Meta-navigazione

Comunicato stampa

Solido risultato nonostante le riduzioni dei prezzi, gli influssi valutari e la forte concorrenza

Berna, 19 agosto 2015

Rapporto intermedio relativo al primo semestre 2015

 

1.1.-30.6.2014

1.1.-30.6.2015

Variazione

Fatturato netto (in milioni di CHF)

5’700

5’758

1,0%

Risultato d’esercizio al lordo di ammortamenti, EBITDA (in milioni di CHF)

2’182

2’133

-2,2%

Risultato d’esercizio EBIT (in milioni di CHF)

1’160

1’105

-4,7%

Utile netto (in milioni di CHF)

806

784

-2,7%

Collegamenti Swisscom TV in Svizzera (al 30.6. in migliaia)

1’091

1’238

13,5%

Collegamenti di comunicazione mobile in Svizzera (al 30.6. in migliaia)

6’460

6’571

1,7%

Fatturato da contratti per offerte combinate (in milioni di CHF)

909

1’077

18,5%

Collegamenti a banda larga Fastweb (al 30.6. in migliaia)

1’994

2’157

8,2%

Investimenti (in milioni di CHF)

1’117

1’142

2,2%

Di cui investimenti in Svizzera (in milioni di CHF)

769

842

9,5%

Collaboratori del Gruppo (posti a tempo pieno al 30.6.)

20’228

21’486

6,2%

Di cui collaboratori in Svizzera (posti a tempo pieno al 30.6.)

17’545

18’828

7,3%

 

 

 


Fatturato cresciuto dell’1,0%, depurato di acquisizioni e cessioni di società e corsi di cambio dell’1,8%
- EBITDA inferiore del 2,2%, ma aumentato dell’1,9% su base comparabile
- Utile netto in calo del 2,7%, contrazione dell’EBITDA compensata in parte dai minori interessi passivi  
- Il traffico dati in roaming è cresciuto di 2,3 volte grazie alle riduzioni dei prezzi del primo semestre  
- Più di 2,5 milioni di nuovi collegamenti di rete fissa con banda ultra larga da oltre 50 Mbit/s  
- Ulteriori ingenti investimenti per il futuro (+9,5% in Svizzera)
-
Fastweb fa crescere il fatturato in euro (+6,9%) e l’EBITDA (+10,2%)
- Per il 2015 attesi risultati finanziari in lieve crescita in virtù dell’adeguamento del corso di cambio rispetto all’euro  

 

«Nonostante il calo dei prezzi del roaming, gli influssi valutari e la forte concorrenza, il risultato del primo semestre è buono e solido», afferma il CEO Urs Schaeppi. «Su base comparabile sono aumentati sia il fatturato sia il risultato d’esercizio (EBITDA). Investiamo molto nell’infrastruttura di rete e nelle nuove offerte, abbiamo acquisito numerosi nuovi clienti, soprattutto con Swisscom TV e i contratti per offerte combinate. Nel mercato italiano Fastweb sta andando molto bene e i suoi clienti sono aumentati di oltre l’8%.»

 

Nel primo semestre del 2015 il fatturato netto di Swisscom è aumentato di 58 milioni di CHF (1,0%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, attestandosi a quota 5’758 milioni di CHF. Sulla base di valute costanti ed escludendo le acquisizioni e le cessioni di società, la cifra d’affari è cresciuta di 105 milioni di CHF, ovvero dell’1,8%. Di questo importo, 41 milioni di CHF riguardano l’attività in Svizzera. L’EBITDA è diminuito del 2,2%, ossia di 49 milioni di CHF, a 2’133 milioni di CHF. Senza considerare gli effetti di operazioni straordinarie (acquisizioni e cessioni di aziende, ricavi dalla vendita di immobili, oneri privi di effetti monetari per la previdenza del personale), sulla base di valute costanti è stata realizzata una crescita di 40 milioni di CHF, pari all’1,9%. L’utile netto è sceso del 2,7% a 784 milioni di CHF; il risultato d’esercizio inferiore è stato parzialmente compensato dai minori interessi passivi.

 

Più di 2,5 milioni di nuovi collegamenti con banda ultra larga da oltre 50 Mbit/s

Gli investimenti a livello di Gruppo sono cresciuti di 25 milioni di CHF (2,2%) attestandosi complessivamente a 1’142 milioni di CHF. In Svizzera sono aumentati di 73 milioni di CHF (9,5%) a 842 milioni di CHF in seguito all’ampliamento delle reti a banda larga. A fine giugno 2015 Swisscom ha superato i 2,5 milioni di abitazioni e locali commerciali collegati alla banda ultra larga da oltre 50 Mbit/s. Di questi circa 1,6 milioni sono dotati delle più avanzate tecnologie a fibra ottica.

 

L’organico del Gruppo è aumentato complessivamente di 1’258 posti a tempo pieno (6,2%) raggiungendo quota 21’486, in particolare in seguito all’acquisizione di PubliGroupe SA nel settembre 2014 e di Veltigroup SA nel gennaio 2015. Nel maggio 2015 Swisscom ha venduto l’affiliata Alphapay e in giugno Hospitality Services. Senza considerare tali acquisizioni e cessioni di società, il numero dei collaboratori è cresciuto di 348 posti, ovvero dell’1,7%, in virtù del rafforzamento del servizio alla clientela e del potenziamento delle reti a banda larga e di collegamento. In Svizzera il numero dei dipendenti è aumentato di 1’283 posti a tempo pieno (7,3%) raggiungendo quota 18’828.

 

Copertura 4G/LTE al 98%

L’ampliamento della rete veloce 4G/LTE continua ad essere portato avanti. Il 98% di tutti i clienti di Swisscom può beneficiare della rete di comunicazione mobile di ultima generazione in termini di velocità più elevate o di capacità maggiori. Swisscom offre così la migliore copertura di rete di tutti gli operatori di comunicazione mobile svizzeri.

 

Secondo le previsioni, entro la fine del 2016 il 99% della popolazione disporrà di larghezze di banda fino a 150 Mbit/s. Al momento Swisscom sta testando larghezze di banda 4G/LTE fino a 450 Mbit/s che verranno offerte presumibilmente a partire dalla fine del 2015. Il potenziamento della rete di comunicazione mobile è necessario poiché il traffico dati mobile è in rapidissima crescita: nel primo semestre del 2015 il volume di dati trasmesso tramite la rete mobile è stato doppio rispetto a quello registrato nel medesimo periodo dell’esercizio precedente. Entro la fine dell’estate di quest’anno Swisscom offrirà il WiFi Calling, ossia la possibilità di telefonare attraverso un qualsiasi accesso WLAN. Ciò comporta un ulteriore miglioramento della copertura radiomobile negli edifici.

 

Traffico dati in roaming triplicato in luglio

Persiste la domanda nei confronti dell’offerta di comunicazione mobile Natel infinity che consente di beneficiare senza limiti di telefonia, SMS e navigazione in internet. A fine giugno 2015 i clienti che fruivano delle offerte Natel infinity (compreso infinity plus) erano 2,2 milioni, pari al 67% di tutti gli abbonati (esclusi i grandi clienti). Il numero dei collegamenti di rete mobile è aumentato di 111’000 unità (1,7%) rispetto all’anno precedente, attestandosi a quota 6,6 milioni (+31’000 nel primo semestre).

 

L’aumento del traffico dati in roaming ha subito un’accelerazione grazie al calo dei prezzi. Nel primo semestre il volume è risultato infatti essere di 2,3 volte maggiore rispetto all’esercizio precedente, per poi triplicare nel mese di luglio. Con Natel infinity plus è possibile utilizzare spensieratamente il cellulare anche nei Paesi dell’UE: tutti gli abbonamenti infinity plus comprendono infatti un uso illimitato di telefonia e SMS come pure 1 GB di trasmissione dati per 30 giorni all’anno. Il relativo calo dei prezzi nell’anno in corso ammonta a oltre 100 milioni di CHF. A fine giugno infinity plus contava già 369’000 clienti, saliti a 500’000 a fine luglio.

 

L’effettivo di collegamenti Postpaid, comprese le offerte combinate, è aumentato di 145’000 unità in un anno (+63’000 nel primo semestre). Il numero dei collegamenti Prepaid è per contro regredito di 34’000 unità rispetto all’esercizio precedente (-32’000 nel primo semestre). Nei primi sei mesi del 2015 Swisscom ha venduto in totale 620’000 apparecchi di comunicazione mobile (-8,6%). La quota degli utenti dotati di smartphone fra i clienti Postpaid è salita dal 71% al 74% nell’arco di un anno.

 

Successo delle offerte combinate – già 564’000 clienti si avvalgono di Swisscom TV 2.0

Si conferma il trend delle offerte combinate con tariffe forfetarie. A fine giugno 2015 i clienti titolari di un’offerta combinata erano 1,31 milioni, il che equivale a una crescita di 197’000 unità (17,7%) rispetto all’anno precedente. Il fatturato realizzato con i contratti per offerte combinate è progredito di 168 milioni di CHF (+ 18,5%) a 1’077 milioni di CHF.

 

Continua anche la crescita nel settore della rete fissa: in un anno il numero dei collegamenti Swisscom TV è salito di 147’000 unità (13,5%) a quota 1,2 milioni (+73’000 nel primo semestre). A fine giugno 2015 Swisscom TV 2.0 contava già 564’000 clienti. In un anno il numero dei collegamenti di rete fissa a banda larga (Retail) è aumentato di 67’000 unità (3,6%) raggiungendo la cifra di 1,92 milioni. La riduzione dei collegamenti di rete fissa, pari a 133’000 unità, è stata più che compensata dall’incremento dei collegamenti TV e a banda larga. Il numero delle unità generatrici di fatturato (RGU) è aumentato nell’arco di un anno di 192’000 (1,6%) attestandosi a 12,4 milioni.

 

Ordini delle grandi aziende aumentati del 20%

Swisscom si colloca tra i maggiori fornitori di servizi ICT integrati della Svizzera. La nuova divisione scaturita nel 2014 dall’accorpamento delle attività di telecomunicazione e IT ha incrementato il fatturato realizzato con i clienti esterni di 41 milioni di CHF, ovvero del 3,5% rispetto all’anno precedente, portandolo a 1’205 milioni di CHF. Senza le acquisizioni di aziende la cifra d’affari ha subito un calo dell’1,5% dovuto all’elevata pressione sui prezzi. Puntando sull’implementazione di strategie di clouding e digitalizzazione, Swisscom è riuscita ad acquisire rinomati clienti aziendali. Gli ordini in entrata sono aumentati del 20% su base comparabile.

 

Primo semestre positivo per Fastweb – crescita dei clienti pari all’8,2%

Grazie all’aumento del numero dei clienti, il fatturato di Fastweb in Italia è progredito di 56 milioni di euro, ovvero del 6,9%, attestandosi a 862 milioni di euro. Nel giro di un anno la base di clienti fruitori della banda larga è aumentata di 163’000 unità (8,2%) a 2,16 milioni (+85’000 nel primo semestre) malgrado il difficile contesto di mercato. Il fatturato medio per cliente di servizi a banda larga nel comparto dei clienti privati è regredito di circa il 4% rispetto all’anno precedente a causa dell’intensa concorrenza. Tale flessione è stata tuttavia compensata dalla crescita del numero di clienti. Di conseguenza, rispetto all’anno prima la cifra d’affari conseguita con i clienti privati è salita di 13 milioni di euro (3,5%) a 389 milioni di euro. Il fatturato generato dai clienti commerciali è aumentato di 26 milioni di euro, ovvero del 7,1%, attestandosi a 391 milioni di euro. La cifra d’affari realizzata con le attività wholesale ha registrato un incremento di 17 milioni di euro raggiungendo quota 66 milioni di euro.

 

Rispetto all’anno precedente, il risultato del segmento al lordo degli ammortamenti (EBITDA) è salito di 24 milioni di euro (10,2%) a 260 milioni di euro. Questo aumento è riconducibile principalmente ai fatturati più elevati. Il margine di profitto è salito di 0,9 punti percentuali al 30,2%. Gli investimenti sono diminuiti di 5 milioni di euro (1,8%) a 279 milioni di euro in seguito alla riduzione degli investimenti nella più avanzata tecnologia a fibra ottica (FTTS).

 

Previsioni finanziarie per il 2015 a fronte dell’aumento del corso di cambio rispetto all’euro

Le previsioni finanziarie per l’esercizio 2015 si basano adesso su un cambio medio rispetto all’euro pari a CHF 1.05 (finora tasso di cambio paritetico di CHF 1.00). Le aspettative in termini di fatturato, EBITDA e investimenti sono pertanto leggermente superiori. Swisscom prevede un fatturato netto di oltre 11,5 miliardi di CHF, un EBITDA di oltre 4,2 miliardi di CHF e investimenti per più di 2,3 miliardi di CHF. In caso di raggiungimento degli obiettivi, Swisscom intende proporre all’Assemblea generale di lasciare invariato il dividendo per l’esercizio 2015 a CHF 22 per azione.

 

Rapporto intermedio dettagliato:

http://www.swisscom.ch/q2-report-2015

 

Ulteriore documentazione:

http://www.swisscom.ch/ir

 

 

Disclaimer

This communication contains statements that constitute "forward-looking statements". In this communication, such forward-looking statements include, without limitation, statements relating to our financial condition, results of operations and business and certain of our strategic plans and objectives.

 

Because these forward-looking statements are subject to risks and uncertainties, actual future results may differ materially from those expressed in or implied by the statements. Many of these risks and uncertainties relate to factors which are beyond Swisscom’s ability to control or estimate precisely, such as future market conditions, currency fluctuations, the behaviour of other market participants, the actions of governmental regulators and other risk factors detailed in Swisscom’s and Fastweb’s past and future filings and reports, including those filed with the U.S. Securities and Exchange Commission and in past and future filings, press releases, reports and other information posted on Swisscom Group Companies’ websites.

 

Readers are cautioned not to put undue reliance on forward-looking statements, which speak only of the date of this communication.

 

Swisscom disclaims any intention or obligation to update and revise any forward-looking statements, whether as a result of new information, future events or otherwise.

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com