Meta-navigazione

Non solo amici su Facebook

I giovani sono dei professionisti nell’uso dei nuovi media e vengono pertanto soprannominati «digital natives» (nativi digitali). Ma sanno anche come proteggersi dai relativi pericoli? Swisscom offre ora dei corsi per gli studenti della scuola secondaria (dalla 7a alla 9a classe).

 

In cinque moduli a libera scelta vengono trattati temi quali «diritto», «dati personali» e «sicurezza in Internet».

 

Nella Svizzera tedesca e francese l’offerta è disponibile da subito. I primi corsi sono già stati avviati nei comuni di Jegenstorf, Fraubrunnen e Wilderswil (BE), Küblis (GR), Savièse (VS), Solothurn (SO) e Langnau am Albis (ZH).

 

Utilizzo spensierato

Roger Forrer, insegnante alla scuola secondaria Mittelprättigau di Küblis, ha fatto confluire il corso nelle giornate dedicate al progetto. «L’argomento è molto importante: i giovani crescono con questi media, ma spesso non sanno come proteggersi», afferma Forrer. Nei due moduli del corso, il team di insegnanti con tutta la scuola secondaria ha tematizzato l’utilizzo spesso ingenuo del social network Facebook: «Gli studenti rivelano molto di sé in Internet». E quindi caricano online, senza pensarci, non solo le proprie foto, ma anche quelle dei compagni, spesso senza chiederne il permesso. Anche ai genitori, in occasione di una serata a loro dedicata, sono state date diverse dimostrazioni dei possibili pericoli di Internet. «Per alcuni è stato scioccante», dichiara Forrer, che ha un ottimo ricordo del corso: «Lo raccomanderei in ogni caso».