Meta-navigazione

Comunicato stampa

Swisscom sviluppa nuovi mercati nel settore delle grandi aziende

Berna, 28 febbraio 2012

Facendo fronte a esigenze di mercato in costante evoluzione, Swisscom è diventata una delle aziende ICT svizzere leader nelle attività per le grandi aziende. Mentre la telefonia di rete fissa tradizionale perde importanza, l’attenzione si focalizza su nuovi servizi legati alla comunicazione aziendale. Negli ultimi quattro anni il fatturato complessivo realizzato nel nuovo settore delle soluzioni di informazione e comunicazione (ICT) è aumentato di oltre il 20 percento. Un importante motore di crescita per il futuro è rappresentato dalla comunicazione Machine-to-Machine (M2M).

Il fatturato conseguito da Swisscom con le grandi aziende nel settore della rete fissa tradizionale è diminuito di circa il 20 percento negli ultimi quattro anni. Tale calo è dovuto da un lato alla forte concorrenza e, dall’altro, alla crescente diffusione della telefonia mobile e della comunicazione di dati come SMS, e-mail o servizi Internet. Fino a pochi anni fa l’attività di telecomunicazione tradizionale di Swisscom consisteva soprattutto nella telefonia, cui è subentrata la trasmissione mobile di dati.

Nel frattempo Swisscom offre soluzioni di comunicazione complete per aziende come Communications & Collaboration o soluzioni di Datahousing. «Le esigenze dei clienti evolvono di continuo e richiedono sempre nuove soluzioni di comunicazione», dichiara Urs Schaeppi, responsabile della divisione Swisscom Grandi Aziende, spiegando che grazie a prodotti e servizi innovativi è stato possibile incrementare costantemente il fatturato del settore ICT. La cifra d’affari netta nel segmento Grandi Aziende è pertanto salita a 1’865 milioni di CHF malgrado la flessione registrata nella telefonia.

 

M2M – un mercato importante dal profilo strategico

Nel 2012 Swisscom punta sulla comunicazione Machine-to-Machine (M2M) come ulteriore motore di crescita sul mercato ICT. Gli esperti stimano un potenziale a medio termine di 8,6 miliardi di CHF a livello mondiale. A breve scadenza si conta con un incremento annuo del fatturato pari al 22 percento in Svizzera. E ben presto il numero di macchine che comunicano direttamente fra di loro supererà quello degli utenti di telefonia mobile. Secondo le previsioni di Swisscom, a lungo termine in Svizzera più di 100 milioni di macchine saranno collegate fra di loro attraverso la rete di telefonia mobile.

 

M2M - Internet per le «cose»

Per Machine-to-Machine si intende la comunicazione a cui partecipa almeno un apparecchio comandato a distanza. Non si tratta di tipici dispositivi per la comunicazione come i cellulari, bensì di oggetti come, ad esempio, un orologio. La comunicazione ha luogo mediante la carta SIM ed essendo completamente automatizzata consente di semplificare i processi, ridurre i costi e impiegare le risorse in maniera sostenibile.

 

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com