Meta-navigazione

Banda larga: risultati eccellenti

Tutti i cantoni e anche le regioni rurali dispongono di un ottimo accesso

A fine 2012 il 94,2% della popolazione svizzera poteva usufruire di servizi tramite Internet a un velocità di almeno 30 megabit al secondo. Grazie a questo valore, il nostro Paese condivide con Paesi Bassi, Belgio, Lussemburgo e Malta la vetta della classifica europea dei collegamenti a banda ultralarga (media UE 53,8%). Particolarmente rallegrante è il fatto che tutti i 26 cantoni e anche regioni rurali della Svizzera dispongono di un buon accesso all’Internet ad alta velocità.

 

L’ottimo posizionamento della Svizzera risulta da uno studio svolto da «DG Connect» su mandato della Commissione Europea. Su iniziativa della comunità d’interessi «Fibreoptique Suisse» è stata rilevata in aggiunta anche la diffusione della banda ultralarga in Svizzera.

 

Con l’attuale livello di estensione della banda ultralarga, la Svizzera raggiunge già oggi gli obiettivi che l’UE ha prescritto ai propri Stati membri per il 2020. Il nostro Paese è in grande vantaggio rispetto ai Paesi dell'UE soprattutto nelle aree rurali, dove il 64,8% degli abitanti ha accesso alla banda ultralarga, mentre la media degli Stati dell’UE raggiunge soltanto il 12,4%. Un altro valore conferma l’ampia diffusione dell’accesso ai nervi vitali della società dell’informazione lontano dai centri: anche nei cantoni rurali tre quarti della popolazione ha a disposizione la banda ultralarga con una velocità di almeno 30 megabit al secondo.

 

Lo studio svolto dall’istituto di ricerca Point Topic individua tuttavia un potenziale di sviluppo anche per la Svizzera: per quanto riguarda l’estensione della rete in fibra ottica siamo solo nella media. «Fibreoptique Suisse» è comunque fiduciosa. «Grazie agli ingenti investimenti nell’infrastruttura del futuro, la situazione cambierà rapidamente», dichiara la comunità d’interessi.