Ottimizzazione del rendimento tramite banca dati e GPS

I dati dell’FCB

Analisi di dati e tecnologia moderna diventano sempre più importanti nello sport a livello professionale, anche per l’U21 dell’FC Basel 1893. Robin Huser, che in seguito alla rottura di un legamento crociato ha dovuto combattere per tornare a far parte della squadra, trae vantaggio da queste innovazioni.

Tanja Kammermann (testo), Daniel Brühlmann (foto), 24 aprile 2017

 

La sala pesi delle nuove promesse del Basel puzza un po’ di stanza di adolescente: un misto di sudore di teenager e calzini sporchi. Non c’è da stupirsi, visto che lo spazio pullula di calciatori fra i 17 e i 21 anni, che vengono esaminati in un caos ordinato di fisioterapisti e diagnosti del rendimento. Oggi, per la squadra U21 dell’FC Basel (FCB) è in programma una serie di misurazioni delle prestazioni. Questo avviene due o tre volte nell’arco di ogni anno. Sono previsti un controllo fisioterapico, esercizi di stabilità, misurazioni della forza e un test di resistenza yoyo. Quest’ultimo, come scopriremo, di simpatico ha solo il nome. 

 

 

Sabrina Zingg, direttrice della diagnostica del rendimento, osserva Robin Huser mentre svolge i suoi esercizi.  

 

 

Robin Huser è più di un buon centrocampista: è uno dei giocatori più dotati dell’U21 e in squadra assume spesso e volentieri il ruolo di capobranco. Non stupisce che l’allenatore esorti il diciannovenne a prendere con sé tre compagni di squadra per il riscaldamento. «Forza ragazzi, 5 minuti di bicicletta e poi gli addominali.» Alla domanda quali siano i suoi punti di forza risponde: «Mi piace assumermi responsabilità e riesco a distribuire bene il gioco.» Gli credo.  

 

 

1/8 Robin Huser si muove sul power plate, mentre Thomas Bernhard, direttore del reparto atletica e forza, visualizza i dati relativi al rendimento sul computer.

2/8 Stretching fino al limite: l’angolo è cambiato dall’ultima rilevazione? La banca dati lo sa.

3/8 2-3 volte all’anno Robin Huser (a destra) si sottopone con la squadra del Basel U21 a una misurazione delle prestazioni.

4/8 In che condizioni si trovano i giocatori? Gli assistenti visitano Robin Huser.

5/8 Pronti per uscire: per alcune misurazioni il campo di allenamento è stato dotato di un sistema di GPS locale.

6/8 Inizia l’allenamento yoyo: quello che ha un nome simpatico, ...

7/8 è in realtà un duro allenamento, ...

8/8 ... durante il quale i calciatori corrono fino a cadere.

1/8 Robin Huser si muove sul power plate, mentre Thomas Bernhard, direttore del reparto atletica e forza, visualizza i dati relativi al rendimento sul computer.

 

 

Pochi giorni fa ha ottenuto l’ok dell’allenatore a tornare in squadra. Questo pomeriggio deve dimostrare di essere veramente pronto. «Ho conosciuto pochi giocatori come Robin: non è mai arrivato in ritardo alla fisioterapia, quando c’era da correre non si è mai tirato indietro, è molto ambizioso e indipendente», dice Thomas Bernhard, direttore del reparto atletica e forza nuovi talenti.

Nella banca dati si trovano tutti i dati riguardanti il rendimento, e possono essere consultati in ogni momento da allenatori, fisioterapisti, dottori e giocatori.

I risultati che oggi Robin ha fornito, vengono inseriti nella banca dati. Lì vengono elaborati tutti i dati delle nuove leve e possono essere consultati in ogni momento sullo smartphone da allenatori, fisioterapisti, dottori, dall’amministrazione e dai giocatori stessi. Questa soluzione è stata sviluppata nell’arco di molti mesi dall’FCB in collaborazione con Swisscom.

Sul campo di erba sintetica è stato installato un GPS locale che consente di seguire i movimenti dei giocatori.

Le misurazioni avvengono nella sala pesi del modernissimo campus, con vista su un campo di erba sintetica collegato in rete, su cui è stato installato un GPS locale che consente di seguire i movimenti dei giocatori. Quello che veniva usato inizialmente per effettuare un’analisi di gioco, oggi fornisce informazioni circa la velocità e la resistenza dei giocatori.

 

Una carriera con alti e bassi

 

In posizione quadrupedica, Robin allunga il braccio sinistro e la gamba sinistra: un esercizio di stabilità. Sembra in gran forma. Poche settimane prima, tuttavia, la situazione era un po’ diversa: a metà marzo 2016 Robin, durante un allenamento, si è rotto il legamento crociato. È seguita un’operazione e nove mesi di riabilitazione. Un periodo lungo per un giovane calciatore. La cosa peggiore per lui è stata quella di non far parte della squadra. «D’altro canto ho avuto molto tempo per la mia fidanzata e i miei amici, cosa che normalmente non succede», dice Huser.

 

 

Thomas Bernhard legge i dati della rilevazione sul suo laptop.  

 

 

Nel 2016 Robin aveva avuto un ottimo inizio. Per alcune partite era riuscito a passare alla 1. divisione dell’FC Basel. «Prima dell’infortunio, Robin aveva raggiunto un livello promettete in quanto a resistenza e velocità, ed è lì che deve ritornare», dice Thomas Bernhard.

 

«Grazie Robin, tutto a posto», dice Sabrina Zingg, direttrice della diagnostica del rendimento, che lo ha osservato durante lo svolgimento degli esercizi di stabilizzazione. Inserisce numeri nella tabella. «Grazie a questi dati il lavoro dei singoli assistenti diventa molto più facile. Una volta comunicavamo tramite e-mail e colloqui, ora inseriamo tutto in una banca dati», spiega Thomas Bernhard. Dall’analisi dei dati, durante la riabilitazione ha creato un piano di allenamento per Robin.

 

 

Analisi dei dati per una migliore valutazione

 

Prima e dopo ciascun allenamento, lo stesso Robin esprime un giudizio su quanto impegnativo questo è stato. «È una buona cosa se anche l’allenatore tiene in considerazione questa valutazione», dice Robin Huser. «Noi lo chiamiamo ‹distribuzione dello sforzo›. Per noi è molto importante e va a influenzare l’impostazione dell’allenamento», dice Thomas Bernhard. Sabrina Zingg valuta i dati del giocatore, e Thomas Bernhard i dati dell’allenatore. Dopodiché questi vengono comparati. In tal modo nasce una valutazione indipendente dello sforzo. I dati vengono commentati a cadenza settimanale.

«Grazie ai dati è possibile vedere nero su bianco che le condizioni per un reintegro in squadra ci sono tutte e che il rischio di un nuovo infortunio è stato ridotto al minimo.»

Thomas Bernhard, direttore reparto atletica e forza

L’importanza che l’FC Basel dà alla rilevazione dei dati è dimostrata da un «catalogo delle penitenze», appeso nello spogliatoio. Chi dimentica di registrare il «Load», si vedrà costretto a svolgere un allenamento senza pallone (la massima punizione per un calciatore) o a versare denaro nella cassa della squadra. L’obiettivo è prevenire sovraccarichi o lesioni dei giocatori.

 

 

Saltando sulla piattaforma, questa misura la forza sprigionata.  

 

 

La penultima stazione è il power plate: Robin deve saltare più alto possibile sulla piattaforma. Qui Robin avverte un leggero dolore al ginocchio, e c’è ancora una differenza di forza del 10 percento fra la gamba sinistra e la gamba destra. «È normale», dice Thomas Bernhard. Anche lui è contento dei valori di Robin e dice: «Grazie ai dati è possibile vedere nero su bianco che le condizioni per un reintegro in squadra ci sono tutte e che il rischio di un nuovo infortunio è stato ridotto al minimo.».

 

Robin scompare all’esterno per svolgere il test yoyo. Lì corre in lungo e in largo, fino a cadere, nel vero senso della parola. Vuole sapere subito dall’assistente, quali valori sta inserendo, così li può confrontare in rete con quelli dei suoi idoli di tutto il mondo, cosa per lui molto importante. In ogni caso non ha nulla da temere, perché il risultato è buono anche in questo caso. In pratica, è pronto e verrà reintegrato immediatamente e completamente in squadra.

 

Un’app premiata

Con questa soluzione di rilevamento dati del rendimento, l’FC Basel ha vinto nel 2016 lo Swiss App Award nella categoria imprese. Intervista con Massimo Ceccaroni, direttore tecnico nuove promesse dell’FC Basel.  

 

 

 

 

 

Partecipate alla discussione

 

Utilizzate anche voi degli strumenti di raccolta dati per le vostre attività sportive?

 

Condizioni di impiego

Grazie per il vostro contributo. I commenti dei lettori vengono pubblicati da lunedì a venerdì.

 

Altre Storie