Meta-navigazione

Comunicato stampa

Sicurezza giuridica e degli investimenti sull'ultimo miglio

Berna, 11 novembre 2008

Swisscom si sta impegnando a fondo per applicare la liberalizzazione dell'ultimo miglio varata dal Parlamento: dall'entrata in vigore della Legge sulle telecomunicazioni nella primavera del 2007, Swisscom ha già investito circa 70 milioni di franchi nella liberalizzazione, consentendo così ai concorrenti l'accesso a oltre 1,5 milioni di utenze domestiche svizzere. A metà ottobre 2008 la Commissione federale delle comunicazioni (ComCom) ha deliberato sui prezzi per il collegamento d'utente liberalizzato nonché sui prezzi per l'interconnessione relativi agli anni 2007 e 2008. Swisscom accetta i parametri utilizzati da ComCom per il calcolo dei prezzi della liberalizzazione e rinuncia a impugnare tali delibere dinanzi all'istanza superiore. In tal modo è ora garantita la sicurezza giuridica e degli investimenti per tutti gli operatori di mercato.

Con la revisione della Legge sulle telecomunicazioni, il Parlamento ha deliberato che Swisscom dove mettere a disposizione degli altri fornitori di servizi di telecomunicazione la sua infrastruttura in rame a prezzi stabiliti in funzione dei costi. In rigoroso ossequio al volere del Parlamento, in 19 mesi dall'entrata in vigore di suddetta revisione legislativa, Swisscom ha già concretizzato la disaggregazione dell'ultimo miglio in oltre 500 punti di collocazione e quindi per oltre la metà di tutti i collegamenti domestici in Svizzera. A titolo di confronto basti pensare che in Francia, a due anni dall'entrata in vigore della pertinente legge, tale valore di attuazione è intorno al 30%, in Germania, a tre anni di distanza, il valore è del 25% e in Italia dello 0% dopo tre anni.

Sostanzialmente sono stati contestati i prezzi calcolati sulla base delle disposizioni di legge per il collegamento d'utente e l'interconnessione. Con la decisione del 9 ottobre 2008 la ComCom ha stabilito anche il prezzo per il collegamento d'utente liberalizzato e ha inoltre abbassato i prezzi per l'interconnessione relativi al 2007 e 2008. Per la sua decisione la ComCom si è basata sul metodo di calcolo LRIC previsto per legge e ha sfruttato il suo margine discrezionale di manovra per ridurre i prezzi. Swisscom accetta sia la notevole diminuzione, del 20-30%, che la ComCom ha deciso per i prezzi d'interconnessione relativi agli anni 2007 e 2008, sia il prezzo CHF 18.18 che essa ha fissato per il collegamento d'utente, ossia l'elemento caratterizzante il cosiddetto ultimo meglio.

 

Sicurezza giuridica nell'interesse di tutti gli operatori di mercato

Le delibere relative ai prezzi per l'interconnessione e il collegamento d'utente sono parti integranti delle decisioni della ComCom nelle procedure di accesso pendenti. Se nessuna delle controparti impugnerà le disposizioni, per tutti gli operatori di mercato è ora garantita la sicurezza giuridica relativa a questi prezzi.

Tuttavia, secondo Swisscom alcune parti delle decisioni in questione sarebbero in contrasto con altre disposizioni di legge. Swisscom richiederà il giudizio del Tribunale amministrativo federale in merito a tali importanti punti per l'azienda. Tra questi figurano, ad esempio, le disposizioni rilevanti per la garanzia del segreto delle telecomunicazioni e della protezione dei dati.

Glossario
Ultimo miglio:

cavo in rame che unisce la centrale di collegamento al cliente. Per legge, Swisscom deve mettere a disposizione di altri gestori tale collegamento a prezzi stabiliti in funzione dei costi.

Interconnessione:

collegamento tra reti di telecomunicazioni che permette la condivisione dell'infrastruttura di un altro gestore. Consente, ad esempio, al cliente di un gestore di comunicare con gli abbonati di un altro gestore.

Collocazione:

possibilità offerta ad altri gestori di rete di essere presenti fisicamente in ubicazioni dell'operatore che detiene la posizione dominante e di installarvi e gestire impianti propri.

LRIC (long-run incremental costs):

metodo prescritto dalla legge per il calcolo dei costi consistente nel rilevare i costi che dovrebbe sostenere un nuovo ed efficiente operatore delle telecomunicazioni per offrire prestazioni analoghe. In tal modo si assicura l'incentivo per i nuovi investimenti nonché la protezione per gli investimenti già compiuti.

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com