4 min

Sette consigli per un Black Friday sicuro

Il Black Friday fa felici non solo i cacciatori di occasioni, ma anche i criminali informatici. I sette consigli dell’esperto di sicurezza Marcus Beyer di Swisscom ti saranno utili per superare indenni la lotta all’ultimo prezzo.

Secondo un comunicato stampa della società di software Avira , attualmente si registrano dal 30 al 40% di attacchi informatici in più rispetto ai mesi estivi. È quindi il momento di essere particolarmente attenti!

Consiglio 1 – Acquistare solo da fornitori affidabili 

Tutti amano i buoni affari e questo non è un segreto nemmeno per i criminali informatici, che cercano di trarre vantaggio dalle debolezze umane. Alcuni, ad esempio, sollecitano il pagamento di fatture aperte o solleticano l’avidità degli acquirenti con forti sconti. Per questo è importante non abboccare all’amo di ogni prezzo conveniente. Le offerte allettanti possono rivelarsi molto costose a posteriori, perché è proprio in giornate come il Black Friday che il mercato pullula di prodotti contraffatti. Prima di qualsiasi acquisto a un prezzo stracciato è quindi meglio esaminare ancora una volta l’articolo con la massima attenzione. E ricorda: su Internet nessuno regala niente.

Consiglio 2 – Attenzione ai siti web e ai link falsi 

Risparmiare tempo e fare acquisti seguendo il link ricevuto per e-mail? Non è sempre una buona idea, perché qualcuno potrebbe aver riprodotto le e-mail del tuo negozio preferito per fregarti con più facilità. È meglio inserire sempre l’indirizzo Internet direttamente nel browser, preferendo la navigazione nella modalità privata. In questo modo, si evita il caricamento di estensioni software pericolose o link dubbi. 

In generale, è sempre meglio dare un’occhiata all’indirizzo Internet. È davvero https://shop.ch o http://sh0p.ch? I criminali informatici creano deliberatamente siti web che assomigliano a quelli originali dei produttori, ad esempio, modificando gli indirizzi con l’aggiunta di elementi poco appariscenti o invertendo l’ordine delle lettere. È importante ricordare che oggi il simbolo di un lucchetto con il contrassegno «https» non è più indicativo della sicurezza dei negozi seri, anche se la totale mancanza del lucchetto non lascia supporre niente di buono.

Consiglio 3 – Loghi e siti web dubbi e poco professionali

Anche in questo caso è sempre meglio dare una seconda occhiata. L’indirizzo Internet corrisponde al logo e al nome del negozio online, ma il testo della pagina è pieno di errori di ortografia e grammatica? I criminali informatici spesso creano siti web fasulli in tutta fretta e con il minimo sforzo possibile, senza dedicare molto tempo ai dettagli. Un ulteriore segno di contraffazione può essere la presenza di un marchio di qualità inesistente o falsificato. Organizzazioni come «Trusted Shops», «Associazione svizzera di categoria» o «E-Commerce Europe» certificano negozi online affidabili. Un sigillo autentico è sempre collegato al certificato dell’organizzazione che lo gestisce. In mancanza di questo link si tratta quasi certamente di un falso. Anche l’assenza o l’incompletezza delle condizioni generali di contratto o delle note legali dovrebbe far suonare un campanello d’allarme. Soprattutto nella giornata del Black Friday è quindi imperativo prestare molta attenzione alla pagina su cui si acquista il prodotto tanto desiderato.

Consiglio 4 – La sicurezza della password è fondamentale

Il classico tra tutti i consigli. Ogni conto online dovrebbe avere una propria password sicura e regolarmente aggiornata, uno strumento classico ma efficace, che rappresenta ancora la migliore protezione contro i criminali informatici. Una password sicura consiste in una combinazione più lunga di numeri, lettere maiuscole e minuscole e simboli. Un consiglio per tutti coloro che non ricordano le password: chi pensa di essere troppo pigro, può ricorrere ai cosiddetti gestori di password che permettono di impostare e organizzare le password con estrema facilità.

A proposito di questo argomento

Salvare le password nel password manager anziché nel browser

Una cassaforte per password sicure

Per tenere le password al sicuro è meglio utilizzare un password manager. Una panoramica di utili gestori di password e consigli per password forti.

Leggi tutto

Consiglio 5 – Pianificazione e organizzazione sono importanti

Chi ben pianifica è a metà dell’opera: è bene tenerlo a mente prima di immergersi nell’e-shopping. A tal fine è utile creare un account di posta elettronica, fornendo il minor numero possibile di informazioni e riservarlo, ad esempio, ai soli acquisti online, senza mai utilizzarlo per l’online banking, la corrispondenza commerciale o questioni familiari.

Consiglio 6 – Proteggere le coordinate bancarie e i pagamenti online dai tentativi di frode 

I dati della carta di credito e le password non devono mai essere memorizzati in modo permanente sui siti web, bensì nuovamente inseriti a ogni acquisto. Si consiglia di prestare attenzione in caso di acquisti online tramite computer pubblici o condivisi e reti wireless, dove gli hacker hanno spesso campo libero. e possono facilmente acquisire informazioni da usare in modo illecito. A questo si può rimediare con una carta di credito o di debito separata con un limite di credito inferiore. Molti istituti di credito e neo-banche offrono ora anche carte di credito/debito virtuali che possono essere utilizzate, ad esempio, solo per gli acquisti online.

A proposito di questo argomento

Portafoglio, carta di credito e lucchetto sono appoggiati su una tastiera

Test: Rischi informatici – Siete in pericolo?

La criminalità informatica è in aumento e sono sempre più spesso i clienti privati ad essere presi di mira dai truffatori. I tentativi di attacco…

Leggi tutto

Consiglio 7 – Controllare gli estratti conto bancari

Ultimo ma non meno importante: dopo il Black Friday o il Cyber Monday, vale la pena di controllare con molta attenzione gli estratti conto della carta di credito, per individuare tempestivamente le transazioni inattese e annullare i pagamenti non autorizzati.

Altri consigli di sicurezza di Swisscom

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*

Leggete ora