Due persone in videochiamata
5 min

Ditelo in video-chat

Cosa hanno provato le persone in passato quando hanno utilizzato per la prima volta il telefono? Sicuramente avranno reagito come noi con le videochiamate, che sono sì inconsuete ma davvero pratiche. In quest’articolo vi spieghiamo quali sono le app di videotelefonia più adatte alle diverse circostanze.

L’uomo è un animale di branco. E se il branco si separa è un problema. Questo è esattamente ciò che sta facendo il coronavirus: innalza un muro che ci tiene distanti. Per fortuna ci sono delle applicazioni video che ci permettono di vederci lo stesso ogni volta che vogliamo. Ma ogni app ha i suoi vantaggi e svantaggi. E anche per la comunicazione tramite video ci sono delle regole da imparare.

Qual è la migliore applicazione di video-chat?

La risposta è semplice come la domanda: dipende. Soprattutto dal numero di partecipanti. Scegliete uno dei seguenti scenari: con i nostri consigli scoprirete quali delle app più diffuse sono ideali per il vostro scopo.

Telefonare con la nonna

Sorprendete vostra nonna con una videochiamata. In questo caso vi serve un programma facile da usare, magari già preinstallato su entrambi i vostri dispositivi.

Le app consigliate: Whatsapp, FaceTime, Skype

FaceTime è l’ideale per questo scopo. L’applicazione gratuita è preinstallata su tutti i dispositivi Apple. Il contatto è direttamente collegato al numero di telefono. Basta cliccare sul simbolo corrispondente e il gioco è fatto. Una limitazione non da poco: la nonna deve possedere un dispositivo Apple.

Whatsapp è utilizzato da oltre due miliardi di persone in tutto il mondo. Magari vostra nonna è una di loro. Per avviare la conversazione è sufficiente aprire la chat con la persona che volete chiamare e cliccare sull’icona della videochiamata in alto a destra – ecco fatto.

Da anni, Skype è l’applicazione video più conosciuta. Il programma è facile da usare e organizzato in modo chiaro, così che possiate concentrarvi completamente sulla conversazione con la nonna. Inoltre, Skype non dipende da alcuna piattaforma e può essere utilizzato su una grande varietà di dispositivi. La brutta notizia è che l’applicazione deve essere scaricata dal web.

Birra dopo il lavoro con i colleghi

In home office, quand’è che finisce la giornata lavorativa e inizia la serata libera? Datevi appuntamento con i vostri colleghi preferiti. Mettete la birra o il prosecco al fresco: con queste app l’incontro dopo il lavoro andrà alla perfezione.

Le app consigliate: Whatsapp, FaceTime, Skype, Zoom, Houseparty

Whatsapp è l’ideale per concedersi una birretta dopo il lavoro con pochi eletti. L’app consente di effettuare videoconferenze con un massimo di quattro partecipanti.

A un aperitivo su FaceTime possono partecipare fino a 32 persone, a patto che utilizzino un dispositivo Apple.

A una videoconferenza Skype possono partecipare fino a 10 persone. Considerando che molti hanno il programma installato sui loro dispositivi, Skype è un’ottima scelta.

Zoom è stata criticata per il suo trattamento dei dati poco severo e trasparente. Ma per fare quattro chiacchiere senza importanza è un’app perfetta, che assicura comunicazioni di qualità eccellente indipendentemente dal tipo di hardware e apparecchio utilizzati. La versione base gratuita è pensata per un massimo di 100 partecipanti, offre video in qualità HD e può essere utilizzata senza bisogno di registrarsi.

Houseparty è facile da usare ed è l’app più divertente, perché oltre alla funzione chat offre anche vari giochi. Tuttavia, Houseparty richiede un volume di dati elevato e consuma parecchio la batteria. Conviene quindi utilizzarla soprattutto a casa, con un cavo di ricarica a portata di mano. Il programma deve essere scaricato dal web e installato sul dispositivo.

Il grande pranzo di famiglia

Per consentire a molte persone di chiacchierare insieme in privato serve un programma con caratteristiche particolari. Oltre alla semplicità d’accesso, i partecipanti devono disporre di una buona visione d’insieme e capire chi è online, chi sta parlando ecc.

Le app consigliate: Zoom, Houseparty

Zoom è una buona soluzione anche per i gruppi più numerosi. Basta inviare il link della sessione a tutti i membri, cliccare sul link ed ecco che si può pranzare insieme.

Anche Houseparty è ideale per il pranzo della domenica. Come dice già il nome, Houseparty è più pensato per il tempo libero rispetto a Zoom, che ha un aspetto più serio.

6 consigli per la chat video

1 Essere chiari con i nomi
Quando si fa una videotelefonata con più partecipanti manca il contatto visivo diretto. Se volete rivolgervi direttamente a una persona, pronunciatene il nome, altrimenti nessuno si sentirà chiamato in causa.

2 Non interrompere, essere brevi
Parlarsi sopra? Il suono a volte si interrompe. Pertanto vale la regola: chi sta parlando può finire il discorso. Ecco perché è altrettanto importante essere brevi.

3 Mute
Se non desiderate contribuire alla discussione potete attivare la funzione «Mute». In tal modo la qualità del suono aumenta sensibilmente. Attenzione: se in seguito pensate che nessuno vi stia ascoltando, forse vi siete semplicemente dimenticati di riattivare il microfono.

4 Inquadratura luminosa
Posizionate la telecamera in modo che il vostro viso sia illuminato da una fonte di luce, altrimenti gli altri faranno fatica a riconoscere le vostre espressioni facciali.

5 La tecnologia che serve
Di solito, smartphone, tablet e computer sono dotati di una telecamera frontale e di un microfono integrato. Collegate le cuffie, regolate il volume e la qualità del suono sarà eccellente. Se utilizzate una connessione WLAN, le chiamate con le app descritte sono gratuite e la connessione a internet è più stabile. Le app richiedono un elevato volume di dati. Quindi, con un’applicazione mobile si rischia di spendere parecchio.

6 La scelta dell’app
Concordate un programma per le vostre videochiamate. Assicuratevi di capirlo bene (si vedano le nostre istruzioni passo dopo passo riportate sopra). Alcune applicazioni sono preinstallate sui vostri apparecchi (ad esempio FaceTime sui dispositivi Apple). Per altre è sufficiente cliccare su un link e non serve scaricare un programma dal web. Ma ci sono anche applicazioni che dovete scaricare da internet e per le quali è necessaria la registrazione. E ricordate: quando il programma vi chiede se può accedere alla vostra videocamera o ai vostri contatti, dategli l’autorizzazione, altrimenti la video-chat non funzionerà.

Pronti insieme. Informazioni utili e consigli di Swisscom.

In questa situazione straordinaria, tutti noi dobbiamo reinventarci, abbiamo tante domande e abbiamo bisogno di supporto. Qui trovate tutto quello che c’è da sapere sull’offerta Swisscom durante il periodo del coronavirus.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*

Leggete ora