Meta-navigazione

Comunicato stampa

Swisscom porta l'accesso Internet ultraveloce a Martigny e Charrat

Berna, 14 novembre 2012

Nei prossimi anni Swisscom costruirà a Martigny e Charrat la rete di comunicazione veloce del futuro. A Martigny Swisscom poserà la fibra ottica sin nelle abitazioni e nei locali commerciali (FTTH), mentre a Charrat testerà la nuova tecnologia a fibra ottica Fibre to the Street (FTTS). In entrambi i comuni gli abitanti possono beneficiare di larghezze di banda fino a 100 Mbit/s, guardare la televisione ad alta definizione, fruire di servizi multimediali e navigare in Internet a grandissima velocità.

A Martigny Swisscom nei prossimi anni poserà la fibra ottica sin nelle abitazioni e nei locali commerciali (Fibre to the Home, FTTH). Questa settimana sono stati contattati i primi proprietari di immobili. I lavori inizieranno nel 2° trimestre del 2013, nel quartiere di Martigny Bourg. Complessivamente, nei prossimi anni saranno allacciate alla rete FTTH 9'000 abitazioni e superfici commerciali, vale a dire il 95 per cento della città. Le prime clienti e i primi clienti di Martigny potranno usufruire presumibilmente dei servizi basati sulla fibra ottica nella seconda metà del 2013.

Swisscom costruisce da sola la rete in fibra ottica di Martigny, ma è aperta a collaborazioni. Per ogni unità abitativa e commerciale saranno posate minimo quattro fibre ottiche. Ciò corrisponde alle raccomandazioni della tavola rotonda diretta dalla ComCom. Grazie all’accesso non discriminatorio, la rete in fibra ottica sarà a disposizione anche di altri fornitori che non vogliono investire nella nuova rete. In tal modo sarà ulteriormente favorita la libera concorrenza sul mercato delle telecomunicazioni e i clienti avranno la possibilità di scegliere fra varie offerte di diverse aziende di telecomunicazione.

 

La fibra ottica sino all'area antistante gli edifici a Charrat

A Charrat, invece, Swisscom prova la nuova tecnologia a banda larga FTTS («Fibre to the Street»), permettendo così anche alla clientela al di fuori degli agglomerati urbani di disporre della rete in fibra ottica in tempi molto più brevi. Con FTTS, Swisscom rende possibili larghezze di banda che in un primo momento arrivano fino a 50 Mbit/s e a partire dalla fine dell'anno prossimo arriveranno a 100Mbit/s, Ciò consente di ricevere simultaneamente senza problemi più canali in qualità HD con Swisscom TV e trasmettere dati tramite Internet a grandissima velocità.

Nel quadro del progetto pilota Swisscom allaccia alla rete FTTS quasi tutte le abitazioni e superfici commerciali di Charrat. I clienti di Swisscom potranno beneficiare già nel primo trimestre 2013 di velocità più elevate. A tal fine Swisscom tira il cavo in fibra ottica dalla centrale a Fully fino al minidistributore di quartiere, a circa 200 metri dagli edifici e quindi molto più vicino ai clienti rispetto a quanto avviene nel quadro di un potenziamento con tecnologia tradizionale VDSL. Per il tratto rimanente fino alle abitazioni vengono utilizzati i cavi di rame già esistenti.

Charrat sarà, con Flerden (GR) e Grandfontaine (JU), tra i tre comuni pilota della Svizzera dotati della rete FTTS. In questi comuni Swisscom vuole svolgere intensi test e raccogliere numerose esperienze in vista dell'ampliamento ad altre regioni. L'ampliamento a livello nazionale dell'FTTS inizierà nella seconda metà del 2013. Avvalendosi di un mix di FTTH e FTTS, Swisscom vuole collegare entro il 2020 alla banda larga ultrarapida circa l'80 per cento delle abitazioni e superfici commerciali del nostro Paese. Swisscom investe costantemente nel potenziamento dell'infrastruttura: quest'anno, nell'arco di soli 12 mesi, stanzia ben 1,7 miliardi di CHF.

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com