-2,5 miliardi di CHF comunicati inizialmente.

 

1.1.-30.6.2007

1.1.-30.6.2008

  Variazione

Fatturato netto (in milioni di CHF)

5'094

5'991

17,6%

EBITDA (in milioni di CHF)

2'042

2'427

18,9%

EBIT (in milioni di CHF)

1'228

1'397

13,8%

Utile netto (in milioni di CHF)*

936

840

-10,3%

Operating Free Cash Flow (OpFCF)
agli azionisti di Swisscom SA**

978

1'359

39,0%

Collegamenti di rete fissa a banda larga di Swisscom (al 30.6. in milioni)

1,51

1,70

12,8%

Clienti Bluewin TV (al 30.6.)

40'000

80'000

100%

Collegamenti di rete mobile

(al 30.6. in milioni)

4,8

5,2

8,5%

Numero di clienti Fastweb

(al 30.6. in milioni)***

1,15

1,40

22,0%

Investimenti (in milioni di CHF)

818

923

12,8%

Collaboratori

(posti a tempo pieno al 30.6.)

20'498

19'795

-3,4%

* dopo la detrazione delle quote di minoranza
** EBITDA - spese per investimenti +/- variazioni del capitale circolante netto - distribuzione degli utili ad azionisti di minoranza
*** dal valore dell'anno precedente è stato detratto un ammortamento di 50'000 clienti inattivi nel secondo trimestre del 2008 dopo l'intesa con Telecom Italia

 

Il fatturato netto cumulato nel primo semestre del 2008, pari a 5'991 milioni di CHF, supera del 17,6% (ovvero di 897 milioni di CHF) il valore dell'anno precedente. Ciò è dovuto principalmente all'acquisizione di Fastweb. A prescindere da questa operazione avvenuta il 22 maggio 2007 (incremento del fatturato pari a 1'023 milioni di CHF) e dalle vendite di società affiliate nel 2007 (fatturato esercizio precedente: 136 milioni di CHF), a parità di base di calcolo il fatturato netto è salito di 10 milioni di CHF (+0,2%).

Nel primo semestre del 2008 il risultato d'esercizio (EBITDA) ha registrato un incremento di 385 milioni di CHF (+18,9%) attestandosi a 2'427 milioni di CHF. Fastweb ha contribuito a tale aumento nella misura di 360 milioni di CHF (e di 439 milioni di CHF all'EBITDA assoluto). A parità di base di calcolo l'EBITDA ha segnato un rialzo di 53 milioni di CHF (+2,6%). La crescita netta dell'EBITDA è da attribuire principalmente all'assenza dei costi relativi alla sospensione delle attività legate al telecomando interattivo Betty alla fine del 2007.

Rispetto al primo semestre del 2007, i costi di esercizio sono saliti di 582 milioni di CHF (+18,1%) a 3'805 milioni di CHF. Rettificati alla luce dell'acquisizione di Fastweb (775 milioni di CHF) e delle vendite di società del Gruppo, il loro valore è di 83 milioni di CHF inferiore a quello dell'anno precedente (-2,9%). Oltre che all'assenza dei costi relativi al telecomando interattivo Betty, ciò è da ricondurre in particolare alla riduzione dei prezzi all'ingrosso per il roaming internazionale e alla diminuzione dei costi dipendente dai volumi nell'ambito del traffico wholesale. Pure i costi nettamente inferiori per Bluewin TV hanno avuto delle ripercussioni positive sull'evoluzione dei costi.

Nel primo semestre del 2008 anche l'aumento degli ammortamenti e delle riduzioni di valore di 216 milioni di CHF a 1'030 milioni di CHF è dovuto in special modo all'acquisizione di Fastweb (339 milioni di CHF). Una parte dei costi di acquisizione di Fastweb è stata iscritta all'attivo sotto la voce immobilizzazioni immateriali, come relazioni con i clienti e valore di mercato, e viene ammortizzata secondo i piani nel corso della durata di utilizzo stimata tra 7 e 11 anni. In controtendenza, l'adeguamento già comunicato in primavera delle durate di utilizzo per i canali e i pozzetti, in seguito a una decisione della Commissione federale delle comunicazioni (ComCom), ha prodotto nel primo semestre del 2008 un effetto cumulato di 60 milioni di CHF.

A fronte di un incremento dell'EBITDA si sono registrati una crescita degli oneri finanziari netti pari a 288 milioni di CHF e un aumento degli ammortamenti. L'utile netto conseguito nel primo semestre del 2008 è quindi sceso di 98 milioni di CHF (-10,4%) a 846 milioni di CHF rispetto all'anno precedente.

Il calo dell'utile netto è imputabile principalmente a un accantonamento registrato negli oneri finanziari nel secondo trimestre del 2008 pari a 126 milioni di CHF per lo scioglimento anticipato di accordi di cross border leasing. Nell'ambito di tali accordi, tra il 1996 e il 2002 parte degli impianti della rete fissa e mobile di Swisscom è stata venduta rispettivamente data in leasing per un lungo periodo e poi sottoposta a lease back. Swisscom ha ora concluso un'intesa per la rescissione anticipata di tre quarti del volume di accordi concernenti il cross border leasing. Il perfezionamento di tale intesa tra le parti è subordinato ad approvazioni definitive da parte delle autorità competenti. In seguito alla risoluzione di questi accordi si prevedono costi pari a 126 milioni di CHF al lordo di imposte (99 milioni di CHF dopo la detrazione delle imposte) per i quali è stato costituito un accantonamento al 30 giugno 2008. Gli utili derivanti dalla conclusione di tutte le transazioni di cross border leasing, pari a complessivi 255 milioni di CHF al netto delle imposte, sono stati registrati come ricavi finanziari al momento della rispettiva conclusione della transazione.

 

Andamento degli affari stabile per Swisscom Svizzera

Nel primo semestre del 2008 il fatturato di Swisscom Svizzera conseguito con i clienti esterni è rimasto praticamente stabile, con un leggero calo dello 0,5%, a 4'233 milioni di CHF. L'aumento del numero di clienti e il maggiore utilizzo dei nuovi servizi dati nell'ambito della telefonia mobile, nonché la crescita nel settore dei collegamenti a banda larga e dell'offerta televisiva compensano quasi interamente la flessione del fatturato dovuta alle riduzioni dei prezzi, pari a oltre 200 milioni di CHF.

La comunicazione a banda larga ha fatto nuovamente registrare una forte crescita rispetto all'anno passato: il numero dei collegamenti di rete fissa a banda larga è salito di 193'000 unità (+12,8%) a quota 1'699'000. A fine giugno 2008 Bluewin TV contava circa 80'000 clienti paganti. Rispetto allo scorso esercizio, la crescita netta è stata di circa 40'000 clienti. La media dei costi unici per nuovo cliente (compreso apparecchi, hardware ecc.) è scesa in misura considerevole sotto i 700 CHF, soprattutto in seguito all'introduzione dell'installazione a cura dei clienti (attualmente circa 2/3 dei nuovi clienti esegue l'installazione autonomamente).

Il numero degli utenti di telefonia mobile è salito di 405'000 unità nette (+8,5%), raggiungendo i 5,2 milioni. Il fatturato realizzato con i nuovi servizi dati della telefonia mobile (senza SMS) è aumentato del 32,8% a 175 milioni di CHF nell'arco di un anno. Ci si attende che i nuovi terminali, quali l'iPhone 3G di Apple, favoriranno un'ulteriore crescita in questo settore. In seguito alle riduzioni dei prezzi, il fatturato medio al mese per cliente di telefonia mobile (ARPU) è sceso dell'8,8% a 52 CHF, sebbene il numero medio di minuti fatturati mensilmente per ogni cliente di telefonia mobile (AMPU) sia salito del 2,7% a 114.

 

La concorrenza fa scendere notevolmente i prezzi nel mercato svizzero

I clienti di Swisscom beneficiano di prezzi minori per prestazioni paragonabili. Infatti, il prezzo medio per un minuto di conversazione dalla rete fissa è diminuito del 3,1% nell'arco di un anno. Per le chiamate verso la rete mobile e verso l'estero oggi i clienti pagano rispettivamente il 13,7% e il 4,4% in meno rispetto a un anno fa. Nel settore della telefonia mobile i prezzi delle chiamate in uscita (senza roaming) sono calati dell'11,7%. Nel traffico roaming in uscita i clienti beneficiano in media di prezzi inferiori addirittura del 15,8%. Il traffico dati s'impone sempre più sul mercato di massa, cresce rapidamente e i prezzi per prestazioni paragonabili scendono: rispetto all'anno scorso, ad esempio, il prezzo per la trasmissione di un megabyte è diminuito del 43,2% nell'ambito della rete fissa e del 55,2% nel settore della telefonia mobile (roaming incluso).

 

Forte crescita della clientela di Fastweb

Fastweb figura nel bilancio consolidato dal perfezionamento dell'acquisizione, ovvero dal 22 maggio 2007. La società è il secondo fornitore in Italia di servizi a banda larga e nel primo semestre del 2008 ha di nuovo registrato un forte incremento del fatturato, dell'EBITDA e del numero di clienti. Rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente il fatturato netto è aumentato del 14,0% a 814 milioni di EUR (1'304 milioni di CHF). Il numero dei clienti è cresciuto del 22,0% rispetto all'esercizio passato, attestandosi a quota 1'398'000. In seguito all'intesa con Telecom Italia concernente le sottrazioni sleali di clienti, Fastweb ha ricevuto un pagamento di compensazione di 30 milioni di EUR (48 milioni di CHF) che nel secondo trimestre del 2008 è stato registrato come altri ricavi.

L'aumento dei costi di esercizio continua a rimanere esiguo grazie al severo controllo dei costi operato da Fastweb. Rispetto all'anno scorso, il risultato di esercizio (EBITDA) ha registrato un incremento cumulato del 22,3%, attestandosi a 274 milioni di EUR (439 milioni di CHF). Per l'intero anno 2008 Fastweb si attende un EBITDA di 560 milioni di EUR (compreso il pagamento di compensazione di Telecom Italia).

 

Il rapporto intermedio dettagliato è disponibile su:

 

www.swisscom.ch/halfyearreport-2008 (PDF, tedesco, 186 KB)

Berna, 13 agosto 2008, 07:30

 

Disclaimer

 

This communication contains statements that constitute "forward-looking statements". In this communication, such forward-looking statements include, without limitation, statements relating to our financial condition, results of operations and business and certain of our strategic plans and objectives.


Because these forward-looking statements are subject to risks and uncertainties, actual future results may differ materially from those expressed in or implied by the statements. Many of these risks and uncertainties relate to factors which are beyond Swisscom's ability to control or estimate precisely, such as future market conditions, currency fluctuations, the behaviour of other market participants, the actions of governmental regulators and other risk factors detailed in Swisscom's and Fastweb's past and future filings and reports, including those filed with the U.S. Securities and Exchange Commission and in past and future filings, press releases, reports and other information posted on Swisscom Group Companies' websites.


Readers are cautioned not to put undue reliance on forward-looking statements, which speak only of the date of this communication.


Swisscom disclaims any intention or obligation to update and revise any forward-looking statements, whether as a result of new information, future events or otherwise.

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com