Meta-navigazione

Il percorso dal Natel al cellulare

Il percorso dal Natel al cellulare

Ciò che è iniziato nel 1993 con il GSM (Global System for Mobile Communications), oggi è una realtà scontata: la seconda generazione di telefonia mobile ha preparato la strada per il passaggio dal voluminoso «telefono per automobile nazionale» analogico (Natel) al cellulare che oggi può essere comodamente portato in tasca e permette di telefonare in modo estremamente semplice. Le nuove possibilità della rete GSM, gli SMS, la comunicazione di dati e l'utilizzo del cellulare all'estero hanno permesso un rapidissimo sviluppo della comunicazione mobile. Oggi la sola Swisscom ha oltre 6,2 milioni di clienti di telefonia mobile e garantisce una copertura GSM al 99,8 percento della popolazione svizzera. Nell'insieme in Svizzera vengono utilizzati oltre 10 milioni di carte SIM.

 

Nel frattempo il potenziamento della quarta generazione di telefonia mobile si sta svolgendo a pieno ritmo: da dicembre più di un quarto di milione di clienti di Swisscom utilizza già telefoni cellulari compatibili con 4G/LTE. Il 20 percento della popolazione svizzera riceve già una copertura Swisscom 4G/LTE. Entro fine 2013 si prevede un aumento al 70 percento. Entro il 2017 Swisscom investirà circa 1,5 miliardi nel potenziamento dell’infrastruttura di telefonia mobile in Svizzera.