Meta-navigazione

Comunicato stampa

Swisscom avvia un progetto pilota LTE in sette regioni turistiche

Berna, 07 novembre 2011

Davos è la prima di sette regioni turistiche della Svizzera ad usufruire di LTE (Long Term Evolution), la tecnologia di ultima generazione per la telefonia mobile. Entro fine dicembre seguiranno altre sei località. Con questo progetto pilota, Swisscom intende vagliare le possibilità di un utilizzo ottimale di LTE in Svizzera. LTE completa l'attuale ampia rete di telefonia mobile di Swisscom e offre larghezze di banda molto più elevate rispetto alle tecnologie tradizionali.

Circa il 60 percento dei cellulari venduti sono smartphone. L'impiego di tablet PC acquisisce sempre più importanza ed essere costantemente online con il proprio notebook anche in assetto mobile è ormai una norma. Di conseguenza, il volume di dati trasmessi sulla rete di telefonia mobile registra un rapido incremento, tanto che attualmente raddoppia ogni dodici mesi. Per poter garantire la consueta elevata qualità della rete, Swisscom ottimizza costantemente le strutture per l'Internet mobile. Con chiaramente uno sguardo rivolto al futuro: la prestazione delle tecnologie di telefonia mobile attuali non sarà sufficiente per soddisfare le esigenze dei clienti. Per tale ragione, Swisscom realizza già oggi la rete di domani con spirito lungimirante.

 

Ulteriore potenziamento nel prossimo anno

Da inizio dicembre 2011 a presumibilmente fino metà 2012 verrà realizzato il progetto pilota LTE in diverse regioni turistiche della Svizzera. A tale scopo, Swisscom collega le seguenti località: Davos, Grindelwald, Gstaad, Leukerbad, Montana, Saas Fee e St. Moritz/Celerina. In queste regioni i clienti potranno testare l'elevata velocità delle quattro tecnologie di telefonia mobile con una chiavetta dati USB da inserire nel proprio notebook. Da gennaio 2012, gli utenti interessati potranno beneficiare dei vantaggi di questa nuova tecnologia anche in alcuni Swisscom Shop selezionati. Al momento Swisscom sta elaborando le relative offerte con i clienti per il progetto pilota, con il quale Swisscom intende vagliare le possibilità di un utilizzo ottimale di LTE in Svizzera.

Swisscom inizierà già nel 2012 con l'ulteriore potenziamento di LTE e si concentrerà dapprima sulle località molto frequentate. La procedura esatta dipende dalla nuova concessione delle frequenze di telefonia mobile nella primavera 2012. Parallelamente Swisscom prosegue l'estensione della rete di telefonia mobile esistente a 42Mbit/s, in modo tale che tutti i clienti - sia nelle zone rurali che in quelle urbane - possano avvalersi di una buona larghezza di banda e di una combinazione di tecnologie ottimale.

Long Term Evolution (LTE) è designata anche come la tecnologia di telefonia mobile della quarta generazione. In teoria, in una prima fase saranno possibili velocità di trasmissione fino a 150Mbit/s. LTE è una tecnologia concepita per la trasmissione di dati, mentre la trasmissione della voce sarà possibile in un secondo momento tramite Voice over IP (trasmissione della voce tramite reti di dati a pacchetto basata sul protocollo Internet). L'esercizio degli impianti di telefonia mobile con LTE sottostà all'Ordinanza sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ORNI) e vigono gli stessi, severi valori limite in relazione alle antenne di telefonia mobile come per le tecnologie GSM e UMTS.

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com