Meta-navigazione

Comunicato stampa



Un'unione sicura per Voice Services: Session Border Controller

Berna, 22 aprile 2015


Session Border Controllers (SBC) è un'unione sicura fra le reti UCC come Microsoft Lync o Alcatel e il secure IP network di Swisscom. Swisscom è stata premiata per le sue conoscenze in ambito Oracle Communications Session Border Controllers con la specializzazione Oracle PartnerNetwork in Oracle Enterprise Communications. Inoltre, Swisscom è un leader fra i fornitori di servizi, in grado di vendere, pianificare e gestire Oracle Communications Session Border Controllers – Acme Packet 3820 e 4600 in ambiente managed service.



Fino alla fine del 2017, Swisscom trasferirà tutte le sue linee DSL convenzionali basate su TDM alla tecnologia basata su IP. I Session Border Controllers (SBC) connettono le reti Unified Communications basate su IP del cliente con il secure IP network di Swisscom. Questi svolgono la funzione di convertitori fra diversi standard UCC come protocolli di trasmissione o procedure di codifica all'interno di diverse subnet. Inoltre, gli SBC forniscono maggiori funzioni di sicurezza e sono concepiti per proteggere l'infrastruttura aziendale dagli attacchi esterni. Gli SBC basati su hardware svolgono la funzione di firewall per dati, ma sono specializzati in traffico vocale. Le reti basate su IP protette da SBC possono essere meglio protette delle reti TDM convenzionali.



Connessi con reti moderne basate su IP


Swisscom offre Oracle Communications Session Border Controllers come servizio gestito. In questo modo, Swisscom aiuta i clienti a connettere le loro moderne reti basate su IP con il suo secure IP network e consente loro di focalizzarsi sulle proprie attività principali. I clienti possono così trarre beneficio dall'esperienza e dal know-how di Swisscom.