Meta-navigazione

Come le aziende sviluppano idee commerciali digitali





Come le imprese possono affrontare la trasformazione digitale

Tre passi verso la digitalizzazione


Le aziende di successo sono digitalizzate: un’affermazione che sembra diventare sempre più vera. Ma la domanda che si pone è: come iniziare?


Nicolas Fulpius, CDO Swisscom Enterprise Customers,




Anche se la digitalizzazione è ora sulla bocca di tutti, non è certo una novità. Ciò che c’è di nuovo è la velocità con la quale la digitalizzazione abbraccia un numero crescente di ambiti della nostra vita (professionale). Schiude infatti innumerevoli possibilità di integrazione delle tecnologie interconnesse nella propria catena di creazione di valore.:

 

  • nella ridefinizione dei processi commerciali: completamente digitalizzati e senza interruzione dei media, efficienti ed economici;
  • nella creazione di modelli commerciali rivoluzionari: servizio anziché prodotto – ossia pulizia anziché spazzatrice, mobilità anziché veicoli.
  • nella creazione di esperienze cliente individuali: informazioni personalizzate da un unico operatore.
  • nel nostro modo di lavorare: indipendente da tempo e luogo grazie a Work Smart.

Nessuna ricetta infallibile, ma un inizio

Chi pensa che la digitalizzazione non lo concerne, non fa altro che favorire la concorrenza ora spesso anche di settori diversi. Si tratta di iniziare subito. Ma come? La grande velocità insita nella digitalizzazione rende pressoché impossibile la formulazione di previsioni affidabili con validità generale. Ciò che sappiamo oggi, domani può già essere superato. Le aziende devono imparare a convivierei con questa incertezza. La domanda essenziale a cui rispondere: in che modo è possibile integrare in modo redditizio la digitalizzazione nel proprio modello commerciale?

Se non vi è una ricetta infallibile, vi sono comunque tre passi concreti che consentono un buon inizio.


1. La digitalizzazione è parte integrante della strategia aziendale

La digitalizzazione incide su tutti i livelli di un’azienda e non interessa soltanto l’IT. Pertanto deve essere ancorata nella strategia aziendale. La direzione generale decide quali parti dell’azienda si addicono alla trasformazione digitale e quali sono le priorità a livello di digitalizzazione. Ciò richiede coraggio: il management non deve perseverare in decisioni e strategie adottate, ma deve avere il coraggio di innovare – anche se ciò significa bloccare un progetto iniziato e iniziare di nuovo daccapo. Per imparare occorre implementare una cultura dell’errore.


2. La velocità e l'interazione sono tutto

Un’azienda oggi non può più permettersi di lavorare su un prodotto fino al suo completo perfezionamento. Anziché lambiccarsi il cervello dietro porte chiuse, è meglio realizzare un prodotto in versioni (beta) iterative, migliorarlo costantemente e creare le interfacce verso queste nuove tecnologie. La prototipizzazione veloce (fast-prototyping) è un approccio molto promettente. I feedback di clienti o utenti confluiscono più rapidamente, prima che vengano generati costi eccessivi. Inoltre con questo approccio il time to market viene notevolmente ridotto.


3. Promuovere le competenze digitali e la trasformazione

Le aziende dovrebbero integrare i propri collaboratori nella trasformazione poiché interessa tutti: l’apprendista esattamente come il Consiglio di amministrazione. Per sfruttare pienamente il potenziale della digitalizzazione, si consiglia alle imprese di sensibilizzare quanto prima i collaboratori e di integrarli nel percorso di trasformazione. L’elevata velocità e l’approccio iterativo della digitalizzazione richiedono inoltre un cambiamento di mentalità a livello di conduzione. Le gerarchie rigide e i sistemi di controllo funzionano male. Le organizzazioni agili e leadership di rete appartengono invece al futuro.

Nicolas Fulpius, Responsabile Digital Enterprise Solutions e CDO Swisscom Enterprise Customers

Dopo diverse attività nei settori private equity e venture capital, Nicolas Fulpius è stato CEO di Veltigroup, acquistato nel 2015 da Swisscom. Da luglio 2015 è Chief Digitalization Officer in Swisscom Enterprise Customers e da giugno 2016 è anche responsabile della divisione Digital Enterprise Solutions. Nicolas Fulpius ha un MBA conseguito all’Università di San Gallo e ha ottenuto il dottorato in ingegneria all’Università di Stanford.




Maggiori informazioni