Meta-navigazione

Nella top 10


Nella top 10

Alla copertura a banda larga la Svizzera ha guadagnato terreno in tutti i confronti


L’ultimo rapporto trimestrale «State of the Internet Report» del fornitore di servizi internet Akamai, parla chiaro: nel raffronto trimestrale relativo alla copertura a banda larga la Svizzera ha guadagnato terreno in tutti i confronti, sebbene figurasse già nella top 10. Nelle categorie «velocità di collegamento media», «4 Mbit/s», «10 Mbit/s» e «15 Mbit/s» sale sempre sul podio in Europa. Nel raffronto «>10 Mbit/s» occupa il secondo posto a livello mondiale. Particolarmente positiva è la progressione nelle velocità elevate (>15 Mbit/s e >25 Mbit/s). Dato che già oltre un milione di economie domestiche è allacciato alla fibra ottica, è legittimo attendersi che questa evoluzione positiva continui.

Da anni la Corea del Sud è incontestabilmente in testa in tutti i confronti di Akamai. Il distacco dagli altri paesi è particolarmente schiacciante nelle velocità elevate (>10, >15 e >25 Mbit/s). Lo confermano anche i risultati delle misurazioni del primo trimestre 2016 pubblicati nell’ultimo rapporto «State of the Internet Report» di Akamai.




La velocità di connessione media nel mondo è di 6,3 Mbit/s. Con una velocità di quasi tre volte maggiore (18,7 Mbit/s), la Svizzera occupa ora la quinta posizione sul piano internazionale, surclassando il Giappone e i Paesi Bassi. In Europa si colloca al terzo posto, dietro alla Norvegia (21,3 Mbit/s) e alla Svezia (20,6 Mbit/s).

Con una copertura del 96% con la banda larga «normale» (4 Mbit/s) la Svizzera è al quarto posto (nel mondo) e al terzo (in Europa). C’è la ressa in cima alla classifica, dove le percentuali si fanno elevate: i tre paesi sul podio presentano tutti una copertura del 97%.

Nel confronto trimestrale relativo alla copertura a 10 Mbit/s la Svizzera ha di nuovo guadagnato due posizioni e con il 68% (+6%!) è di nuovo al secondo posto nel mondo e al primo in Europa. La Corea del Sud resta di gran lunga il numero 1 (84%), seguita da un plotone di nove paesi in una forbice di soli tre punti percentuali, con la Svizzera in testa.

Per quanto riguarda la copertura a 15 Mbit/s, la Svizzera è avanzata di sei punti percentuali rispetto al quarto trimestre del 2015. Con una copertura del 44%, sale di una posizione e si piazza al quinto posto (terzo posto in Europa). Anche qui, con una copertura del 69%, la Corea del Sud si distanzia nettamente. La Norvegia, invece, con una copertura del 50%, non è molto lontana dalla Svizzera.

Particolarmente soddisfacente è l’avanzata della Svizzera nella copertura a 25 Mbit/s. Questo confronto è stato effettuato per la prima volta nel primo trimestre del 2015. Con una copertura del 18%, la Svizzera condivide il settimo posto insieme alla Finlandia. Anche in questa categoria, la Corea del Sud (42%) è irraggiungibile al vertice della classifica. La Norvegia (secondo posto con il 27%) e la Svezia (terzo posto con il 26%) sono invece alla portata della Svizzera. Il tasso di crescita mondiale di tutti i paesi ha raggiunto un incredibile +86% sull’arco di un anno.

Questo valore sale in maniera esponenziale nel raffronto con gli altri settori e conferma gli investimenti effettuati a livello mondiale, in particolare nelle reti veloci. È solo una questione di tempo fino a che i benchmark di Akamai registreranno una copertura superiore ai 30 Mbit/s o persino di 50 Mbit/s.