7 consigli su come essere più produttivi
3 min

La produttività al lavoro

Perché alcuni lavorano in maniera più produttiva di altri? Una delle possibili risposte ci viene data da questi sette modelli comportamentali, che sono il presupposto per un’attività quotidiana produttiva sia in ufficio che in home office.

È evidente come alcune persone svolgano più facilmente di altre le loro mansioni quotidiane. Sono più rapide ed efficienti, ovvero più produttive. Spesso trovano anche il tempo di dedicarsi ai propri hobby, senza mai dare l’impressione di essere stressate. Ma come fanno? La rivista inglese online Byrdie ha approfondito la questione e identificato sette comportamenti tipici delle persone produttive. Lasciatevi ispirare!

1.     Definite le priorità in base all’urgenza

Le persone produttive organizzano i loro compiti non in base alle preferenze, ma all’urgenza. L’elenco delle cose da fare è regolato dalle scadenze, ovvero dai termini per il completamento degli incarichi. Compilate la vostra tabella di marcia ogni mattina, ordinando le attività secondo l’urgenza e non gli interessi personali.

2.     Date una scadenza agli obiettivi

Gli obiettivi senza una scadenza sono spesso un puro esercizio di forma e vengono rimandati a tempo indeterminato all’arrivo di nuovi compiti. Suddividete l’obiettivo in singole fasi, assegnando loro un termine. Frazionato e con una tempistica, l’obiettivo diventa più semplice da conseguire.

3.     Ponetevi dei limiti

Nei compiti di tutti i giorni è sufficiente raggiungere una buona qualità, senza ricercare la perfezione. In questo modo si evita di girare in tondo e investire tempo prezioso in dettagli inutili. Ponetevi un obiettivo realistico, definendo sia un termine sia gli aspetti più importanti. A questo proposito può essere d’aiuto la regola dell’80/20, nota anche come principio di Pareto.

Studio MSM: le postazioni di lavoro moderne nelle PMI svizzere

Nei programmi di investimento delle piccole e medie imprese, le postazioni di lavoro e la mobilità rivestono un ruolo importante. L’istituto MSM Research ha condotto un sondaggio in merito tra le PMI svizzere.

Nel white paper potrete scoprire le risposte a queste e a ulteriori domande:

– Quali sono le tematiche presenti sull’agenda delle PMI?
– A quali obiettivi sono destinati gli investimenti?
– Come saranno gli uffici nel 2022?
– Come influisce la configurazione dell’ufficio sull’attrattività di un’azienda?

4.     Non lasciatevi distrarre

La notifica di un’e-mail che compare sullo schermo o una rapida occhiata alla cronologia di Facebook sono sufficienti per dire addio alla concentrazione. Definite degli intervalli di tempo da dedicare al disbrigo delle e-mail o ai social media, evitando che queste attività finiscano per sottrarvi troppo tempo.

5.     Programmate delle pause

Concedetevi una pausa ogni 60 o 90 minuti. Se lavorate in ufficio o da casa, alzatevi, stiratevi, andate a prendere un caffè o, ancora meglio, dell’acqua. Il movimento vi aiuta a ritrovare la concentrazione di cui avete bisogno per dedicarvi ai vostri compiti con rinnovata attenzione. La quotidianità lavorativa può essere strutturata con la tecnica del pomodoro, per cui esiste anche un’app.

6.     Rinunciate al multitasking

Concentratevi su quello che state facendo, anche se un altro compito impellente vi soffia sul collo. L’e-mail o la telefonata urgente possono attendere, dopotutto state lavorando secondo le priorità. La rinuncia al multitasking vi consente di concentrarvi meglio, di portare a termine il lavoro e ottenere così una ricompensa mentale.

7.     Dormite bene!

Una buona dormita è indispensabile per una giornata di lavoro produttiva. Chi dorme troppo poco è meno concentrato e più lento. Cercate di dormire almeno sette ore per notte, tenendo sempre lo stesso ritmo. In questo modo vi assicurerete forma fisica e produttività.

Articolo aggiornato di dicembre 2017.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*

Leggete ora