Navigazione

Meta-navigazione

Navigazione globale

Ricerca globale

Giocare online in modo eccessivo

Giocare online in modo eccessivo: sempre più spesso, sempre più a lungo

Normalmente la regola è: spegnere il computer dopo le 21.00. Finn invece continua a giocare. Sua mamma è già entrata nella sua camera tre volte dicendogli di spegnere. Ma Finn risponde ogni volta: «Sì, subito» e continua. Anzi, passa sempre più tempo a giocare online.




Consigli

Giocando con gli MMORPG (Massively Multiplayer Online Role-Playing Games) possono crearsi legami particolarmente forti. Assumendo un’identità fittizia (Avatar) si svolgono diverse attività in un mondo virtuale dove si trovano nostri simili, si parla una propria lingua, ci si sente protetti, accolti e riconosciuti. Il rovescio della medaglia è la pressione data dal gruppo: gli accordi devono essere rispettati anche nella rete: in caso contrario vengono applicate delle sanzioni. E il gioco continua anche quando si è offline – staccare è difficile.

Fino a 12 anni

Stabilite dei piani giornalieri e settimanali con i tempi da dedicare ai giochi online, sia per i vostri figli che per voi. E non dimenticate di includere anche i cellulari.

Fate in modo che vostro figlio almeno un’ora prima di andare a dormire si stacchi da qualsiasi schermo. La luce degli schermi infatti suggerisce al cervello: «è giorno» – scombussolando il ritmo sonno/veglia.

Ogni tanto giocate insieme a vostro figlio: i videogiochi si prestano bene a questo fine. Questo permette inoltre di parlare dei contenuti in un’atmosfera rilassata.

Aiutate vostro figlio ad assumersi delle responsabilità nel mondo virtuale. Come nel mondo reale i ragazzi devono imparare cosa si può fare e cosa è ragionevole fare. Ciò significa anche imparare a dire di no: no, questo no, non partecipo. Semplicemente vietare non serve a niente.

Da 12 anni

Sviluppate insieme possibili soluzioni per non arrivare al litigio. Ricordate che talvolta è davvero difficile smettere improvvisamente di giocare: se vostro figlio sta giocando in una squadra i suoi compagni lo considereranno un traditore che li sta abbandonando e che nell’ultima mezzora potrebbe mandare all’aria l’impegno dell’intera squadra. È un pessimo inizio per una soluzione pacifica.

Se conoscete meglio il funzionamento di un gioco, potete stabilire delle regole adeguate. Se una partita dura 40 minuti e il computer deve essere spento alle 21.00, la regola sarà: si può iniziare l’ultima partita alle 20.20. Controllate che vostro figlio rispetti questa regola e definite insieme anche le conseguenze nel caso non lo faccia.
Mettendo dei limiti aiutate vostro figlio a trovare un ritmo di gioco adeguato.



Corsi sui media

Corsi sui media per i genitori

Scoprite il mondo dei vostri figli. Individuerete opportunità e rischi, scoprirete come se la passano gli altri genitori e come potete accompagnare i vostri figli.

Dettagli

L’ora delle domande

Conoscetevi a vicenda senza pregiudizi. Voi fate domande ai vostri figli e i vostri figli ne fanno a voi.

Domande in formato PDF