tiko power: compensare l’energia da riscaldamento in maniera intelligente

Risparmiare sul riscaldamento e fare del bene

Oltre 6500 proprietari di riscaldamenti elettrici partecipano alla rete di accumulo di energia tiko, godendo così di una rete elettrica stabile e di un notevole risparmio di energia per il riscaldamento.

Urs Binder (testo), 17 ottobre 2016

L’energia elettrica proviene dalla presa di corrente. Sembrerebbe semplice, ma non lo è: la nostra rete elettrica è un sistema piuttosto complesso di consumatori e produttori di corrente – centrali elettriche, impianti solari ed eolici, altre fonti di energia rinnovabili, energia elettrica accumulata nelle batterie e acquistata all’estero. Affinché questa rete possa funzionare in modo stabile, produzione e consumo devono sempre bilanciarsi. Bastano scostamenti minimi per destabilizzare la frequenza della rete, con potenziali danni gravi ai generatori, ma anche alle utenze collegate.

 

 

L’energia di regolazione compensa


Si verificano degli sbalzi nella rete elettrica, ad esempio, durante un guasto a una centrale o quando una nuvola copre il sole e l’impianto solare ne risente in termini di efficienza. Sono proprio le energie rinnovabili a denotare forti sbalzi delle prestazioni durante la giornata.

Quando il consumo è troppo elevato lo si limita o si aumenta la produzione, laddove è possibile.

La compensazione è garantita dalla cosiddetta energia di regolazione: quando il consumo è troppo elevato lo si limita o si aumenta la produzione, laddove è possibile – si parla di energia di compensazione positiva. Al contrario, l’energia di compensazione negativa bilancia un eccesso di produzione. Il rispetto dell’equilibrio è garantito dalla società di rete nazionale Swissgrid, che acquisisce l’energia di regolazione da diversi fornitori.

 

 

1/2 L’energia di regolazione compensa gli sbalzi nella rete elettrica. Il riscaldamento può essere gestito in automatico da tiko o, individualmente, tramite l’app per smartphone.

2/2 tiko mountains è una variante ampliata di gestione del riscaldamento con sensore della temperatura aggiuntivo, impiegata ad esempio sulle ferrovie di montagna del Cervino a Zermatt.

1/2 L’energia di regolazione compensa gli sbalzi nella rete elettrica. Il riscaldamento può essere gestito in automatico da tiko o, individualmente, tramite l’app per smartphone.

 

 

Una rete di accumulo dai riscaldamenti


Swisscom Energy Solutions ha sviluppato una piattaforma per collegare gli apparecchi elettrici a una rete e attivarli o disattivarli in base alle necessità. La prima applicazione di questa piattaforma si chiama tiko power, una rete di accumulo costituita da riscaldamenti elettrici, che fornisce l’energia di regolazione disciplinando il consumo: quando Swissgrid richiede energia di regolazione, tiko sposta in modo mirato il ciclo di riscaldamento dei singoli partecipanti. Così, ad esempio, un riscaldamento viene acceso un po’ più tardi per ridurre temporaneamente il consumo, senza andare a scapito del comfort abitativo.

Attraverso un’app per smartphone, i partecipanti decidono il loro livello di comfort e quando tiko power può regolare automaticamente il riscaldamento.

L’algoritmo di regolazione tiene conto di tutti i partecipanti e considera diversi fattori. Ad esempio quando è stato attivato per l’ultima volta un determinato riscaldamento, per quanto tempo deve funzionare per tenere calda la casa o se è stato bloccato dal telecomando centralizzato e ora non deve essere nuovamente spento. Naturalmente, attraverso un’app per smartphone i partecipanti possono regolare il loro livello di comfort e questa impostazione determinerà quando tiko power potrà gestire automaticamente il riscaldamento.

 

 

Questo «Demand-Side Management» è già in uso da tempo con i grandi consumatori industriali. tiko è uno dei primi fornitori in Europa a coinvolgere anche le economie domestiche. Attualmente in Svizzera vi aderiscono oltre 6500 proprietari di impianti di riscaldamento. tiko power è quindi la più grande rete di accumulo di energia della Svizzera, con prestazioni complessive equivalenti a quelle di una centrale idroelettrica.

 

 

Il sistema può essere gestito tramite l’app, dalla quale è possibile visualizzare la corrente consumata.

 

 

Perché partecipare?


Sicuramente è bello sapere di contribuire alla stabilità della rete elettrica con il proprio riscaldamento. Ma i vantaggi della partecipazione alla rete di accumulo sono anche concreti. L’app consente di gestire il riscaldamento con la massima precisione, ad esempio facendolo funzionare a regime ridotto quando nessuno è a casa per poi aumentare la temperatura a un livello più confortevole prima che gli inquilini rientrino tra le mura domestiche.

Possono partecipare tutti coloro che dispongono di un proprio riscaldamento elettrico.

In questo modo negli orari di esercizio ridotto è possibile risparmiare fino al 60% di energia per il riscaldamento. Inoltre tiko power esegue un costante monitoraggio del riscaldamento e fornisce un messaggio di allarme in caso di guasti: questa funzione garantisce la sicurezza e consente di reagire tempestivamente a eventuali problemi.

 

Possono partecipare tutti coloro che dispongono di un proprio riscaldamento elettrico: riscaldamenti diretti, impianti di riscaldamento ad accumulo termico notturno, termopompe e boiler elettrici. Per ogni apparecchio da controllare deve essere installata nella cassetta di distribuzione una cosiddetta K-Box. Le K-Box comunicano attraverso le condutture elettriche interne all’edificio con una M-Box, collegata al cloud tiko tramite telefonia cellulare o modem. L’installazione viene effettuata da un partner professionale tiko al prezzo di 100 franchi tutto incluso, a cui si aggiunge una tariffa di partecipazione di 49 franchi.

 

 

 


tiko per le ferrovie di montagna

 

Le ferrovie di montagna hanno molte infrastrutture riscaldate elettricamente: ristoranti ad alta quota, biglietterie, stazioni a valle e a monte, bagni, ecc. In questi locali sono spesso installati riscaldamenti diretti che per motivi logistici vengono accesi all’inizio della stagione e spenti solo alla fine della stagione fredda. Un vero spreco di energia, ad esempio se si riscalda un bagno a 2500 m di altitudine durante la notte, quando sicuramente nessuno lo utilizza.
Con tiko mountains, Swisscom Energy Solutions offre una variante ampliata della gestione del riscaldamento, con un sensore della temperatura aggiuntivo. I gestori delle ferrovie di montagna possono, ad esempio, impostare i gradi di riscaldamento in base all’orario. Perché i grandi consumatori, in base al cantone in cui si trovano, sono obbligati per legge a risparmiare ogni anno in maniera comprovabile il 2% di energia. A tal fine il riscaldamento deve poter essere regolato in base alla temperatura.
Viene integrato anche un sistema intelligente di gestione del carico, che consente, ad esempio, di definire di ridurre le prestazioni del riscaldamento in un ristorante quando sono in funzione i cannoni sparaneve, che consumano molta energia. In questo modo si possono eliminare i costosi picchi di carico. Le ferrovie di montagna di Zermatt, Davos, St. Moritz e Scuol utilizzano già i servizi di tiko mountains, con un risparmio energetico per riscaldamento tra il 40 e il 60%.
 

Swisscom Energy Solutions

Entrate a far parte della più grande rete di accumulo di energia della Svizzera. Ulteriori informazioni sono disponibili su Swisscom tiko power.  

 

 

 

Partecipate alla discussione

 

Cosa pensate della rete di accumulo per riscaldamenti elettrici?

 

Grazie per il vostro contributo. I commenti dei lettori vengono pubblicati da lunedì a venerdì.

 

Altre Storie