Meta-navigazione

Comunicato stampa

Riduzioni dei prezzi determinate dalla concorrenza, pari a oltre 400 milioni di CHF, provocano un calo del fatturato dell'attività in Svizzera - Fastweb in crescita - stabile l'utile netto depurato di effetti straordinari

Berna, 18 febbraio 2010

Nel 2009 il fatturato netto di Swisscom è sceso dell'1,6% a 12 miliardi di CHF e il risultato d'esercizio (EBITDA) del 2,6% a 4,67 miliardi di CHF. A parità di corsi di cambio, la contrazione del fatturato netto è stata lieve, ovvero dello 0,5%, e quella dell'EBITDA pari all'1,7%. L'affiliata italiana Fastweb ha incrementato la cifra d'affari nella valuta locale dell'8,5%. La crescita del numero di clienti e le nuove offerte non sono bastate per compensare le persistenti riduzioni dei prezzi sul mercato svizzero dovute alla concorrenza, quantificate in oltre 400 milioni di CHF, che hanno provocato una flessione del fatturato netto senza Fastweb di circa 282 milioni di CHF. Senza effetti straordinari quali l'adeguamento della durata degli ammortamenti e gli oneri dell'anno prima dovuti allo scioglimento di contratti di leasing a lungo termine, l'utile netto si aggira sui livelli dell'esercizio precedente. All'Assemblea generale sarà proposto il versamento di un dividendo ordinario di CHF 20 (l'anno precedente: CHF 19). Per l'esercizio 2010 Swisscom prospetta, senza l'apporto di Fastweb, un fatturato netto di circa 9,15 miliardi di CHF, un EBITDA attorno ai 3,75 miliardi di CHF, nonché investimenti per circa 1,3 miliardi di CHF. Per Fastweb si prevede una cifra d'affari di circa 1,95 miliardi di EUR, un EBITDA attorno ai 580 milioni di EUR e investimenti per un ammontare di circa 410 milioni di EUR. L'operating free cash flow del Gruppo, Fastweb inclusa, si aggirerà sui 2,6 miliardi di CHF.

 

2008

 

2009

 

Variazione

Fatturato netto (in milioni di CHF)

12198

 

12001

 

-1,6%

EBITDA (in milioni di CHF)

4789

 

4666

 

-2,6%

EBIT (in milioni di CHF)

2640

 

2678

 

1,4%

Utile netto (in milioni di CHF)

1751

 

1925

 

9,9%

Operating free cash flow* (in milioni di CHF)

2476

 

2669

 

7,8%

Collegamenti a banda larga DSL in Svizzera
(in migliaia, a fine anno)

1756

 

1803

 

2,7%

Clienti di Swisscom TV in Svizzera
(in migliaia, a fine anno)

118

 

230

 

94,9%

Utenti di comunicazione mobile in Svizzera
(in migliaia, a fine anno)

5370

 

5610

 

4,5%

Clienti dei servizi a banda larga in Italia
(in migliaia, a fine anno)

1483

 

1644

 

10,9%

Investimenti (in milioni di CHF)

2050

 

1987

 

-3,1%

Collaboratori del Gruppo
(posti a tempo pieno, a fine anno)

19943

 

19479

 

-2,3%

Di cui collaboratori in Svizzera
(in posti a tempo pieno, a fine anno)

16104

 

15995

 

-0,7%

* EBITDA - spese per investimenti +/- variazioni del capitale circolante netto - distribuzione degli utili agli azionisti di minoranza

 

Nel 2009 il fatturato netto del Gruppo Swisscom è diminuito di 197 milioni di CHF, ovvero dell'1,6%, rispetto all'anno precedente attestandosi a 12'001 milioni di CHF. Il risultato d'esercizio (EBITDA) è sceso di 123 milioni di CHF (-2,6%) a 4'666 milioni di CHF. A parità di corsi di cambio, la contrazione del fatturato netto è stata lieve, ovvero dello 0,5%, e quella del risultato d'esercizio pari all'1,7%.

Nonostante la crescita del numero di clienti e le nuove offerte, non è stato possibile compensare le persistenti riduzioni dei prezzi, pari a oltre 400 milioni di CHF, causate dalla concorrenza e dalla regolamentazione (ad es. liberalizzazione dell'ultimo miglio) presenti sul mercato svizzero. Complessivamente si è accusato un calo del fatturato netto, senza Fastweb, di 282 milioni di CHF.

Swisscom IT Services ha registrato un volume di ordini straordinariamente elevato, pari a 540 milioni di CHF (esercizio precedente: 342 milioni), che si rifletterà con ritardo sulla cifra d'affari dei prossimi mesi.

L'utile netto del Gruppo è salito di 174 milioni di CHF (+9,9%) raggiungendo i 1'925 milioni di CHF soprattutto in seguito ai minori ammortamenti e oneri straordinari nell'anno precedente dovuti allo scioglimento di accordi di leasing a lungo termine. L'operating free cash flow è cresciuto del 7,8% attestandosi a quota 2'669 milioni di CHF. Gli investimenti sono diminuiti del 3,1% a 1'987 milioni di CHF quale conseguenza della decisione di ridurre tali attività al di fuori del core business svizzero. Di questo importo, 1,32 miliardi di CHF riguardano la Svizzera e 667 milioni di CHF l'estero. Nell'arco di un anno, il numero dei posti a tempo pieno in Svizzera è sceso dello 0,7% a 15'995 unità in particolare a causa degli incrementi dell'efficienza.

 

Quasi raddoppiato il numero dei clienti di Swisscom TV

Grazie a servizi innovativi, un'ottima assistenza alla clientela e un'elevata qualità della rete, nel 2009 Swisscom è riuscita ad acquisire una quota considerevole di nuovi clienti nell'ambito di Swisscom TV, collegamenti a banda larga DSL e telefonia mobile. L'effettivo dei clienti Swisscom TV è stato quasi raddoppiato nel giro di un anno e alla fine del 2009 ammontava a 230'000 unità. Rispetto all'anno precedente il quantitativo dei collegamenti a banda larga DSL in Svizzera è aumentato di 47'000 unità pari a 1,8 milioni. In un anno il numero dei collegamenti di rete fissa liberalizzati è salito da 31'000 a 153'000.

L'effettivo degli utenti di telefonia mobile in Svizzera ha denotato una progressione netta di 240'000 unità (+4,5%) rispetto all'anno precedente, raggiungendo quota 5,61 milioni. Nel 2009 Swisscom ha venduto 258'000 iPhone, 109'000 dei quali solo nel quarto trimestre. Circa il 30% dei telefoni mobili venduti nel quarto trimestre erano iPhone. Dal lancio dell'iPhone l'11 luglio 2008, Swisscom ha venduto in totale 439'000 apparecchi. Il fatturato realizzato dai clienti di Swisscom con i servizi mobili di trasmissione dati (senza SMS) è aumentato del 18,2% a 410 milioni di CHF. In seguito a riduzioni dei prezzi e all'introduzione di nuovi modelli tariffari, il fatturato medio mensile per cliente di telefonia mobile (ARPU) è sceso del 5,7% e cioè a CHF 50.

 

Continua la forte crescita di Fastweb

Nel 2009 Fastweb si è distinta per la crescita solida e continua. Il fatturato netto è aumentato di 145 milioni di EUR, pari all'8,5%, raggiungendo quota 1'853 milioni di EUR. Nell'arco di un anno il numero dei clienti di servizi a banda larga è salito del 10,9% a 1,64 milioni. Il risultato del segmento al lordo degli ammortamenti ha registrato un leggero incremento, pari a 3 milioni di EUR rispettivamente allo 0,5%, attestandosi a 551 milioni di EUR. Nelle cifre dell'anno precedente era incluso un effetto straordinario positivo di 30 milioni di EUR. Depurato di questo effetto straordinario, il risultato del segmento al lordo degli ammortamenti è aumentato di 33 milioni di EUR, ovvero del 6,4%. Gli investimenti sono regrediti dello 0,9% a 434 milioni di EUR rispetto all'esercizio precedente. Circa la metà degli investimenti è legata alla crescita del numero di clienti.

 

Previsioni: le riduzioni dei prezzi sul mercato svizzero determinate dalla concorrenza proseguono anche nel 2010

Nell'anno in corso Swisscom si attende ancora un calo sul mercato svizzero dovuto al persistere di una forte pressione della concorrenza, alla liberalizzazione dell'ultimo miglio e a un rallentamento della crescita nel settore della telefonia mobile e della banda larga. Per l'esercizio 2010 Swisscom prospetta, senza l'apporto di Fastweb, un fatturato netto di circa 9,15 miliardi di CHF, un EBITDA attorno ai 3,75 miliardi di CHF, nonché investimenti per circa 1,3 miliardi di CHF. Per Fastweb si prevede una cifra d'affari di circa 1,95 miliardi di EUR, un EBITDA attorno ai 580 milioni di EUR e investimenti per un ammontare di circa 410 milioni di EUR. L'operating free cash flow del Gruppo, Fastweb inclusa, si aggirerà attorno ai 2,6 miliardi di CHF.

 

Il rapporto di gestione dettagliato:

 

http://www.swisscom.ch/rapporto2009

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com