Meta-navigazione

Comunicato stampa

Patrouille des Glaciers: sicurezza e innovazione grazie a Swisscom

Berna, 14 aprile 2016

La gara di scialpinismo più impegnativa al mondo non potrebbe avere luogo senza la sicurezza garantita dalle installazioni Swisscom lungo tutto il percorso di ben 53 chilometri. Anche quest’anno, per la sesta volta, Swisscom garantisce la comunicazione della Patrouille des Glaciers e, grazie alla copertura di telefonia mobile, permette ai partecipanti e agli organizzatori di restare in contatto tra loro. L’innovativo sistema di telecamere sviluppato dal settore di Swisscom responsabile per la diffusione di programmi radio e TV, Swisscom Broadcast, consentirà agli spettatori di seguire la gara in diretta. Quest’anno la Patrouille des Glaciers avrà luogo dal 19 al 23 aprile.

Le condizioni estremamente impegnative della Patrouille des Glaciers impongono ai partecipanti un allenamento e una motivazione fuori dal comune: l’altitudine, il contesto alpino ultra-esigente e le condizioni meteo estreme spingono i partecipanti ai limiti delle loro capacità fisiche e psichiche. Tuttavia, malgrado l’eccellente preparazione fisica e la massima determinazione, i partecipanti non possono controllare l’aspetto cruciale della gara, la sicurezza.

 

Trasmettitore di chiamate d’emergenza

La reperibilità e la localizzazione lungo tutto il percorso da Zermatt o Arolla fino a Verbier è fondamentale per garantire la sicurezza dei partecipanti. Per questo motivo saranno tutti dotati di un cellulare compatto sviluppato appositamente per far fronte alle condizioni estreme della Patrouille.

L’apparecchio funge anche da trasmettitore d’emergenza: premendo il tasto per le chiamate d’emergenza non viene solo trasmessa una comunicazione vocale alla centrale d’emergenza ma anche inviato automaticamente un SMS con le coordinate GPS esatte del corridore. Questa misura garantisce ulteriormente la sicurezza delle squadre.

 

Rete di telefonia mobile capillare sull’intero tracciato

Come già avvenuto in occasione dell’ultima edizione, anche quest’anno Swisscom installerà due reti temporanee lungo tutto il tracciato della gara di ben 53 chilometri. La rete di telefonia mobile permetterà di trasmettere i dati dei partecipanti, mentre la rete radio assicurerà la comunicazione fra gli organizzatori.

 

Per l’installazione delle reti di comunicazione, Swisscom lavora a stretto contatto con il comando della Patrouille des Glaciers e la base d'aiuto alla condotta dell’esercito (FUB). La realizzazione di una rete temporanea nelle alpi vallesane non è infatti un compito di routine e rappresenta una grande sfida persino per l’azienda di telecomunicazioni leader in Svizzera: il terreno di alta montagna complica infatti il trasporto dell’equipaggiamento e le basse temperature ne possono compromettere il funzionamento. Preparazione e pianificazione richiedono diversi mesi di lavoro. Nella fase di messa in opera gli specialisti di Swisscom vengono assistiti sul posto da una ventina di militi. Vengono trasportate in alta montagna più di tre tonnellate di materiale – stazioni di base, antenne, ripetitori e altre attrezzature di telecomunicazione. Durante la competizione, 30 specialisti di Swisscom sorveglieranno inoltre entrambe le reti di telecomunicazione: una parte di loro sarà sul posto e gli altri opereranno da una centrale tecnica a Sion cosicché, se necessario, sarà possibile soccorrere rapidamente le squadre in qualsiasi momento.

 

La gara quasi dal vivo

Quest’anno, Swisscom offre agli spettatori la possibilità di seguire la gara in diretta e quasi dal vivo. In effetti, i team di Swisscom Broadcast, il settore di Swisscom responsabile per la diffusione di programmi radio e TV, hanno sviluppato un sistema di telecamere ultraperformanti che garantisce un’immagine in qualsiasi condizione. Situata sopra la gola della Roseblanche, un passaggio particolarmente pericoloso che raggiunge l’apice a 3160 metri di altitudine, l’installazione – una meraviglia tecnologica – è fissata a una roccia robusta e resistente alle intemperie. Grazie a questa applicazione mobile Patrouille des Glaciers di Swisscom, gli spettatori potranno seguire la gara in tempo reale come se fossero effettivamente presenti.

 

Coloro che non hanno la possibilità di essere in loco, potranno seguire la gara il 23 aprile in diretta televisiva. Channel 9 offrirà una diretta da Verbier, in duplex con Rosablanche alle ore 8:45-10:00; mentre RTS trasmetterà un servizio in diretta nella loro edizione delle ore 12h45. Queste trasmissioni saranno una premiere e sono possibili solo grazie a soluzioni innovative Swisscom.

 

 

La sicurezza, un fattore cruciale anche per gli spettatori

Swisscom si prende cura di tutti gli aspetti della sicurezza, la sua competenza chiave nel quadro della gara. Gli utenti dell’applicazione possono contare sull’affidabilità dei servizi di Swisscom per chiedere aiuto in caso di emergenza: per attivare la funzione di chiamate d’emergenza basta premere un solo pulsante. In questo contesto, Swisscom si avvale dei servizi della neoimpresa svizzera Uepaa che ha sviluppato la prima app di sicurezza outdoor con cui è possibile allertare ovunque i servizi di pronto soccorso.

 

Nel 2014, l’app Patrouille des Glaciers di Swisscom è stata scaricata più di 70 000 volte ed è stata premiata con la medaglia d’oro «Best of Swiss Apps 2014». L’applicazione è disponibile nell’App Store e su Google Play.

Contatto

Swisscom AG
Media Relations
3050 Bern

media@swisscom.com