Meta-navigazione

Comunicato stampa

Stabile l'attività principale, con notevole aumento della clientela - forte crescita di Fastweb - costante l'utile netto depurato di effetti straordinari

Berna, 04 marzo 2009

Nel 2008 il fatturato di Swisscom è aumentato del 10,0% a 12198 milioni di CHF, mentre il risultato d'esercizio (EBITDA) è salito del 6,4% a 4789 milioni di CHF, grazie soprattutto a Fastweb. L'utile netto ha registrato una flessione di 320 milioni di CHF (-15,5%) a 1751 milioni di CHF, dovuta in particolare a effetti straordinari, tra cui segnatamente gli utili ricavati dalla vendita di Antenna Hungária nel 2007 e gli oneri per lo scioglimento anticipato di accordi di leasing a lungo termine nel 2008. A parità di base di calcolo, il fatturato netto, senza Fastweb, è cresciuto di 40 milioni di CHF (+0,4%) e l'EBITDA di 31 milioni di CHF (+0,8%). Nell'anno in rassegna l'operating free cash flow è stato aumentato di 399 milioni di CHF (+19,2%) a 2476 milioni di CHF. All'Assemblea generale sarà proposto il versamento di un dividendo ordinario di CHF 19 (anno precedente: CHF 18). Questa scelta permette di ridurre l'indebitamento netto prima del previsto, in considerazione dell'attuale difficile situazione dei mercati finanziari.Swisscom ha investito l'anno scorso 1,3 miliardi di CHF nell'infrastruttura del futuro e creato oltre 700 nuovi posti di lavoro negli ultimi tre anni. Con gli investimenti vengono assicurate diverse migliaia di impieghi all'esterno dell'azienda.Per l'esercizio 2009 Swisscom prospetta, senza l'apporto di Fastweb, un fatturato netto tra i 9,2 e i 9,3 miliardi di CHF, un EBITDA tra i 3,8 e i 3,9 miliardi di CHF, nonché investimenti per approssimativi 1,35 miliardi di CHF. Per Fastweb si prevede un fatturato di circa 1,8 miliardi di EUR, un EBITDA attorno ai 560 milioni di EUR e investimenti per un ammontare di circa 415 milioni di EUR. L'operating free cash flow del Gruppo, Fastweb inclusa, si aggirerà tra i 2,6 e i 2,7 miliardi di CHF.

  2007    2008    Variazione

Fatturato netto (in milioni di CHF)

11089

12198

10,0%

EBITDA (in milioni di CHF)

4501

4789

6,4%

EBIT (in milioni di CHF)

2515

2640

5,0%

Utile netto (in milioni di CHF)

2071

1751

-15,5%

Operating free cash flow (OpFCF) agli azionisti

di Swisscom SA*

2077

2476

19,2%

Numero di collegamenti a banda larga in Svizzera

(in migliaia, per fine anno)

1602

1756

9,6%

Numero di clienti di Bluewin TV

(in migliaia, per fine anno)

59

118

100%

Numero di utenti di comunicazione mobile in Svizzera

(in migliaia, per fine anno)

5007

5370

7,2%

Numero di clienti in Italia (in migliaia, per fine anno)

1263

1483

17,4%

Investimenti (in milioni di CHF)

2025

2050

1,2%

Numero di collaboratori (posti a tempo pieno, per fine anno)

19844

19943

0,5%

* EBITDA - spese per investimenti +/- variazioni del capitale circolante netto - distribuzione degli utili ad azionisti di minoranza

 

Il fatturato netto cumulato, pari a 12198 milioni di CHF, supera del 10,0%, ovvero di 1109 milioni di CHF, i valori dell'anno precedente, soprattutto grazie all'acquisto di Fastweb. Depurato degli effetti derivanti da acquisizioni e cessioni di aziende - in particolare dal rilevamento di Fastweb nel 2007 - e scioglimenti di accantonamenti, il fatturato netto ha registrato un rialzo di 40 milioni di CHF (+0,4%). Nel 2008 il risultato d'esercizio (EBITDA) è aumentato di 288 milioni (+6,4%) a 4789 milioni di CHF. Fastweb ha contribuito con 1225 milioni di CHF alla progressione del fatturato netto e con 366 milioni a quella dell'EBITDA. Su base comparativa l'incremento dell'EBITDA è stato di 31 milioni di CHF (+0,8%).

L'utile netto ha registrato una contrazione di 320 milioni di CHF (-15,5%) a 1751 milioni di CHF. Essa è riconducibile principalmente all'accantonamento di 126 milioni di CHF registrato nel secondo trimestre del 2008 per lo scioglimento anticipato di accordi di crossborder-lease oltre che all'utile di 162 milioni di CHF allibrato l'anno precedente e scaturito dalla cessione di affiliate. Al netto degli effetti straordinari, l'utile netto si è attestato sui livelli dell'anno precedente.

 

Riduzione dell'indebitamento netto

Nell'anno in rassegna l'operating free cash flow (dopo detrazione dei dividendi corrisposti agli azionisti di minoranza) è stato aumentato di 399 milioni di CHF (+19,2%) a 2476 milioni di CHF. Secondo la sua politica di distribuzione, Swisscom SA versa circa la metà dell'operating free cash flow destinato ai suoi azionisti l'anno successivo all'esercizio concluso. Nel 2008 è stato corrisposto un dividendo ordinario di CHF 18 e uno straordinario di CHF 2 per azione. Il Consiglio di amministrazione propone all'Assemblea generale, che si riunisce il 21 aprile 2009, di aumentare quest'anno il dividendo ordinario a CHF 19 per azione, versando quindi agli azionisti una somma complessiva di 984 milioni di CHF pari al 40% circa dell'operating free cash flow. Vista l'attuale difficile situazione dei mercati finanziari, Swisscom punta a ridurre più rapidamente l'indebitamento netto. L'azienda non prevede dunque né la distribuzione di un dividendo straordinario né un riacquisto di azioni. La somma da distribuire proposta è pertanto inferiore del 10%, ovvero di circa 250 milioni di CHF, alla metà dell'operating free cash flow.

Attualmente Swisscom detiene circa 1,64 milioni di azioni proprie derivanti da un riacquisto effettuato nel 2006. Il Consiglio di amministrazione propone alla prossima Assemblea generale di cancellare queste azioni e di ridurre il capitale azionario in misura corrispondente.

 

I clienti traggono profitto dai prezzi in continuo calo

Nel 2008 l'inasprimento della concorrenza e alcune regolamentazioni hanno implicato un ulteriore calo dei prezzi e, di conseguenza, un regresso del fatturato netto e dell'EBITDA di oltre 400 milioni di CHF. La contrazione è stata controbilanciata dalla perdurante crescita nella telefonia mobile, nella comunicazione a banda larga, nella trasmissione wireless di dati e nell'offerta Bluewin TV.

Il numero di utenti di telefonia mobile ha denotato una progressione netta di 363000 unità (+7,2%) rispetto all'anno precedente, raggiungendo quota 5,4 milioni. Il fatturato generato dai nuovi servizi dati di telefonia mobile (SMS esclusi) è salito in un anno del 32% a 379 milioni di CHF. Il numero di minuti di comunicazione medio, rilevato per singolo utente di telefonia mobile e al mese (AMPU), ha registrato nello stesso periodo un aumento del 3,6% passando a 114 minuti, a fronte di un fatturato medio mensile per singolo utente (ARPU) sceso dell'8,8% a CHF 52 in seguito alla riduzione dei prezzi. Nelle comunicazioni vocali mobili si è assistito a una contrazione del 13,9% per i prezzi al minuto, mentre nel traffico roaming in uscita il calo è stato in media del 15,1%.

 

Aumento dei collegamenti a banda larga - raddoppio del numero di clienti di Bluewin TV

Una costante crescita rispetto all'anno precedente ha contraddistinto la comunicazione a banda larga di rete fissa: con un incremento complessivo di 154000 unità (+9,6%), il numero di collegamenti DSL è passato a 1,76 milioni. A un rialzo del 13,8% nel mercato al dettaglio broad band ha fatto da contraltare una diminuzione dell'1,6% dei collegamenti a banda larga di altri operatori.

Al 31 dicembre 2008, Bluewin TV contava 118000 clienti, il doppio rispetto all'anno precedente. Grazie a un nuovo sistema con cui l'utente può installare il servizio autonomamente, è stato possibile ridurre considerevolmente i costi medi una tantum per singolo cliente, installazione e apparecchi inclusi. Alla fine di febbraio 2008, Swisscom ha arricchito di quattro canali ad alta definizione (HDTV) la scelta di emittenti proposta da Bluewin TV, lanciando nel contempo un'offerta per esordienti priva di funzione di registrazione e contenuti HD.

Il marcato aumento del fatturato con clienti esterni, depurato delle variazioni nell'area di consolidamento, che Swisscom ha registrato negli altri segmenti operativi è frutto principalmente della crescita conseguita da Swisscom IT Services nel mercato con terzi e delle attività internazionali di Hospitality Services.

 

Forte crescita di Fastweb soprattutto nel settore delle grandi aziende

Nel 2008 Fastweb si è distinta per una forte, incessante crescita a livello di fatturato, EBITDA e numero di clienti. In seguito a un rialzo del 19,2% il suo fatturato netto è passato a 1708 milioni di EUR, con l'aumento più marcato, pari al 40,9%, nel segmento delle grandi aziende. Oltre a crescere del 75% nel settore della pubblica amministrazione, Fastweb è riuscita ad annoverare fra la propria clientela altre grandi imprese dell'industria e della finanza. Nell'arco di un anno ha arricchito di 220000 unità (+17,4%) il suo portafoglio clienti che si attesta a circa 1,5 milioni.

Il risultato del segmento al lordo degli ammortamenti (EBITDA) è progredito del 14,2% a 548 milioni di EUR rispetto all'anno precedente. Da un accordo raggiunto con Telecom Italia in merito a un procedimento ha ottenuto un indennizzo di 30 milioni di EUR allibrati nel secondo trimestre 2008 alla voce Altri ricavi. Depurato di vari effetti straordinari, l'EBITDA è aumentato di 108 milioni di EUR (+26,3%), mentre il margine EBITDA è passato dal 28,6% al 30,3%.

 

Creati più di 700 nuovi posti di lavoro in Svizzera dal 2006

Swisscom non prevede per il 2009 misure di ristrutturazione dettate da contingenze congiunturali. Come negli anni passati, in singoli ambiti verranno tuttavia aboliti posti di lavoro a causa del calo della domanda di specifici servizi conseguente alla profonda trasformazione che sta vivendo l'industria delle telecomunicazioni. In contropartita, l'azienda continuerà a creare nuovi impieghi in settori a diretto contatto con la clientela, ad esempio nei Call Center e nel servizio esterno, con l'obiettivo di potenziare ulteriormente il servizio alla clientela. Prosegue quindi la tendenza in atto da qualche anno: depurato delle acquisizioni e cessioni di società partecipate, l'incremento netto degli impieghi creati da Swisscom è stato di oltre 700 unità nell'arco di tre anni, ossia dal 2006 in poi. Al momento non è ancora possibile stabilire se nel 2009 risulterà complessivamente un aumento dei posti di lavoro.

 

Prospettive: contrazione degli affari in Svizzera - crescita di Fastweb

Le nostre previsioni finanziarie per l'esercizio 2009 si basano sull'ipotesi che l'attuale deterioramento del contesto economico avrà solamente un impatto limitato sulla domanda di servizi di telecomunicazione da parte della clientela.

Swisscom si attende nel corrente anno una diminuzione degli affari in Svizzera conseguente al persistere di una forte pressione della concorrenza, alla liberalizzazione dell'ultimo miglio e a un rallentamento della crescita nel mercato della telefonia mobile e della banda larga. Per l'esercizio 2009 prospettiamo, senza l'apporto di Fastweb, un fatturato netto tra i 9,2 e i 9,3 miliardi di CHF, inferiore di al massimo 300 milioni di CHF rispetto all'anno precedente, un EBITDA tra i 3,8 e i 3,9 miliardi di CHF e investimenti per approssimativi 1,35 miliardi di CHF. Per Fastweb si prevede un fatturato di circa 1,8 miliardi di EUR, un EBITDA attorno ai 560 milioni di EUR e investimenti per un ammontare di 415 milioni di EUR. L'operating free cash flow del Gruppo, Fastweb inclusa, si aggirerà tra i 2,6 e i 2,7 miliardi di CHF.

 

Proposta la nomina di Hansueli Loosli quale nuovo membro del Consiglio di amministrazione

In occasione della prossima Assemblea generale, Fides Baldesberger rinuncerà per motivi professionali alla riconferma in seno al Consiglio d'amministrazione. Al suo posto sarà proposta la nomina di Hansueli Loosli, CEO di Coop. Grazie alla sua pluriennale esperienza nel commercio al dettaglio e nell'industria, egli completa in maniera ideale la composizione del Consiglio di amministrazione e contribuirà a rafforzare ulteriormente la focalizzazione di Swisscom sulla clientela.

 

Il rapporto di gestione dettagliato:

 

http://www.swisscom.ch/rapporto2008

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com