Meta-navigazione

Meglio, ma…

La Svizzera fa progressi nell’e-government – ma sono ancora necessari miglioramenti

La Commissione europea ha pubblicato il 12° rapporto sullo stato del Governo elettronico nei 28 Stati membri dell’UE nonché in Svizzera, Islanda, Norvegia, Serbia e Turchia. La Svizzera ha ottenuto risultati migliori rispetto agli anni passati. In particolare è stata registrata un’evoluzione positiva per quanto riguarda la mobilità e l’orientamento agli utenti. Per contro, i moduli di base come l’identità elettronica, la firma elettronica e la registrazione unica sono solo in fase di allestimento.

Secondo il rapporto, anche la trasparenza dei processi nello svolgimento di prestazioni elettroniche delle autorità nonché la tracciabilità dell’impiego di dati personali da parte dell’Amministrazione possono ancora essere ampliate.

Alla fine del 2015 Confederazione, Cantoni e Comuni licenzieranno verosimilmente la Strategia di e-government Svizzera ulteriormente rielaborata.