Navigazione

Meta-navigazione

Navigazione globale

Ricerca globale

Sfera privata app

Non interessa a nessuno

Nithuraan utilizza il servizio di SMS WhatsApp per condividere pensieri ed esperienze con i suoi compagni. Ma come la mettiamo con la privacy di questo servizio?




Consigli

Per tutti

Definite delle regole per un comportamento sicuro e adeguato: «Anche nelle app non pubblicare la tua data di nascita, la tua e-mail privata, il tuo numero di telefono. Molte app richiedono l’autorizzazione per il servizio di localizzazione. Questo può essere utile in un’app con gli orari di tram e bus, così sai dove si trova la prossima fermata. Ma perché, WhatsApp vuole saperlo? Anche se tu comunichi solo con i tuoi amici. WhatsApp ad esempio sa esattamente cosa dici e condividi nell’app e con chi; talvolta addirittura sa quali altre cose fai in rete.»

Questo servizio guadagna raccogliendo, valutando e vendendo i dati personali dei partecipanti. Parlate con vostro figlio del fatto che proprio quando è collegato solo con i suoi amici, credendo di trovarsi in una sfera privata, potrebbe rivelare informazioni senza rendersene conto.



Corsi sui media

E-Learning

Sfera privata: imparate quali sono gli aspetti importanti. Ed esercitatevi con vostro figlio: cosa può essere condiviso con tutti? E cosa è meglio non condividere?

Apprendimento online

L’ora delle domande sulla sfera privata

Conoscetevi a vicenda senza pregiudizi. Voi fate domande ai vostri figli e i vostri figli ne fanno a voi.

Domande in formato PDF



Partner

In collaborazione con Formazione dei genitori Svizzera

Vai a Formazione dei genitori Svizzera