Navigazione

Meta-navigazione

Navigazione globale

Ricerca globale

Segreti

I ragazzi hanno diritto ad avere dei segreti

La mamma della compagna di Zoé controlla di nascosto cosa fa sua figlia sui nuovi media.
Conosce le password della figlia perché l’ha aiutata durante l’iscrizione al sito. Va bene questo?




Consigli

Fino a 12 anni

Rispettate il mondo di vostro figlio: bussate prima di entrare nella sua stanza. Non buttate vecchi giocattoli in sua assenza. Non leggete il suo diario o i suoi messaggi WhatsApp. In questo modo instaurate un rapporto di fiducia e vostro figlio sarà più disposto a raccontare qualcosa di sé. E se navigherete in internet insieme, scoprirete fin dall’inizio cosa gli interessa e di cosa ha paura.

Da 12 anni in poi

Non si fa: non spiate vostro figlio! Stabilite di comune accordo dei giorni in cui viaggiare insieme nel suo mondo digitale. Parlate dei contenuti. Quali aspetti sono delicati secondo vostro figlio? E quali secondo voi? Cosa trovate entrambi positivo? Perché? Spiegate chiaramente a vostro figlio che siete responsabili della sua sicurezza e quindi ogni tanto volete controllare anche la sua sicurezza online. Svolgete dei colloqui regolari: una volta sola non basta. Più cresce e più segreti avrà. Accettate questo fatto e abbiate fiducia nel vostro metodo educativo.



Corsi sui media

Corsi sui media per i genitori

Scoprite il mondo dei vostri figli. Individuerete opportunità e rischi, scoprirete come se la passano gli altri genitori e come potete accompagnare i vostri figli.

Dettagli

L’ora delle domande sui contenuti delicati

Conoscetevi a vicenda senza pregiudizi. Voi fate domande ai vostri figli e i vostri figli ne fanno a voi.

Domande in formato PDF



Partner

In collaborazione con Formazione dei genitori Svizzera

Vai a Formazione dei genitori Svizzera