Meta-navigazione

Più veloci degli austriaci

Al termine della loro visita ufficiale in Svizzera gli specialisti austriaci di telecomunicazioni assegnano buoni voti al potenziamento della rete in fibra ottica in Svizzera.

Nello sci gli austriaci sono più bravi di noi, ma per quanto riguarda il potenziamento della rete in fibra ottica noi siamo molto più veloci. Senza le limitazioni di tipo normativo né le incertezze legate agli investimenti che si avvertono in Austria, il potenziamento della rete in fibra ottica in Svizzera si trova «in una promettente fase di espansione», stando alla relazione «Regionale Glasfaser-Zugangsnetze in der Schweiz» stilata dal Computer Measurement Group Austria & Eastern Europe.

 

Per cinque giorni gli esperiti di telecomunicazioni si sono informati a fondo sull’argomento durante il loro soggiorno nel nostro Paese. La differenza più evidente che hanno riscontrato è che in Svizzera vi è anche la pressione della concorrenza da parte delle aziende elettriche e municipalizzate nonché dei gestori di rete via cavo. Inoltre sono emerse differenze tecniche: in Svizzera i cavi della corrente sono alloggiati in tubi in cui è possibile integrarvi anche i cavi in fibra ottica, mentre in Austria i cavi della corrente sono generalmente interrati. La stessa situazione si era presentata, almeno nelle aree rurali, per l’attuale rete in rame di Telekom Austria. Per questo motivo in Austria si punta sulla banda larga mobile, più che sull’ampliamento immediato della rete fissa, per implementare l’Internet ultraveloce che sarà necessario in futuro.