Comunicato stampa


Swisscom amplia l’offerta cloud con PaaS

Berne, 2 ottobre 2015


Swisscom amplia i propri Cloud Services con la Platform as a Service (PaaS). L’Application Cloud di Swisscom si rivolge agli sviluppatori che predispongono velocemente applicazioni native cloud e in ambiente open source e che vogliono farsi strada.



Sul mercato in modo più agile e rapido con nuove applicazioni: così può essere formulata l’utilità della nuova Application Cloud di Swisscom. Gli sviluppatori predispongono direttamente sul Public Cloud sia l’infrastruttura che i necessari servizi. L’Application Cloud si incarica dell’orchestrazione di server, memorizzazione, rete, middleware e banche dati. In questo modo gli sviluppatori possono concentrarsi sulla programmazione dell’applicazione. 



Architettura al passo con i tempi


La piattaforma offre un’ampia gamma di servizi. Tra questi MongoDB, MariaDB, RabbitMQ e Object Storage. Si può scegliere tra due tipi di container: LXC/Garden e dal 2016 anche Docker/runC. La piattaforma supporta i linguaggi di programmazione più comuni, come Java tramite PHP, ruby, go, python, nodeJS e .NET. L’ambiente PaaS open source si basa sul Cloud Foundry, lo standard effettivo per le applicazioni moderne native cloud. Grazie a Cloud Foundry è possibile spostare le applicazioni anche in ambienti cloud ibridi. Swisscom è coinvolta fin dall’inizio nella Cloud Foundry Foundation e da agosto 2014 collabora alla creazione del codice sorgente e influenza la direzione strategica della piattaforma.



Innovazione costante


Swisscom dispone di una pluriennale esperienza nelle applicazioni cloud. Numerose applicazioni girano già nel Swisscom Cloud, altamente disponibile e sicuro. L’ambiente PaaS viene utilizzato internamente da Swisscom dall’inizio del 2014 con oltre 1000 applicazioni predisposte. Marcel Walker, Head of Cloud & Datacenter Services di Swisscom Enterprise Customers, dichiara: “Con l’Application Cloud abbiamo per le mani un potente strumento per la costante innovazione. I risultati della nostra stretta collaborazione con startup e Cloud Foundry vengono convogliati direttamente. Così, da un punto di vista tecnologico, siamo al passo con i tempi e possiamo spingere ulteriormente avanti la trasformazione dell’economia svizzera verso il futuro digitale.”

 

Alla HackZurich di quest’anno, dal 2 al 4 ottobre 2015, Swisscom presenta per la prima volta la piattaforma alla community di sviluppatori europei. La nuova offerta Platform as a Service può essere utilizzata gratuitamente da tutti i partecipanti a HackZurich.

 

L’offerta Public Cloud punta in fase iniziale a sviluppatori software privati in Svizzera e a ditte in Svizzera, Europa e USA. Gli utenti pagano con precisione con carta di credito solamente ciò che utilizzano davvero. L’accesso avviene tramite il portale per sviluppatori di Swisscom: https://developer.swisscom.com/.



Conservazione dei dati in Svizzera


In una seconda fase dal 2016, Swisscom offrirà ai clienti aziendali una versione virtual private dell’Application Cloud con istanze dedicate, un portale individuale e il conteggio per fattura. Per entrambe le versioni, Public o Virtual private, vale lo stesso principio: la sovranità dei dati è la massima priorità per Swisscom. Swisscom gestisce il Cloud nei modernissimi centri di calcolo di sua proprietà. All’interno della Svizzera il trasferimento dei dati avviene su rete propria. 



Dettagli sull’Application Cloud a HackZurich


In occasione di HackZurich, (2-4.10 dalle 18, Technopark di Zurigo) i giornalisti interessati riceveranno allo stand di Swisscom informazioni e dettagli sulla nuova offerta PaaS.