Meta-navigazione

Alta stagione per i truffatori digitali?

Gli attacchi cibernetici continuano ad aumentare ma l’infrastruttura della Svizzera rimane una delle più sicure

Siti web paralizzati, attacchi ai sistemi e-banking tramite trojan su smartphone e numerosi attacchi mirati di spionaggio:  il 17° rapporto semestrale della Centrale d’annuncio e d’analisi per la sicurezza dell’informazione (MELANI) fa apparire l’era di internet come il Paese dei balocchi per spie e truffatori. Gli attacchi cibernetici aumentano inesorabilmente.

 

Le raccomandazioni di sicurezza pubblicate contemporaneamente forniscono consigli su come proteggersi dagli attacchi e il confronto a livello internazionale dimostra che  dopo l’Islanda e i Paesi Bassi la Svizzera si colloca al terzo posto nella classifica della sicurezza dei server. E i server in Svizzera sono relativamente risparmiati dagli attacchi cibernetici: meno dello 0,1% dell’intero traffico in internet.