Meta-navigazione

Comunicato stampa

Grande successo delle nuove offerte di telefonia mobile – Affari in Svizzera complessivamente in leggero calo – Maggiori investimenti – Fastweb in linea con le previsioni

Berna, 08 novembre 2012

Nei primi nove mesi del 2012, il fatturato netto di Swisscom è diminuito di CHF 111 milioni (-1,3%) a CHF 8’427 milioni e il risultato d'esercizio al lordo di ammortamenti (EBITDA) è sceso di CHF 157 milioni (-4,5%) portandosi a CHF 3’363 milioni. Su base comparabile e considerando un cambio valutario costante, il fatturato, l'EBITDA e l’utile netto sono scesi rispettivamente dello 0,3%, dello 0,7% e dell’1,2%. Gli affari in Svizzera registrano su base comparabile un leggero calo rispetto all'esercizio precedente evidenziando un fatturato netto di CHF 6’862 milioni (–0,4%) e un risultato operativo EBITDA di CHF 2’931 milioni (–0,4%). L'erosione dei prezzi pari a CHF 280 milioni è stata quasi del tutto compensata dai settori in crescita, tuttavia in Svizzera sono aumentati del 36,1% a CHF 1’458 milioni gli investimenti dovuti all'ampliamento delle reti a banda larga e alle spese per l’acquisto all’asta di frequenze di telefonia mobile. Fastweb è in linea con le previsioni: su base comparabile, in moneta locale, il fatturato è salito a euro 1'190 milioni (+0,3) e l'EBITDA a euro 355 milioni (+1,1%). Nell'arco di un anno la base di clienti è aumentata di 144’000 (+9,2%) raggiungendo quota 1,7 milioni. In conseguenza di costi di ristrutturazione una tantum dell'ammontare di CHF 50 milioni, per l'anno in corso Swisscom prevede un EBITDA in leggero calo, pari a CHF 4,35 miliardi. Restano invariate le altre aspettative finanziarie del Gruppo per l'esercizio 2012. Se saranno raggiunti gli obiettivi stabiliti, Swisscom proporrà all’Assemblea generale il versamento di un dividendo di CHF 22 per azione anche per l'esercizio 2012.

 

1.1.-30.9.2011

1.1.-30.9.2012

Variazione

(Rettificata*)

Fatturato netto (in milioni di CHF)

8’538

8’427

–1,3%

(-0,3%)

EBITDA (in milioni di CHF)

3’520

3’363

–4,5%

(-0,7%)

EBIT (in milioni di CHF)

2’107

1’909

–9,4%
(-3,8%)

Utile netto (in milioni di CHF)

1’528

1’387

–9,2%

(-1,2%)

Collegamenti a banda larga Retail in Svizzera (al 30.9 in migliaia)

1’635

1’708

4,5%

Collegamenti Swisscom TV in Svizzera (al 30.9 in migliaia)

556

728

30,9%

Collegamenti di telefonia mobile in Svizzera (al 30.9 in migliaia)

5’980

6’153

2,9%

Investimenti (in milioni di CHF)

1’465

1’853

26,5%

Di cui investimenti in Svizzera (in milioni di CHF)

1’071

1’458

36,1%

Collaboratori del Gruppo (posti a tempo pieno al 30,9)

20’032

19’595

–2,2%

Collaboratori in Svizzera

(posti a tempo pieno al 30.9)

16’588

16‘415

–1,0%

 

* Su base comparabile e considerando un cambio valutario costante

 

Nei primi nove mesi del 2012, il fatturato netto di Swisscom è diminuito di CHF 111 milioni (-1,3%) a CHF 8’427 milioni e il risultato d'esercizio al lordo di ammortamenti (EBITDA) è sceso di CHF 157 milioni (-4,5%) portandosi a CHF 3’363 milioni. In seguito a effetti straordinari, l’utile netto del Gruppo è sceso di CHF 141 milioni (-9,2%) a CHF 1'387 milioni. Su base comparabile e considerando un cambio valutario costante, il fatturato, l'EBITDA e l’utile netto sono scesi rispettivamente dello 0,3%, dello 0,7% dell’1,2%. Gli investimenti di Swisscom sono aumentati di CHF 388 milioni (+26,5%) a CHF 1’853 milioni.

In Svizzera, Swisscom ha realizzato un fatturato netto pari a CHF 6'862 milioni (–0,4%) e un EBITDA di CHF 2'931 milioni (–2,2%). Al netto di oneri una tantum, l'EBITDA relativo all'attività in Svizzera su base comparabile è sceso dello 0,4% rispetto all'esercizio precedente. Gli investimenti in Svizzera per l’ampliamento della rete a banda larga e per le spese di CHF 360 milioni necessarie all'acquisto all'asta di frequenze di telefonia mobile nel primo trimestre 2012, sono aumentati di CHF 387 milioni (+36,1%) e hanno raggiunto CHF 1’458 milioni.

 

Quasi del tutto compensata la forte flessione nel comparto dei servizi tradizionali

Il risultato delle attività di crescita, pari a CHF 255 milioni, ha consentito di compensare quasi del tutto l'erosione dei prezzi in Svizzera di CHF 280 milioni. Non si arresta la tendenza a optare per offerte combinate, nuovi modelli tariffari e tariffe forfettarie. A fine settembre 2012 erano già 739'000 i clienti abbonati alle offerte combinate come Vivo Casa o Vivo Tutto, che comprendono l'allacciamento di rete fissa con telefonia, Internet e TV oppure anche il collegamento di telefonia mobile: rispetto all’anno precedente, la base clienti è aumentata del 31,3% pari a 176'000.

I clienti hanno apprezzato moltissimo gli abbonamenti di telefonia mobile Natel infinity lanciati a giugno 2012, con i quali è possibile effettuare chiamate verso tutte le reti, inviare SMS e navigare in Internet illimitatamente. A fine ottobre 2012 erano già 630’000 i clienti che usufruivano delle nuove offerte infinity. A tutt’oggi, l'ARPU relativo ai clienti passati a Natel infinity è diminuito in media di CHF 6 al mese. Secondo le previsioni di Swisscom, la flessione dell’ARPU si assottiglierà ulteriormente nei prossimi mesi.

Il numero di collegamenti di telefonia mobile è aumentato di 173’000 unità (+2,9%) rispetto all’anno precedente, attestandosi a quota 6,2 milioni. Un confronto fra il terzo e il secondo trimestre evidenzia che l'effettivo di clienti Postpaid è salito di 60'000 unità (contratti singoli e offerte combinate), mentre l'effettivo di clienti Prepaid ha subìto un calo pari a 21'000 collegamenti. Nei primi nove mesi del 2012, Swisscom ha venduto complessivamente 998’000 apparecchi di telefonia mobile (+1,0%), di cui il 66% smartphone. Rispetto all'anno precedente, gli abbonamenti Swisscom TV sono aumentati di 172’000 (+30,9%) attestandosi a 728’000 (+34’000 nel terzo trimestre). A confronto con il mese di settembre 2011, il numero di collegamenti di rete fissa a banda larga è salito di 73’000 (+4,5%) raggiungendo i 1,71 milioni (+14’000 nel terzo trimestre).

 

Fastweb è riuscita a aumentare la base clienti a 1,7 milioni

Il fatturato netto al lordo del settore Hubbing di Fastweb (cifre d’affari conseguite nel settore wholesale con i servizi d’interconnessione) è cresciuto in valuta locale dello 0,3% portandosi a euro 1’190 milioni. Al netto di un ricavo una tantum di euro 56 milioni, risultante dal componimento di controversie giuridiche con un altro provider di telecomunicazioni nell'anno precedente, il risultato del segmento al lordo degli ammortamenti è salito dell'1,1% a euro 355 milioni. Nel giro di un anno, la base clienti di Fastweb è aumentata di 144’000 (+9,2%) a 1,7 milioni (+31.000 nel terzo trimestre). Nell'anno in corso, Fastweb ha triplicato gli accessi al netto rispetto al 2011. Con l'offerta combinata, lanciata prima della fine dell'anno scorso relativamente ai servizi TV e banda larga con Sky Italia, Fastweb ha acquisito finora 123’000 clienti.

 

Variazione nella previsione finanziaria per l'EBITDA

In seguito a costi una tantum di CHF 50 milioni dovuti a cambiamenti nell'organico, Swisscom prevede un EBITDA di CHF 4,35 miliardi (finora CHF 4,4 miliardi). Restano invece invariate le altre aspettative finanziarie per l’esercizio 2012. Swisscom si attende un fatturato netto di CHF 11,3 miliardi e investimenti fino a CHF 2,2 miliardi (escluse le spese per l’acquisto all’asta di frequenze di telefonia mobile, pari a CHF 360 milioni). Fastweb prevede un fatturato stabile di euro 1,6 miliardi, che non comprende l'attività dal margine ridotto del settore wholesale con i servizi d’interconnessione (Hubbing). Rispetto al 2011, per Fastweb si prospettano un lieve incremento dell’EBITDA e investimenti leggermente inferiori. Se verranno raggiunti gli obiettivi, Swisscom proporrà all’Assemblea generale il versamento di un dividendo di CHF 22 per azione anche per l'esercizio 2012.


Il rapporto intermedio dettagliato:
http://www.swisscom.ch/q3-report-2012


Ulteriore documentazione:
http://www.swisscom.ch/ir


 

Disclaimer

This communication contains statements that constitute "forward-looking statements". In this communication, such forward-looking statements include, without limitation, statements relating to our financial condition, results of operations and business and certain of our strategic plans and objectives.

Because these forward-looking statements are subject to risks and uncertainties, actual future results may differ materially from those expressed in or implied by the statements. Many of these risks and uncertainties relate to factors which are beyond Swisscom’s ability to control or estimate precisely, such as future market conditions, currency fluctuations, the behaviour of other market participants, the actions of governmental regulators and other risk factors detailed in Swisscom’s and Fastweb’s past and future filings and reports, including those filed with the U.S. Securities and Exchange Commission and in past and future filings, press releases, reports and other information posted on Swisscom Group Companies’ websites.

Readers are cautioned not to put undue reliance on forward-looking statements, which speak only of the date of this communication.

Swisscom disclaims any intention or obligation to update and revise any forward-looking statements, whether as a result of new information, future events or otherwise.

 

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com