Guida autonoma e recarsi con un drone al rustico grazie al 5G.
3 min

Spostarsi senza preoccupazioni

Matthias Jungen

Matthias Jungen, 5G Innovations Manager Swisscom

L’autore Matthias Jungen è l’Innovation Manager 5G di Swisscom. Il economista è convinto dalle opportunità offerte dalla tecnologia: «Credo nella realtà aumentata, nei robot e nei veicoli autonomi, nei sistemi di assistenza intelligenti e credo anche nel fatto che non abbiamo la benché minima idea di cosa ci riserva il futuro.»

Colonna: Cosa l’Innovation Manager 5G, Matthias Jungen, si attende dalla rete 5G sulla strada e fuori strada.

Da un po’ con i miei amici abbiamo iniziato a fare delle scommesse a lungo termine. La maggior parte di queste riguarda la digitalizzazione. Ci chiediamo quali siano le possibilità che questa dischiuderà sul medio e sul lungo periodo. Ad esempio, come i veicoli autonomi e i droni per il trasporto di persone ci consentiranno di viaggiare tranquillamente anche in posti fuori mano. Non ricordo più se le scommesse sono nate per mera curiosità o per il nostro interesse comune per le nuove tecnologie.

Ottimizzare il flusso del traffico con la guida autonoma

Anche se il mio rustico in Ticino non è proprio ben collegato, di solito lo raggiungo con i mezzi pubblici. È decisamente più rilassante. Quando però viaggio con molte valigie, alle volte vorrei che in Ticino mi portasse un’auto con guida autonoma. Sarebbe altrettanto rilassante, oltre al fatto che le automobili con guida autonoma potrebbero ridurre molti problemi legati al traffico.

Oggi in Parlamento si discute sulla costruzione di autostrade a sei corsie per ridurre gli ingorghi stradali. Ma è davvero necessario, se ci sarà la guida autonoma a ottimizzare il flusso di traffico aumentando la distanza tra le auto? Comunicando tra di loro in tempo reale con la rete 5G, le auto con guida intelligente possono reagire rapidamente a ogni situazione e regolare la velocità. Oppure si potrebbe sviluppare un modello di car-sharing intelligente che consenta di sfruttare al massimo gli spostamenti privati, riducendo così il numero di vetture in circolazione.

Automobili autonome e connesse

Se in futuro circoleranno automobili autonome, sarà grazie a tutta una serie di innovazioni tecnologiche. Tra queste, i sensori in grado di riconoscere la carreggiata e la segnaletica stradale, e i GPS per la localizzazione e la navigazione. Le automobili comunicheranno anche tra di loro, per mettere in allerta in caso di strade ghiacciate o di ingorghi e consentire all’autopilota di reagire alla situazione velocemente e in modo più sicuro. Questa comunicazione è possibile solo con una rete che trasmetta praticamente in tempo reale le informazioni di un ingente numero di mezzi coinvolti nel traffico. E la rete 5G può fare esattamente questo.

La nuova frontiera dei droni per il carico di persone

Quando arrivo in Ticino, mi piace percorrere a piedi il sentiero che dalla valle, attraverso il bosco, porta alla montagna. Oggi lo faccio tranquillamente e mi godo la passeggiata. Ma poi penso un po’ oltre, a quando sarò più in là con gli anni e a come questa camminata potrebbe trasformarsi in una vera e propria tortura soprattutto in estate. Carico, come sempre, di vestiti e cibo.

Mi immagino da anziano: un drone taxi mi porta in volo dalla stazione al mio rustico. Grazie alla rete 5G, il drone ha a disposizione tutte le informazioni di guida e io mi godo il panorama dall’alto. Sono sicurissimo che questo succederà, altrimenti non avrei mai fatto questa scommessa.

5G: la rete mobile di ultima generazione

Entro la fine dell’anno Swisscom ha in programma di estendere il 5G in tutta la Svizzera: città, campagna e regioni alpine. Per sapere quali località sono attualmente raggiunte dalla copertura 5G, consultare www.swisscom.ch/5G.

La maggiore velocità di trasmissione, l’enorme larghezza di banda, il breve tempo di reazione, l’efficienza energetica e la capacità fanno della rete 5G la tecnologia chiave in molti campi di applicazione. Così sarà possibile realizzare cose che oggi noi nemmeno immaginiamo. Scoprite insieme a noi cosa ha in serbo il futuro.

Leggete ora